The Karate Kid-La leggenda continua, recensione in anteprima

Dre Parker (Jaden Smith) e sua madre Sherry (Taraji P. Henson) abbandonano Detroit e gli States alla volta della Cina dove sembra che ci siano opportunità di lavoro e la possibilità di iniziare una nuova vita, purtroppo se già per un adolescente medio è un problema cambiare città e scuola, figuriamoci sradicarlo dal suo paese natio e metterlo di fronte ad una nuova nazione con tanto di usi e lingua indecifrabili.

Dren scoprirà da subito gioie e dolori della sua nuova casa, se da una parte troverà da subito un amico e conoscerà la graziosa violinista Mei Ying, dall’altra visto che il bullismo non ha latitudine verrà fatto oggetto di prepotenze da un gruppetto di teppisti locali esperti di kung-fu.

Dopo l’ennesimo sopruso stanco di aver paura Dren decide di farla pagare ai suoi aguzzini in erba, ma la ribellione potrebbe costargli una lunga permanenza in ospedale se non fosse per il provvidenziale intervento di Mr. Han (Jackie Chan), scorbutico factotum del palazzo dove abitano Dren e sua madre, che darà ai bulletti una lezione di Kung fu e curerà con la miracolosa medicina tradizionale cinese gli acciacchi del riconoscente ragazzino.

Un padre per mio figlio, recensione

Kuch_Naa_Kaho-[cdcovers_cc]-front []Raj (Abhischek Bachchan) è un single incallito e un ottimo partito, ma il matrimonio proprio non fa per lui, nonostante questo suo zio è fermamente intenzionato a trovargli la donna giusta che possa renderlo felice. I piani dello zelante zio sembrano comunque portare ad un coinvolgimento di Raj per l’affascinate Namrata (Aishwarya Rai), quest’ultima alla proposta di matrimonio di Raj si scopre essere già sposata e con un figlio.

Il marito di Namrata l’ha abbandonate e lei è costretta a lavorare duro per mantenere se stessa e il figlio, Raj però non demorde, e nonostante la donna tenti ripetutamente di allontanarlo sapendo di essere legalmente legata ad un altro l’uomo, le attenzioni riservate al figlio e l’amore dimostrato verso di lei faranno comunque capitolare la donna. che acceterà di stare con Raj nonostante tutte le difficoltà.

Purtroppo come spesso accade quando un equilibrio sembra ormai raggiunto ecco rispuntare l’ingombrante figura del marito di Namrata che si frapporrà tra la donna e il raggiungimento di una vita pienamente felice con il suo nuovo compagno.

Incassi al botteghino: un solo nome nel mondo, Watchmen

In Italia e negli States la testa della classifica degli incassi ha un solo nome ed è quello di Watchmen, il nuovo film di Zack Snyder che, seppur penalizzato dalla lunghezza e dal divieto per i minori di quattordici anni, oltreoceano è stato capace di andare oltre i cinquantacinque milioni di dollari registrando il terzo risultato di sempre per un film uscito a marzo e il sesto di sempre per l’esordio di un film vietato.

Iniziamo ad analizzare la classifica italiana: alle spalle di Watchmen, che vince ma non stravince (con un incasso poco oltre il milione e centomila euro), si piazza I love shopping. Terzo, e sotto il milione, troviamo un’altra nuova new entry, il pluripremiato The Wrestler, davanti a Il curioso caso di Benjamin Button, quarto, e Due Partite che, pur avendo un cast non indifferente, ha un tiepido riscontro di pubblico (poco sopra i cinquecentocinquanta mila euro) e si piazza quinto. Malino La pantera rosa 2, sesto con meno di cinquecento mila euro, peggio Live! Ascolti record al primo colpo, quattordicesimo con soli centottantamila euro. Da notare, infine, che Iago è già ottavo dopo sole due settimane. Ha finito la benzina?

Weekend al Cinema: Cinema Universale d’Essai, Due partite, Live! – Ascolti record al primo colpo, La Pantera Rosa 2, Verso l’Eden, Watchmen, The Wrestler

Nella primo weekend di marzo escono al cinema sette pellicole, alcune delle quali si giocheranno la testa della classifica degli incassi al botteghino. Questa settimana è particolarmente attesa per due film in particolare: The Wrestler, che vede il ritorno in grande stile di Mickey Rourke (tanto da meritarsi la nomination agli Oscar) e Watchmen, il film sui supereroi firmato dal genio discusso di Zack Snyder. Attenzione anche al ritorno di Steve Martin ne La pantera rosa 2 e al drammatico con Eva Mendes, Live! Ascolti record al primo colpo.

Nemmeno gli italiani possono lamentarsi dato che, oltre ad un interessante documentario, Cinema Universale d’Essai, torna Riccardo Scamarcio nella coproduzione italo/greca di Verso L’eden e soprattutto arriva il film corale di Enzo Monteleone, Due partite, con otto tra le più rappresentative attrici del panorama italiano.

Vediamo insieme protagonisti e trame dei film in uscita questo weekend:

Steve Martin: carisma da comico

Steve Martin nasce a Waco (Texas-USA) il 14 Agosto 1945, figlio di un agente immobiliare e di una casalinga, passa la sua infanzia ed adolescenza in California, lavora al Magic shop di Disneyland dove impara trucchi e giochi di carte, buon suonatore di banjo, al liceo l’approccio con la recitazione avviene attraverso le commedie musicali allestite con la sua piccola compagnia teatrale.

Si laurea in filosofia a 22 anni e grazie alla fidanzata. ballerina in un famoso show televisivo, entra in contatto con un produttore che lo inserisce nel team di autori, lo show con l’apporto di Martin cresce così tanto che nel 1969 vince addirittura un Emmy.

Jean Reno: un francese da blockbuster

Sguardo obliquo, viso spigoloso e ironia tipicamente francese, un attore eclettico con una recitazione mai sopra le righe, anche quando i ruoli lo permetterebbero, uno stile elegante ed una vis comica irresistibile, diventa il re dell’action-thriller ma dà il suo meglio nella commedia dove sfoggia tutto il carisma di chi è nato per recitare.

Juan Moreno alias Jean Reno nasce a Casablanca (Marocco) il 30 Luglio del 1948, madre e padre in fuga dalla dittatura franchista si rifugiano in Marocco dove Juan nasce e diventa cittadino francese. Dopo la morte della madre Juan si trasferisce a Marsiglia in Francia e nel 1968 mentre svolge il servizio militare comincia a formarsi in lui l’idea di una carriera d’attore.

Harald Zwart: un tifoso ad Hollywood

Harald Zwart nasce in Olanda il 1° Luglio 1965, anche se originario dei Paesi Bassi cresce in Norvegia, qui intraprende la carriera di regista cinematografico girando alcuni cortometraggi, spot pubblicitari e videoclip musicali, tra gli artisti con cui ha collaborato figurano gli a-ah.

Nella sua filmografia figurano quasi tutte commedie, tra cui il teen-movie Agente Cody Banks, la comedy interpretata da una particolarmente sensuale Liv Tyler Un corpo da reato, e Lange Flate Ballaer2, commedia demenziale norvegese nel cui cast figura anche Don Johnson. Unico film che esula dal genere prediletto dal regista è l’action svedese Hamilton.

Incassi al botteghino: in Italia è Benjamin Button a trionfare, negli States subito primo Madea Goes to Jail

In Italia, nel weekend degli Oscar 2009, Il curioso caso di Benjamin Button, vincitore di tre statuette, è ancora il film più visto in Italia. Alle sue spalle si riconferma Ex in seconda posizione, che superando il milione di euro, sfiora i nove milioni totali.

Dalla terza alla settima posizione, ad esclusione della quinta piazza occupata da Questo piccolo grande amore, ci sono quattro new entry settimanali: in terza posizione si colloca Inkheart – La leggenda di cuore d’inchiostro con quasi un milione d’euro; in quarta posizione Bride Wars – La mia miglior nemica, con più di seicento mila euro; in sesta posizione The Reader, con oltre mezzo milione di euro (distribuito in sole 161 sale); in settima posizione Underworld – La ribellione dei Lycans, con oltre quattrocentocinquantamila euro e una media per sala di oltre 4000 euro (119 copie distribuite), seconda solo al film di David Fincher. Quattordicesimo Eagle Eye, con poco più di centomila euro.

Berlinale 2009: il punto

Oggi per l’aggiornamento quotidiano sulla Berlinale 2009 cominciamo col segnalarvi l’unica pellicola proiettata in concorso, Tatarak, del polacco Andrzej Wajda, regista del toccante Katyn, il film è la trasposizione su pellicola di un romanzo dell’autore polacco Jaroslaw lwaszkievicz, protagonista è Marta una donna di mezz’età con un passato doloroso alle spalle che improvvisamente riscopre l’amore.

Per gli eventi speciali fuori concorso verrà proiettato il  film ad episodi di registi vari Deutschland 09, una serie di microfilm tra cinema e documentario diretti dai migliori giovani cineasti tedeschi, tema la Germania odierna, tra i registi impegnati nel progetto Tom Tykwer presente a Berlino per la premiere del suo The international.

Incassi al botteghino: gli Ex battono gli Italians, male le altre novità

Gli Ex di Brizzi, battono gli Italians di Veronesi: questo è il risultato del primo weekend cinematografico di febbraio, che vede il primo incassare più di tre milioni e mezzo, contro il milione e quattrocentomila scarso di Italians, che giunge al lusinghiero totale di oltre undici milioni di euro. Alle loro spalle scalano in terza posizione Operazione Valchiria, che supera il milione, in quarta Revolutionary Road e in quinta Viaggio al centro della terra 3D (che in totale sfiora i sette milioni). Tra le nuove uscite bisogna registrare il buon esordio di The Horseman, sesto con più di quattrocentomila euro, quello tiepido di Space Chimps, decimo con trecentomila euro e quello negativo di Frost/Nixon, solo undicesimo.

Anche in America vince la commedia brillante a sfondo sentimentale, grazie all’exploit di La verità è che non gli piaci abbastanza, che incassa quasi ventisette milioni e mezzo (8650$ per copia e miglior risultato della settimana), lasciandosi alle spalle Io vi troverò, secondo, Coraline e la porta magica, terzo, La pantera Rosa 2, quarto, Paul Blart: Mall Cop, quinto e l’altra nuova uscita, Push, sesta.

Berlinale 2009 annunciati i primi titoli in competizione e fuori concorso

Sono stati comunicati alcuni titoli che verranno proposti alla cinquantanovesima edizione del Festival di Berlino, che si terrà dal 5 al 19 febbraio prossimi.

In corsa per l’Orso d’Oro, ci saranno Alle Anderen, Rage, Mei Lanfang, The Messenger, Mammoth e London River. Fuori concorso verranno proiettati l’attesissimo The Reader, La pantera rosa 2, The Dust of Time, The private lives of Pippa Lee, che verrà proposto in prima mondiale, così come The International, che aprirà la Berlinale.

Di seguito potete leggere la lista dei film e i loro cast: