Ron Howard non dirigerà Il simbolo perduto?

Nonostante il successo del Il Codice da Vinci, 758 milioni di dollari in tutto il mondo e di Angeli e demoni (458), quest’ultimo secondo film tratto dalla serie di best seller di Dan Brown sembra che stavolta Ron Howard, regista di entrambe le pellicole citate, non abbia intenzione di dirigere la terza avventura del professor Robert Langdon interpretato da Tom Hanks che nel quinto romanzo di Brown Il Simbolo perduto, terzo con protagonista Langdon, dall’Italia torna in patria per un’avventura che si svolge in quel di Washington ed ha come nemesi occulta dell’esperto in simbologia La massoneria.

Il Codice da Vinci, recensione

Il corpo del curatore del prestigioso Museo del Louvre di Parigi viene rinvenuto senza vita e ricoperto di strani simboli, ad una più attenta osservazione, postura e posizione del corpo rappresentano un’inquietante riproposizione de L’uomo vitruviano una delle opere più celebri di Leonardo da Vinci e i segni sul corpo sembrano essere stati opera della vittima stessa che ha utilizzato il proprio sangue per tracciarli.

Naturalmente le autorità parigine brancolano nel buio e vista la complessità ed unicità degli elementi rinvenuti della scena del crimine l’ispettore Bezu Fache (Jean Reno) convoca il professore di Harvard Robert Langdon (Tom Hanks) esperto in simbologia religiosa, sarà proprio lui a dare gli elementi determinanti per decifrare la scena del crimine, un’interpretazione che sconcerterà non poco Fache che comincerà a nutrire dei sospetti su Langdon.

In soccorso di Langdon arriverà la graziosa crittologa Sophie Neveu (Audrey Tautou) consulente della polizia che racconterà all’ignaro Langdon che le autorità lo considerano un sospettato a causa di un indizio trovato sulla scena del crimine, Langdon avuta la prova delle affermazioni della ragazza si darà alla fuga e indizio dopo indizio, cadavere dopo cadavere arriverà ad una sconcertante rivelazione capace di stravolgere secoli di cultura cattolica, arrivando a scoprire la vera natura del leggendario santo Graal.

The Dilemma, immagini della comedy di Ron Howard

Spazio gallery quest’oggi dedicato al nuovo film di Ron Howard The Dilemma, il regista di Angeli e demoni A beautiful mind dopo una serie di film drammatici torna alla commedia con una pellicola che vede Vince Vaughn (L’isola delle coppie) e Kevin James (Il superpoliziotto del supermercato) nei panni di una coppia di amici e soci in affari.

Il dilemma a cui si riferisce il titolo riguarda il personaggio di Vaughn che non sa se riferire all’amico della presunta infedeltà dalla moglie beccata da lui in atteggiamenti sospetti con un prestante Channing Tatum (Dear John).

Ricco cast femminile, nel ruolo della moglie fedifraga Winona Ryder a cui si aggiungono Jennifer Connelly e Queen Latifah. Dopo il salto trovate le prime immagini del film che uscirà negli States il 14 gennaio 2011. (foto Cinema Blend)

Le scene dei film con i migliori effetti speciali del 2009

District 9 - 1

Quali sono le migliori scene di effetti speciali dei film prodotti nel 2009? A rispondere alla domanda, stilando una top ten più che studiata è stata la rivista Popular Mechanics alla fine dell’anno scorso. Ebbene a sorpresa in prima posizione c’è District 9 per la trasformazione di Wikus. Il film, che è costato solo 30 milioni è riuscito a battere comunque il mondo di Avatar, nonostante la rivoluzione del 3D che il film di Cameron ha offerto.

Dopo il salto potete leggere la top ten completa (con annessa galleria fotografica).

Oscar 2010, i finalisti della sezione Migliori effetti speciali

Avatar

L’Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha reso noti i quindici film che concorrono ai tre posti disponibili per l’Oscar 2010 come Migliori effetti speciali.

I nomi dei film che si giocheranno l’ambita statuetta (spesso sottovalutata, che col passare degli anni avrà sempre maggiore rilevanza) sono: Angeli e demoni, Avatar, Coraline, A Christmas Carol, District 9, G-Force, G.I. Joe La nascita dei Cobra, Harry Potter e il Principe Mezzosangue, Sherlock Holmes, Star Trek, Terminator Salvation, Transformers 2, 2012, Watchmen e Nel paese delle creature selvagge.

Le uscite DVD e Blu-ray di ottobre

angeli-e-demoni-digipack-2dvd []Anche ottobre è arrivato, tantissime le uscite previste e numerose e interessanti  anche le riedizioni in Blu-ray. Stavolta per il cofanetto del mese vi segnaliamo un’imperdibile edizione limitata di Angeli e demoni dedicata ai fan della saga cinematografica tratta dai romanzi di Dan Brown, oltre alla preziosa edizione numerata, prevista anche una doppia confezione contenente il Codice Da Vinci.

Prima di lasciarvi alle consuete rubriche, spendiamo qualche parola per segnalare una serie di dvd dedicati ai thriller di Dario Argento, con le riedizioni di cult come L’uccello dalle piume di cristallo e Tenebre.

Incassi al botteghino: Harry Potter e il principe mezzosangue trionfa ovunque

harry-potter-e-il-principe-mezzosangue1

E’ Harry Potter mania: in tutto il mondo il maghetto conquista le classifiche dei box office con risultati ragguardevoli. In Italia, addirittura, il sesto capitolo della saga, Harry Potter e il principe mezzosangue incassa in cinque giorni 9,2 milioni di euro e, solo nel weekend 4,8 milioni (oltre ad essere il miglior esordio, il miglior giovedì e il miglior venerdì). A distanza siderale dal film che guida la classifica troviamo Transformers – La vendetta del caduto secondo con 217mila euro (7,3 milioni totali), La rivolta delle ex terzo con 161 mila euro (1 milione totale), Una notte da Leoni quarto con 158mila euro (2,7 milioni totali) e Coraline e la porta magica quinto con 81mila euro (3 milioni totali). Tra le nuove uscite entra nella top ten, seppur con cifre irrisorie Notorious BIG, settimo con 42mila euro.

Negli States, manco a dirlo Harry Potter 6 è davanti a tutti con 159 milioni totali e 79,4 milioni di dollari solo nel weekend (18.376 dollari di media a sala) e distanzia L’era Glaciale 3 – L’alba dei dinosauri, secondo con 17,7 milioni (152 totali), Transformers la vendetta del caduto, terzo con 13,7 milioni di dollari (363,8 totali e quota 400 vicina), l’ex numero uno Bruno, ora quarto con 8,3 milioni di dollari (49,5 totali) e l’inossidabile Una notte da leoni, quinto con 8,3 milioni di dollari (235,8 totali, 200 in più di quelli spesi per produrlo e commedia dell’anno). Tra gli altri bisogna segnalare Nemico Pubblico, settimo con 7,5 milioni (meno di ottanta milioni totali) e Up, ottavo con 3,1 milioni (279 totali).

Ischia Film Festival 2009: cinema, territorio e cultura

ischia-film-festival-fotoDal 5 all’11 Luglio 2009, nella splendida cornice estiva di Ischia, si terrà la settima edizione dell’Ischia Film Festival, che fin dal suo esordio nel 2003, punta a valorizzare e premiare opere audiovisive che abbiano contribuito a raccontare l’identità culturale di paesaggi e location italiane ed internazionali.

Quest’anno le sezioni della manifestazione saranno sei, la sezione Primo piano con la proiezione di nove pellicole nazionali e internazionali, tra i titoli, il blockbuster Angeli e Demoni di Ron Howard e il documentario di Ermanno Olmi Terra Madre, le due canoniche sezioni in concorso riservate ai documentari e ai cortometraggi, e tre sezioni speciali.

Incassi al botteghino: in Italia Un’estate ai Caraibi è davanti col fiato corto, negli States primo Una notte da leoni

enrico-brignano-un-estate-ai-caraibi

L’estate è arrivata al cinema, ma non grazie a Un’estate ai Caraibi, film che domina con meno di un milione di euro la classifica italiana degli incassi al botteghino di questa settimana, quanto per gli esigui introiti che hanno ottenuto i film nel weekend, con gli italiani che hanno preferito fare gite fuori porta piuttosto che rinchiudersi tra le mura del cinema.

Il cinecocomero 2009 si porta a casa 0,92 milioni di euro (400 mila in meno di quello del 2008!), grazie alla massiccia distribuzione (solo 1.703 € di incasso medio per sala!). Alle sue spalle, fatta eccezione per Una notte al museo 2: la fuga, quarto con 299 mila euro (1.019 € di incasso medio a sala), nessuno supera la migliaia di euro a copia: Terminator Salvation, secondo con 458 mila euro ha un incasso di 970 euro a sala; Angeli e Demoni, terzo con 301 mila euro ha un incasso di 942 euro a sala; Uomini che odiano le donne, quinto con 213 mila euro ha un incasso medio di 804 euro. Meglio di loro fanno le nuove uscite, meno distribuite Moonacre: I segreti dell’ultima luna, sesto con 182 mila euro (1.037 € a sala) e I Love Radio Rock, settimo con 105 mila euro (1.063 € a sala). Cash, decimo film più visto fa un incasso totale di 44.660 euro! Pazzesco. Niente da fare per Martyrs, Sacro e Profano e Ken il guerriero – La leggenda di Raoul.

SIFF 2009: Shangai International Film Festival

dk-siff2009Dal 13 al 21 Giugno 2009 il cinema internazionale e quello asiatico verranno ospitati nella suggestiva cornice di Shangai per la dodicesima edizione dello Shangai International Film Festival, inaugurato nel 1993 e dopo il grande successo delle due prime edizioni, diventato una delle manifestazioni cinematografiche più prestigiose.

All’evento come gli scorsi anni interverrà una prestigiosa giuria internazionale coadiuvata da molte star del cinema cinese, mentre la parte prettamente competitiva si suddividerà in tre sezioni/premi  principali:

Angeli e demoni, video dedicato agli effetti visivi

angeli-e-demoni

Dopo settimane da leader incontrastato della classifica degli incassi al botteghino, Angeli e demoni questo weekend ha perso la testa della classifica.

Noi, però, vogliamo dedicare ancora un po’ di spazio al film di Ron Howard mostrandovi un filmato che mostra alcuni degli effetti visivi realizzati per il film.

Date un’occhiata, subito dopo il salto.

Incassi al botteghino: negli States si conferma Up, in Italia vince Terminator Salvation

Terminator Salvation: The Future Begins

Il primo weekend di giugno conferma la bontà del film d’animazione Up, ancora in testa negli States, nonostante uscite importanti e lancia in testa in Italia Terminator Salvation, che rispetto agli altri film fantascientifici nel nostro Paese incassa cifre di tutto rispetto.

Pariamo proprio dalla situazione italiana. Alle spalle di Terminator 4, che incassa 1,46 milioni di euro, grazie ad una ampia distribuzione (480 sale) e una buona media per sala (3.053 €), si piazza sorprendentemente seconda ancora Una notte al museo 2: la fuga, che si porta a casa 0,844 milioni di euro, superando in 5,3 milioni totali. In terza posizione scende il leader delle settimane scorse, Angeli e demoni con 0,842 milioni di euro (16,9 totali), quarto Uomini che odiano le donne con 0,56 milioni di euro (2,3 totali), quinto Vincere con 0,22 milioni di euro (1,6 totali). Le nuove uscite: Ca$h è settimo con 180mila euro, Visions decimo con 45mila euro. Fuori dalla top ten Garage e L’amore nascosto. San Valentino di Sangue 3D, con la terza media incassi per sala (1.671€) raggiunge quota 5,8 milioni totali.