Jeremy Renner scherza con Chris Evans sull’incidente

Mentre continua il suo recupero, Jeremy Renner scherza con il collega attore Marvel Chris Evans sul suo traumatico incidente con il gatto delle nevi. Renner è meglio conosciuto da molti per il suo ruolo di Occhio di Falco nell’MCU, apparendo in film di successo come Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame, oltre al suo show Disney+, Occhio di Falco, nel 2021. All’inizio di questo mese, nel giorno di Capodanno, Renner è stato coinvolto in un incidente molto grave vicino a casa sua a Reno, in Nevada, in cui è stato investito dal suo gatto delle nevi mentre cercava di aiutare un veicolo bloccato.

Dopo aver recentemente rivelato di essere tornato a casa dall’ospedale, Renner dimostra ancora una volta di essere di buon umore dopo l’incidente con un recente scambio su Twitter con Evans. L’ex attore di Capitan America chiede scherzosamente delle condizioni del gatto delle nevi di Renner in risposta a un post dell’attore sul suo processo di recupero a casa. Renner quindi risponde, dicendo che il veicolo potrebbe consumare benzina. Nonostante le loro battute sul veicolo che ha schiacciato Renner, i due attori hanno chiaramente molto amore l’uno per l’altro, cosa che rendono evidente nei loro tweet.

Dopo essere stato schiacciato dal gatto delle nevi, che secondo quanto riferito pesa più di 6 tonnellate, Renner è stato trasportato in aereo in un ospedale locale. Il lato destro del torace dell’attore è stato schiacciato, il che gli ha provocato un’estrema difficoltà respiratoria, insieme a gravi lesioni ortopediche e traumi alla testa e all’addome. Quando questi ulteriori dettagli sono venuti alla luce nei giorni e nelle settimane successivi all’incidente del gatto delle nevi di Renner, è diventato sempre più chiaro che è incredibilmente fortunato ad essere sopravvissuto. Nello stesso post su Twitter a cui Evans ha risposto, Renner ha rivelato ulteriormente l’entità delle sue ferite, affermando di aver rotto più di 30 ossa in totale.

Renner non ha dato ulteriori dettagli sulle ferite che ha subito dall’incidente con il gatto delle nevi e quanto tempo ci vorrà per riprendersi completamente, ma, per ora, sembra che abbia una lunga strada davanti a sé. Per fortuna, tuttavia, fan e colleghi continuano a inviare messaggi sinceri all’attore e gli augurano il meglio. Anche se non sembra che Renner brandirà di nuovo l’arco e le frecce di Occhio di Falco molto presto, l’attore sta evidentemente mantenendo alto il morale mentre il suo corpo guarisce dalla comodità della propria casa.

Dave Bautista ha una clausola insindacabile da contratto

Durante una recente intervista con Men’s Health, Dave Bautista ha menzionato una clausola piuttosto insolita nel suo contratto quando si tratta di riempirsi lo stomaco. Parlando alla pubblicazione della sua dieta e del suo regime di esercizi, che pare essere piuttosto completo ed impegnativo, Bautista ha detto: “In realtà è nel mio contratto che devo mangiare non meno di ogni quattro ore“.

Quando non mangia ogni quattro ore o meno, Bautista si rifocilla con alcuni dei suoi snack preferiti. Ha aggiunto infatti che: “Tra un pasto e l’altro, se ho fame, di solito mangio una banana con burro di mandorle, o un formaggio grigliato vegano e senza glutine è il mio piatto preferito“. L’attore segue una dieta prevalentemente a base vegetale, ma include pesce alcune volte a settimana e spera di diventare completamente vegano un giorno. Oltre alla sua dieta sana e ricca di piante, Bautista trascorre molto tempo in palestra.

Ha detto a Men’s Health che va in palestra ogni singolo giorno, a volte anche in due sessioni di allenamento. “Questo è il mio santuario. Vengo qui per stare tranquillo. È terapeutico per me” ed indubbiamente non è una sorpresa appurare ciò vista la sua carriera di wrestler prima di diventare un attore, era abbastanza normale che si sottoponesse a sessioni intense di allenamento e che questo ormai facesse parte della sua vita. Il fisico impressionante di Bautista lo ha aiutato a ottenere il suo ruolo da protagonista come Drax nei Guardiani della Galassia targato Marvel nel 2014.

Dopo quasi un decennio nel ruolo, Bautista lascerà il Marvel Cinematic Universe entro la fine dell’anno mentre Drax farà l’ultimo inchino in Guardiani della Galassia Vol 3. E sembra che sarà felice di farlo, infatti durante un’intervista con GQ, ha detto: “Sono così grato per Drax. Lo amo. Ma c’è un sollievo [che sia finita]. Non è stato tutto piacevole. È stato difficile interpretare quel ruolo. Il processo di trucco mi stava abbattendo. E non so se voglio che Drax sia la mia eredità: è una performance stupida e voglio fare cose più drammatiche“. Ha continuato dicendo a GQ che non gli “frega un ca**o” di essere una grande star del cinema o di “vivere una vita affascinante”, ma che gli piacerebbe diventare un “attore migliore” e guadagnarsi il rispetto dei suoi coetanei. Insomma l’obiettivo di Bautista è quello di voler dare prova di essere un attore completo e non solo ricordato per un ruolo meno serio quale quello di Drax. Per questo infatti è di fresca uscita Bussano alla Porta.

Jennifer Coolidge da regina delle MILF a delfino

Jennifer Coolidge ha rivelato che il ruolo dei suoi sogni è interpretare un delfino. L’attrice è in cima al mondo in questo momento e all’apice della sua carriera dopo aver vinto un Golden Globe come migliore attrice non protagonista. È un momento in cui può scegliere i suoi progetti. Tuttavia, quando le è stato chiesto quale sarebbe stato il suo ruolo della vita, Coolidge ha dato una risposta sorprendente ad Access Hollywood. Il conduttore Scott Evans le ha chiesto: “Qual è il ruolo da sogno per te in questo momento? Se qualcosa potesse succedere. Cosa sarebbe?” La star di White Lotus ha risposto: “Ho sempre voluto interpretare un delfino“. Evans ha risposto: “Come Flipper?” “Sì”, ha aggiunto Coolidge.

 

E mentre potrebbe essere stata solo per metà seria, questo tipo di umorismo da un A-lister che parla del loro “mestiere”, è onestamente rinfrescante. L’attrice 61enne è salita sul palco per la seconda volta ieri (11 gennaio) per ritirare il premio per la migliore attrice non protagonista in una serie limitata o antologica o in un film. Ma era così eccitata che ha sganciato un’altra bomba atomica. Nel suo discorso la Coolidge ha anche condiviso commenti sinceri con il creatore di White Lotus Mike White, che ha ammesso di aver “cambiato la sua vita“. Ha detto:Mike White mi ha dato speranza. Mi hai dato un nuovo inizio, anche se questa è la fine – perché mi hai ucciso, ma non importa! Anche se questa è la fine, hai cambiato la mia vita in un milione di modi diversi. I miei vicini mi parlano, cose del genere! Dico sul serio, non sono mai stato invitato a una festa sulla mia collina, e ora mi stanno invitando tutti! Quindi, comunque, voglio solo dire Mike White, ****, oh **** scusa! Mike, ti amo da morire“.

Internet ha elogiato Coolidge per il suo commovente tributo, come ha scritto una persona: “Questo discorso è perfetto e non sono sicuro che amerò mai di più un discorso“. Un altro ha detto: “Mi ha fatto piangere e ridere allo stesso tempo. Questo discorso di accettazione è di per sé degno di un premio. Jennifer Coolidge, sarai sempre il momento giusto.” Un terzo ha condiviso: “Il discorso dei Golden Globes di Jennifer Coolidge sarà studiato nei libri di testo“. Mentre un altro ha scritto: “Non riesco a smettere di guardare il discorso di accettazione di Jennifer Coolidge. Il suo dire: ‘Mike White fai desiderare alle persone di vivere più a lungo, e io no’ è una cosa così meravigliosamente profonda da ascoltare. Immagina di avere un tale effetto su qualcuno?? Argh li amo entrambi.

Liam Neeson intepreta sempre lo stesso ruolo per i fan

Nel caso non l’avessi notato, la maggior parte dei ruoli cinematografici di Liam Neeson sono similari tra essi. L’attore è un fan del plot con il “tizio deciso a vendicarsi”, come ha recentemente sottolineato un Redditor (utente di reddit). Pubblicando immagini affiancate dei film di Neeson Blacklight, The Marksman, Memory, Honest Thief, The Commuter e Unknown, l’utente Vonnegut_butt ha scherzato: “Odio le persone che dicono che Liam Neeson continua a fare sempre lo stesso film“. Inutile dire che il post ha suscitato commenti divertenti, ma quanto sono simili ciascuno dei film citati?

Bene, il poster di tutti loro presenta un Neeson solista che mostra il tipo di espressione che ci si potrebbe aspettare da qualcuno desideroso di morderti la gola, e nella maggior parte di essi ha anche in mano una pistola. E quanto sono simili le trame dei film? Diamo un’occhiata. In Blacklight, Neeson interpreta Travis Block, un “oscuro agente governativo specializzato nella rimozione di agenti le cui coperture sono state scoperte”. Nel frattempo, Neeson interpreta Jim Hanson in The Marksman, un “marine in pensione che vive al confine con il Messico che cerca di salvare una madre e un figlio mentre vengono braccati da un cartello”. In Memory?, Neeson è Alex Lewis, un “assassino esperto che si rifiuta di completare un lavoro per una pericolosa organizzazione criminale”. Qualcun altro inizia a vedere uno schema qui? E Honest Thief, Neeson è il rapinatore di banche professionista Tom Carter, che non è tanto un colpo di scena come potresti pensare, visto che “va in fuga” e tenta di consegnare “due agenti dell’FBI corrotti alla giustizia”. Neeson è un venditore di assicurazioni sotto copertura in The Commuter ed in Unknown, è il dottor Martin Harris, un biochimico costretto a rintracciare la persona che ha rubato la sua identità a seguito di un incidente.

Quindi sì, sembra che, il comunque amatissimo, Liam Neeson non voglia togliere le mani dalle pistole. Nei commenti di Reddit una persona ha scritto sotto il post di Vonnegut_butt: “Ha una serie di abilità molto particolari”, mentre un’altra ha aggiunto: “Penso che il vero problema sia sua figlia. Viene sempre rapita. Non è Neeson.” Altri commenti includevano: “Adoro come hai ottenuto 6 esempi senza dover utilizzare nessuno dei film di Io vi troverò “. Tuttavia, un Redditor ha sottolineato: “Ci scherza anche lui stesso. Ha detto cose sulla falsariga di quando era giovane, era un pugile, un atleta, faceva lavori manuali, viveva in zone difficili e non riusciva a ottenere ruoli d’azione, ma ora è un vecchio che scoreggia con la salute distrutta, ed è scelto come il duro.

Primo adrenalinico teaser trailer di Gran Turismo

Se dessimo uno sguardo al nostro passato videoludico e dovessimo scrivere un elenco di tutti i franchise di videogiochi buoni per l’adattamento cinematografico, una transizione che storicamente non è sempre stata facile anzi che spesso ha regalato delusioni clamorose, Gran Turismo non sarebbe sicuramente una scelta plausibile. Ma una versione cinematografica dell’acclamato e amato gioco di corse di Sony, il simulatore di corse automobilistiche per eccellenza, sta davvero arrivando e ora abbiamo un’anteprima, qualcosa di cui non ci si aspettava seppur la notizia dell’adattamento era già stata data mesi addietro. Il teaser trailer presenta tutto il gas che ti aspetteresti, con citazioni delle star Orlando Bloom, David Harbour e Archie Madekwe su come questo sia un film realizzato per i cinema, su come non si tratti solo di automobili, si tratti di dramma e di un amore storia anche. Quindi sì, Legolas del Signore degli Anelli collabora con Jim Hopper di Stranger Things per un film Gran Turismo diretto da Neill Blomkamp. Sarà assolutamente qualcosa di entusiasmante quantomeno unico. Dai un’occhiata al teaser completo qui sotto.

L’anteprima è arrivata insieme all’annuncio durante la conferenza stampa di Sony al CES di Las Vegas secondo cui Gran Turismo 7, il capitolo più recente della serie, otterrà un aggiornamento gratuito alla realtà virtuale quando verrà lanciato il visore PlayStation VR 2 di Sony. La serie di giochi di corse Gran Turismo è iniziata nel 1997 e in realtà non ha una trama o personaggi che possano essere adattati per la sceneggiatura di un film. Quindi si attinge a una storia vera descritta da Sony come “l’ultima storia di realizzazione del desiderio di un adolescente giocatore di Gran Turismo le cui abilità di gioco hanno vinto una serie di competizioni Nissan per diventare un vero pilota professionista di auto da corsa.

Dopo il successo dell’adattamento cinematografico di Uncharted, che ha incassato oltre 400 milioni di dollari al botteghino globale, Sony si sta impegnando a fondo per portare le sue proprietà di gioco al cinema e alla TV. Altri imminenti adattamenti per PlayStation includono programmi TV basati su Horizon Zero Dawn, God of War (Amazon Prime Video), The Last of Us (HBO) e Twisted Metal (Peacock) e un film basato su Ghost of Tsushima. Insomma che Sony abbia intenzione di conquistare anche il cinema pare sia logico, nella speranza che venga ridato lustro a questa non sempre fortunata transizione gioco/film anche se alcuni casi sono diventati stracult come il mitico Mortal Kombat del 1996 che ha ricevuto anche un reboot di recente.

M3GAN il film sulla bambola assassina è PG13 difeso dai produttori

I produttori di M3GAN Jason Blum e James Wan discutono del motivo per cui l’imminente horror AI non ha ricevuto un rating R. Previsto per dare il via a un altro entusiasmante anno di uscite horror, M3GAN arriverà nei cinema il mese prossimo e presenterà al pubblico la sua bambola AI. Allison Williams interpreta Gemma, una robotica che diventa la nuova tutrice di sua nipote Cady, interpretata da Violet McGraw, dopo che i genitori della ragazza sono stati uccisi. Gemma invita la sua creazione M3GAN a casa sua per prendersi cura di Cady, tuttavia, la nuova amicizia che sboccia tra i due svela rapidamente alcuni gravi problemi con il prototipo di Gemma.

M3GAN debutterà con una valutazione PG-13, una mossa che ha lasciato alcuni cauti su quanto sarà piena di orrore questa ultima uscita di Blumhouse. In risposta a questa esitazione, i produttori di M3GAN Blum e Wan hanno difeso la valutazione del film in una recente intervista con THR. Blum ha affermato con sicurezza che alcune delle uscite horror più spaventose di tutti i tempi rientravano nella classificazione PG-13, prima di spingere il pubblico ad andare a vedere il film per vedere di persona. Wan ha anche notato come la valutazione apra M3GAN agli adolescenti, un gruppo demografico che crede “apprezzerà davvero” il film. Dai un’occhiata alla discussione della coppia qui sotto.

Blum: Alcuni dei film più spaventosi di tutti i tempi sono PG-13, quindi non do troppa importanza al mal di pancia. Vai a vedere il film e poi raccontamelo.

Wan: Ascolta, ho fatto film PG-13 e ho fatto film vietati ai minori. Quindi penso che riguardi tutto ciò che è più adatto per il film, e anche se M3GAN è un film spaventoso, gli adolescenti lo apprezzeranno davvero. A loro piacerà molto e penso che parlerà a loro in grande stile.

Blum: Sì, è vero. Volevamo che gli adolescenti potessero vedere il film, alla fine.

Il film debutterà nelle sale questo mese e se non conoscevate la sua esistenza vi lasciamo il trailer qui sotto come monito. Il plot non sembra male e l’idea di una tutrice robotica che si lascia prendere la mano porta una piccola ventata d’aria fresca a questo genere di film. Poi chiaro se avete più di 13 anni e le bambole vi mettono ancora a disagio forse è il caso che non andiate a vederlo, che chiudiate questo articolo ora ed evitiate di cliccare play al trailer, poi fate voi.

 

 

Christopher Mintz-Plasse da Superbad al Matrimonio

Christopher Mintz-Plasse ha rivelato alcune notizie molto interessanti per chiudere il 2022. In quello che è stato un anno abbastanza frenetico per le persone di tutto il mondo, la star di Superbad ha deciso di trovare un momento con la sua ragazza da cinque anni per farla sorridere, secondo il Daily Mail. L’attore di McLovin ha fatto la domanda a Britt Bowman e sembra che abbia detto “sì”. La coppia ha caricato le foto sui social media in posa con l’anello, sembrando davvero molto felice. Christopher ha sottotitolato l’immagine con “La vita è finita” con alcuni emoji del cuore d’amore.

Il post su Instagram è stato rapidamente inondato da un sacco di messaggi di congratulazioni da parte di celebrità di Hollywood e gente normale. Non ci sono ancora notizie su chi sarà invitato alla serata tra Mintz-Plasse e Bowman, ma speriamo che il leggendario cast di Superbad sia presente. Mentre dovremo aspettare e vedere se artisti del calibro di Michael Cera, Seth Rogen o Jonah Hill si presenteranno al matrimonio, è sicuro che non ci sarà una riunione sul grande schermo nel prossimo futuro. Rogen ha rifiutato l’idea di un sequel di Superbad per un’ottima ragione L’esilarante attore ha versato acqua fredda sull’idea qualche anno fa, semplicemente perché il primo era perfetto così. Rogen ha dichiarato:

“Penso a tutti i film che abbiamo mai realizzato, Superbad è quello che probabilmente non toccherei mai al 100%. Onestamente, non penso che richieda miglioramenti o qualcosa su cui basarsi. Ne sono incredibilmente orgoglioso, regge davvero – la gente lo guarda ancora, i ragazzi delle scuole superiori vengono da me dicendomi che l’hanno visto per la prima volta e come l’hanno adorato.Si è fatto strada fino a essere visto come uno dei migliori film di scuola superiore là fuori. Sono così terrorizzato all’idea di sottrarmi in qualsiasi modo con un brutto sequel o uno spin-off che non lo farei mai. Ho così pochi buoni risultati reali che sono inorridito all’idea di scopare con quelli che ho avere.”

Tuttavia, il produttore di Superbad Judd Apatow ha ammesso di essere entusiasta dell’idea di un secondo film, ma ha faticato a coinvolgere altri. Il matrimonio di Christopher, alias McLovin, potrebbe servire come potenziale idea per riunire la banda per un po’ più di ilarità? Una curiosità che arriva poi dal film riguarda proprio Platz e del fatto che durante un’intervista ammise di aver girato il film quando era effettivamente ancora vergine.

Twister avrà un sequel 28 anni dopo dall’uscita

C’è molto da amare nel film catastrofico cult del 1996 Twister: i suoi effetti visivi nominati all’Oscar, le mucche volanti e un’epica dichiarazione d’amore nel mezzo di una tempesta. Nel film, Helen Hunt e il defunto Bill Paxton interpretano i coniugi Jo e Bill, cacciatori di tempeste che hanno progettato insieme un dispositivo (alias Dorothy) per rivoluzionare la ricerca sui tornado. Ma Bill lascia sia il matrimonio che il processo di progettazione, lasciando Jo a lavorare su Dorothy da sola. Mentre chiedono a Jo di firmare i loro documenti per il divorzio, finiscono per inseguire un enorme tornado e così riscoprire insieme l’amore mentre lavorano di nuovo insieme.

I fan del film classico diretto da Jan de Bont saranno felici di sapere che 28 anni dopo, un sequel che viene intitolato Twisters è stato approvato dalla Universal e dalla Amblin Entertainment di Steven Spielberg. Secondo Variety, Twisters uscirà il 19 luglio 2024. Il film sarà diretto dal regista di Minari nominato all’Oscar Lee Isaac Chung, mentre Mark L. Smith di The Revenant scriverà la sceneggiatura. Frank Marshall, che ha prodotto alcuni dei più grandi franchise di Hollywood tra cui Indiana Jones e Jurassic World, produrrà il sequel attraverso la sua compagnia Kennedy/Marshall Company.

La notizia è stata confermata anche sul profilo twitter di Variety scaturendo subito le reazioni di molti fan che ricordano con affetto il cult che ha dato quasi i natali ai disaster movie soprattutto con l’iconica mucca volante trascinata dal tornado. L’idea di un sequel di questo film potrebbe essere molto interessante anche perché nel genere catastrofico si sono succeduti troppi B-movie e c’è la necessità di ricordare bene uno dei film di questo genere meglio riusciti della storia. Sì, perché Twister sarà anche invecchiato ma resta comunque un’ottima pellicola da guardare. Intanto i fan hanno già scatenato la propria fantasia al riguardo proponendo improbabili sceneggiature od omaggiando la mucca ed il sistema Dorothy.

Sebbene non ci siano ancora notizie sulla trama finale del sequel o del suo cast, Deadline ha riferito a ottobre che Spielberg “ha scelto la sceneggiatura quando l’ha letta, il che è diventato il pretesto per dedicarsi in modo preferenziale al film. Speculazioni sulla trama parlano di un ritorno della Hung nei panni di Jo con una figlia avuta da Bill che insegue le tempeste per lavoro. Nessun attore è ancora definitivo o associato al progetto e dal titolo si presume che il film possa contenere ancora più calamità naturali rispetto al primo grande cult.

 

The Rock parla del futuro incerto di Black Adam sotto Gunn

Sulla scia di Dwayne Johnson alias The Rock che ha fornito un aggiornamento deludente per un potenziale sequel, James Gunn ha commentato la demolizione dei piani futuri del Black Adam DC Universe. Gunn e il produttore di The Conjuring Peter Safran sono stati recentemente scelti per co-dirigere i nuovi DC Studios, sviluppando un piano decennale per l’universo interconnesso che ha visto una serie di importanti cambiamenti, tra cui l’uscita di Superman di Henry Cavill e l’accantonamento di Wonder Woman 3 dai piani. Ora, un’altra figura importante è andata in contro ad un futuro incerto a causa di questo subbuglio. Questa settimana Dwayne Johnson ha rivelato su Twitter che i futuri piani di Black Adam nel DCU sono stati infranti e come parte del piano decennale di James Gunn e Peter Safran per il franchise si dovrà trovare un punto di ingresso in una delle fasi che lo caratterizzeranno. Da allora Gunn ha commentato questo cambiamento, esprimendo il suo amore per l’attore/produttore e assicurando che intende collaborare con lui e la sua società di produzione in futuro proprio come si vede in risposta su twitter all’annuncio dell’attore il regista ha rassicurato:

La conferma della fine dei futuri piani di Black Adam DCU potrebbe non sorprendere coloro che hanno seguito la recente ondata di annunci del franchise, in particolare quello del ritorno di Superman di Cavill che è stato annullato. L’attore di Man of Steel ha fatto il suo tanto atteso ritorno nei panni dell’eroe kryptoniano nella scena post-crediti di Black Adam, qualcosa che Johnson non solo ha spinto a realizzare, ma ha anche fatto pressione sull’ex capo della DC Walter Hamada per assicurarsi che si realizzasse. In vista dell’uscita del film, Johnson ha espresso molta eccitazione per ciò che il futuro avrebbe riservato a Black Adam, vale a dire che un potenziale Black Adam 2 lo avrebbe avvicinato di un passo a una lotta completa tra lui e Superman. Seppur non contro Superman che è stato definitivamente accantonato, le porte per Black Adam 2 potrebbero comunque essere aperte nel nuovo universo di Gunn. Come lo stesso attore ha notato nel suo annuncio, si dice che l’antieroe non si adattasse al “primo capitolo della narrazione” di Gunn e Safran per il DCU, indicando apparentemente che il regista dei Guardiani della Galassia potrebbe adottare un approccio simile a Kevin Feige con il Marvel Cinematic Universe, dunque rivederlo in una delle fasi che si verranno a creare.

Death Stranding di Kojima diventerà film

Kojima Productions sta collaborando con Hammerstone Studios per portare il videogioco di successo Death Stranding sul grande schermo. L’adattamento cinematografico conterrà “nuovi elementi e personaggi” nel mondo di Death Stranding e sarà sviluppato sotto la guida del game director Hideo Kojima e Alex Lebovici di Hammerstone, il produttore di film tra cui Bill e Ted Face the Music, Barbarian e Il ragazzo uccide il mondo. Ha dichiarato Kojima in una nota “Non potrei essere più entusiasta di questa nuova partnership con Hammerstone Studios. Questo è un momento cruciale per il franchise e non vedo davvero l’ora di collaborare con loro per portare Death Stranding sul grande schermo“. Ha aggiunto Lebovici. “Siamo entusiasti e onorati di avere l’opportunità di collaborare con il brillante e iconico Hideo Kojima nel suo primo adattamento cinematografico. A differenza di altri adattamenti di videogiochi tentpole ad alto budget, questo sarà qualcosa di molto più intimo e radicato. Il nostro obiettivo è ridefinire cosa potrebbe essere un adattamento di un videogioco quando hai libertà creativa e artistica. Questo film sarà un’autentica produzione di Hideo Kojima“.

I dettagli sul film di Death Stranding, tra cui la trama, il cast e la possibile data di uscita non sono stati annunciati per ora, ma Kojima Productions ha affermato che lo sviluppo del progetto “è sulla buona strada”. La notizia del film Death Stranding arriva meno di una settimana dopo l’annuncio di Death Stranding 2, che vedrà il ritorno di Norman Reedus nei panni di Sam Porter Bridges e Lea Seydoux nei panni di Fragile. Di seguito è riportato il lungo e strano trailer del sequel di Death Stranding.

Ci aveva scherzato Kojima qualche ora prima quando nelle sue storie instagram aveva pubblicato una sua immagine con Oscar finto alla mano e platea sempre finta davanti. Su reddit era nata una teoria per quanto riguarda un film, ma vista la presenza ai The Game Awards il tutto era stato relegato come meme di quel evento. Con somma sorpresa e sicuramente gioia, invece, il film si farà eccome e dopo questa notizia i fan di Kojima non vedono l’ora di vedere come renderà questo videogioco ancora più iconico portandolo sul grande schermo. Certo ci si aspetta che il cast del gioco rimanga lo stesso per il film, sarebbe molto strano vedere un attore protagonista diverso da Norman Reedus, ma questo lo scopriremo solo col tempo. Intanto nell’attesa potete godervi i due capitoli videoludici.

Henry Cavill non sarà più Superman. James Gunn pianifica reboot DC

La decisione di non riportare Henry Cavill nei panni del Superman della DCU arriva quasi un decennio dopo il suo debutto. Mentre ci sono molti sostenitori del Superman di Henry Cavill, ma la contrapposizione sulla sua interpretazione ha reso Superman un personaggio complicato da gestire per il DCU, diciamo pure che secondo noi la DC non è proprio in grado di far quadrare bene i suoi supereroi in un Universo come capita alla Marvel. Dopo varie vicissitudini della Warner Bros. per capire il da farsi, dopo che anche Dwayne ‘The Rock’ Johnson si era scomodato per vedere Black Adam vs Superman, l’attore britannico si è incontrato con i vertici e da qui è scaturita la decisione per la quale non vestirà più la tuta dell’Uomo D’acciaio. A confermarlo è anche questo post di instagram dell’attore dove dice:

Ho appena avuto un incontro con James Gunn e Peter Safran ed è una triste notizia per tutti”, ha scritto l’attore. Dopo tutto, non tornerò nei panni di Superman. Dopo che lo studio mi ha detto di annunciare il mio ritorno a ottobre, prima della loro assunzione, questa notizia non è delle più facili, ma è la vita. Il cambio della guardia è qualcosa che accade. Lo rispetto. James e Peter hanno un universo da costruire. Auguro a loro e a tutti coloro che sono coinvolti nel nuovo universo buona fortuna e la più felice delle fortune. Per coloro che sono stati al mio fianco nel corso degli anni… possiamo piangere per un po’, ma poi dobbiamo ricordare… Superman è ancora in circolazione. Tutto ciò che rappresenta esiste ancora e gli esempi che ci dà sono ancora lì! Il mio turno di indossare il mantello è passato, ma ciò che rappresenta Superman non lo farà mai. È stato un viaggio divertente con tutti voi, avanti e indietro.

Tuttavia, la tempistica dell’annuncio che Henry Cavill è uscito come Superman è certamente sorprendente. Sono passati solo pochi mesi da quando la scena post-crediti di Black Adam ha inaugurato quella che sembrava essere una nuova era per il futuro DC di Henry Cavill, questo però è accaduto era sotto una diversa gestione per DC e James Gunn ha chiaramente nuove idee su come incorporare Superman nella DCU. È anche degno di nota il fatto che i rapporti di Jason Momoa potrebbero porre fine al suo mandato come Aquaman, l’annullamento di Wonder Woman 3 e altre notizie sono emerse prima di questo annuncio. In ogni caso, sembra che il DCU di Gunn stia cercando di separarsi dallo Snyderverse, tornando con una versione più giovane dell’eroe. Così Gunn si assicura che Superman possa essere al suo apice ed essere una figura centrale per gli anni a venire. Segnala ulteriormente che l’obiettivo finale di James Gunn potrebbe essere quello di riavviare il DCU.

 

Cocainorso il film che davvero non ti aspetti

Cocainorso è uno di quei film che entrerà nella lista di assurdità che avete visto durante la vita e si piazzerà sicuro nelle prime posizioni e per quanto possa sembrarvi assurdo l’idea che un orso assumi cocaina ed ammazzi tutti è ispirato da una storia realmente accaduta. L’ultimo progetto di Elizabeth Banks è letteralmente un film su un orso che ingerisce una 30ina di kg di cocaina per un valore stimato di 15milioni di dollari dalla storia vera si racconta che partì poi la caccia alla droga scomparsa. A giudicare dal trailer di Cocainorso, questo è quando l’orso, che fù soprannominato Pablo Escobar, sotto il suo effetto inizia a causare caos.

La trama sembra ridicola, ma in modo tale che sembra già destinata a diventare un successo strepitoso quando la data di uscita di Cocainorso del 24 febbraio 2023 si avvicina. La vera storia di Cocainorso ha avuto luogo nel Kentucky e in Georgia nel 1985. Un contrabbandiere di droga ha sbagliato il lancio di un carico di cocaina sopra la Chattahoochee National Forest della Georgia scaraventandolo da un piccolo aereo. Il corriere non si è prodigato nel recuperare il pacco spedito male, ma l’orso nella vita reale che ha mangiato cocaina non si è davvero arrabbiato bramando sangue come capita nel film e come vedrete nel trailer, questo è solo frutto del genio di Elizabeth Banks.

Com’è andata realmente?

Il carico della spedizione di Andrew Carter Thornton è stato trovato dalla polizia insieme all’orso che stava mangiando la cocaina. Quando le autorità hanno finalmente rintracciato l’ultimo sacco di cocaina, lo hanno trovato completamente vuoto, mancavano i 35 chili di cocaina per un valore di circa $ 15 milioni che sarebbero dovuti essere nei sacchi. Nello stesso punto, però, l’orso che aveva mangiato la cocaina è stato trovato morto per overdose. Questa storia ha rapidamente guadagnato all’orso i soprannomi di “Cocaine Bear” e “Pablo Escobear”, dal nome del signore della droga colombiano Pablo Escobar. Ulteriori indagini, tuttavia, hanno rivelato un altro mistero.

L’orso nero è morto per una lunga lista di concause associate a un’overdose fatale di droga del tipo: emorragia cerebrale, insufficienza respiratoria, insufficienza cardiaca, ictus, ipertermia e insufficienza renale, tra gli altri sintomi. Dall’autopsia è emerso poi che il suo stomaco era ovviamente colmo di cocaina. È stato il primo essere vivente ad aver consumato una tale quantità di cocaina e seppur il suo stomaco fosse pieno, nel sangue ne sono stari rivelati solo 4 grammi. È impensabile infatti che il corpo, anche se possente come quello di un orso, riesca ad assorbire quella quantità di cocaina, soprattutto se di una sostanza per cui bastano anche pochi grammi per essere fatale.

Guardiani della Galassia vol.3 spiegati i costumi del trailer

Il nuovo trailer di Guardiani della Galassia Vol. 3 è qui e risaltano subito in dettaglio i costumi per la squadra di Star-Lord. Originariamente erano una banda di disadattati e fuorilegge, i Guardiani della Galassia dell’MCU però si sono notevolmente evoluti maturando nel corso degli anni dal loro debutto nel 2014. Pertanto, sembra che i Guardiani siano diventati una squadra dinamica di eroi legittimi completi di uniformi abbinate che ricordano sicuramente quelli originali della Marvel Comics presenti nei fumetti.

La sinossi è più o meno questa: come stabilito in Thor: Love and Thunder e nel recente Guardians of the Galaxy Holiday Special, il team ha viaggiato per la galassia nella loro nuova nave soprannominata The Bowie, alla ricerca di varie crisi che possono aiutare mentre si trovano fuori da Knowhere. Ora, i nuovi Guardiani della Galassia Vol. 3 rilasciati al CCXP del 2022 vede la squadra arrivare su un nuovo pianeta indossando le loro nuovissime uniformi blu e rosse. Molto simili ai costumi originali della squadra dai prima che fossero cambiati per adattarsi meglio alle loro controparti del maxischermo, il ritorno di questi eroi porta l’evoluzione dei Guardiani sullo schermo al punto di partenza per il loro ultimo capitolo.

Originariamente in Marvel Comics, i Guardiani della Galassia pre-2014 di Star-Lord venivano rappresentati in queste uniformi rosse e blu, compreso Groot. Però, come visto nel primo film dei Guardiani della Galassia furono un grande caso di restyling per adattarsi al MCU, anche se l’aspetto di ogni controparte e singolo guardiano rappresenteva veniva rappresentata fedelmente su schermo. Il costume di Star-Lord fu riadattato per rappresentare meglio l’aspetto del fuorilegge baldanzoso, che diventa leggendario dopo le imprese che abbiamo visto compiere. Tutto, dai suoi vestiti, casco e armi, è stato cambiato per corrispondere alla versione interpretata da Chris Pratt nei film live-action (comprese gran parte della sua personalità).

Per il terzo ed ultimo film però, le uniformi blu e rosse sono tornate, facendo il loro debutto anche nel Marvel Cinematic Universe, seppur Groot non sembra essersi adattato indossando il costume come la sua controparte disegnata, per tutti gli altri invece l’abbinamento delle uniformi sembra ineluttabile (anche per Drax e i suoi capezzoli sensibili). Sebbene i Guardiani indossassero l’equipaggiamento Ravager abbinato nel primo film, era solo temporaneo per la Battaglia di Xandar insieme al Nova Corps. In confronto, queste nuove uniformi sembrano molto più iconiche e significative soprattutto per chi seguiva i fumetti prima che diventassero un fenomeno del cinema mondiale. Gustatevi ora il nuovo trailer dei Guardiani della Galassia vol.3.

Bambi horror: il dolce cerbiatto diventa un killer

Inutile dirvi che a voler fare un film de genere è la stessa società di produzione dietro il grande successo Winnie the Pooh: Blood and Honey. Sì, Bambi, l’adorabile e triste cervo a cui viene brutalmente uccisa la madre dalla mano umana, sarà il protagonista di un nuovo film, realizzato da Jagged Edge Productions e ITN Studios.  Sarà diretto da Scott Jeffrey, che ha già diretto il film slasher dell’orsetto Winnie.

Mentre i dettagli della trama del nuovo film devono ancora essere annunciati, anche se immaginiamo quale possa essere il movente da scatenare la furia di Bambi, Jeffrey ha detto ai fan di prepararsi per un risvolto assasino del dolce cerbiatto che sarà tutt’altro che volubile. Sempre parlando del nuovo film, il regista ha dichiarato:Il film sarà una rivisitazione incredibilmente oscura della storia del 1928 che tutti conosciamo e amiamo. Trovando ispirazione dal design utilizzato in The Ritual di Netflix, Bambi sarà una feroce macchina per uccidere che si nasconde il deserto. Preparati per Bambi sulla rabbia!” Come riportato da Dead Central. Jeffrey sarà affiancato dal produttore Rhys Frake-Waterfield, che ha diretto Winnie the Pooh: Blood and Honey.

Per chi non l’avesse saputo, il film horror ha visto l’orso dei cartoni animati preferito da tutti trasformarsi in un folle assassino. Infatti la trama vede Pooh e Pimpi scatenarsi violentemente dopo che Christopher Robin li ha abbandonati. Un film che lascia davvero un impatto a detta dello stesso interprete che ha vestito i panni del Pooh assassino, l’attore Craig Dowsett. “Quando ho letto la sceneggiatura per la prima volta, sapevo che sarebbe stato speciale! Mi ha lasciato sbalordito, stupito ed eccitato. Allora ho capito subito che interpretare il ruolo di Winnie the Pooh in questa rivisitazione dell’orrore sarebbe stato un viaggio epico“.

E cosa comporta quell’epico viaggio attraverso il Bosco dei 100 acri?  Bene, come ha spiegato Craig, è piuttosto intenso: “Gli spettatori possono aspettarsi una trama seria con molta violenza e sangue, non per i deboli di cuore“. Sebbene non ci sia una data di uscita attualmente confermata per il film, Craig ha anticipato che un seguito potrebbe essere a portata di mano: “Il regista aveva già parlato del suo desiderio di realizzare un sequel, quindi solo il tempo lo dirà, ma sì, lo sarei sicuramente interessati a farne parte ancora una volta“. Il resto del cast include Amber Doig-Thorne, Danielle Scott, Maria Taylor, Danielle Ronald, Natasha Tosini, May Kelly, Paula Coiz e Natasha Rose Mills. Se ti stai chiedendo perché Pooh Bear e Bambi stiano subendo un restyling radicale, il motivo risale al fatto che la Disney non detiene più i diritti esclusivi sui personaggi, rendendolo dunque i personaggi adatti per gli amanti dello slasher.