Oscar 2009, trionfa The millionaire con 8 premi, foto della cerimonia

di Diego Odello 4

L’ottantunesima edizione degli Oscar, che noi abbiamo seguito in diretta questa notte (cliccate sul link per vedere la lista completa dei premi assegnati), non regalano particolari sorprese: The Millionaire fa incetta di premi, ben otto, e batte la concorrenza de Il curioso caso di Benjamin Button, che ottiene tre statuette e de Il Cavaliere Oscuro e di Milk entrambi con due riconiscimenti tra cui quello per il miglior attore protagonista assegnato a Sean Penn per la sua interpretazione nel film di Van Sant e quello postumo a Heath Ledger.

I film sconfitti: se bisogna fare il nome del film che ha subito più di tutti la marcia trionfale di The Millionaire, quello che viene subito in mente è Il curioso caso di Benjamin Button, che con tredici nomination si è portata a casa solo tre statuette minori, battendo solo due volte il rivale. Delusione anche per Frost/Nixon e Il dubbio, ma oggettivamente non avevano chance.

Gli attori che hanno perso: brucerà sicuramente la sconfitta a Mickey Rourke, dato che nel testa a testa con Sean Penn era dato favorito (già durante la presentazione fatta da De Niro di Penn, si capiva l’esito della gara); ci rimarrà male, ma forse non troppo Meryl Streep, data l’abitudine ad essere nominata. Lei, nell’Olimpo di Hollywood c’è già da parecchi anni.

Nessun colpo di scena nemmeno per il premio come miglior film d’animazione a Wall-E e quello per il miglior documentario andato a Man on Wire. Anche in questa edizione degli Oscar c’è l’eccezione che conferma la regola: il premio come miglior film straniero è stato assegnato a sorpresa ai giapponesi di Departures, che battono il favorito Valzer con Bashir.

Altro: grande prova di Hugh Jackman come showman che dà velocità e freschezza alla serata; toccante il momento della consegna del premio a Jerry Lewis; bello il ricordo di Queen Latifah agli artisti scomparsi, emozionanti le parole del padre di Heath Ledger e la stand in ovation che il teatro ha dedicato al premio Oscar postumo; simpatici gli annunciatori dei premi, in special modo Ben Stiller.

Concludendo: da oggi ci lasciamo ufficialmente il 2008 alle spalle, con l’amaro in bocca per non aver potuto gioire di Gomorra. A questo punto aspettiamo con ansia che esca anche da noi Departures, per poter giudicare con noi quanto meritato sia il riconoscimento.

Vi ricordo che potete trovare alcune foto del red carpet su cinetivu.

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>