Evan Rachel Wood: istinto d’attrice

di Pietro Ferraro 7

Evan Rachel Wood, un’attrice che dimostra che giovinezza e bellezza possono diventare armi potentissime se miscelate con un istintivo talento per la recitazione ed una strabiliante bravura, giovane star dal radioso futuro che ad ogni nuova interpretazione lascia in noi spettatori segni indelebili.

L’attrice nasce il 7 Settembre 1987 a Raleigh nella Carolina del Nord (USA), una famiglia di artisti quella della giovane Evan, padre, madre e fratello attori, sorella musicista, i primi passi sono accanto al padre David Wood III in teatro.

A soli 7 anni, notata dai produttori durante una rappresentazione teatrale le viene proposto un provino per la parte della bambina-vampiro nel film di Neil Jordan Intervista con il vampiro, lei accetta, ma la parte viene in ultimo affidata a Kirsten Dust.

Dopo la delusione, il trasferimento a Los Angeles, arriva la televisione ed una lunga gavetta tra film tv e serie televisive sui set delle quali stringerà molte amicizie e potrà formarsi adeguatamente, dopo la fase teatrale ed indirizzare la recitazione verso uno stle più cinematografico. Non passa molto ed ecco arrivare i primi ruoli per il grande schermo, sarà figlia di Sandra Bullock nel fantastico Amori & incantesimi (1998) e reciterà con Kevin Bacon nel commovente Un autunno tra le nuvole (1998)

Ancora tanta televisione e serie di culto per la giovane attrice American gothic, Profiler, The West Wing e C.S.I., ma dopo la virtual-comedy Sim0ne (2002) con Al Pacino, il tragressivo e ribelle ruolo di una ragazzina autolesionista e perduta in Thirteen (2003) accanto ad Holly Hunter la imporrà agli occhi della critica e il grande successo di questo piccolo film indipendente innescherà una formidabile accelerazione in avanti della sua carriera.

Acclamata da pubblico e critica, e forte di una nomination ai Golden Globe, l’attrice accetta il ruolo offertogli da Ron Howard in The missing (2003), schiva il flop Nata per vincere, la parte andra’ a Hilary Duff, diventa testimonial di una nota marca di abiti, fidanzata di  Jamie Bell (Billy Eliott) e protagonista di un video musicale per la band Greenday.

Ormai Hollywood ha adottato la piccola ribelle dalla faccia d’angelo, recita al fianco di Kevin Kostner in Litigi d’amore (2004), affascina il cowboy Edward Norton in Down in the valley (2005), partecipa al caustico ritratto di una famiglia sull’orlo di una crisi di nervi nel magnifico Correndo con le forbici in mano (2006), omaggia il musical ed i Beatles nello psichedelico Across the universe (2007) recita al fianco di un inedito e fuori di testa Michael Douglas alla ricerca di una fantomatico tesoro nel sorprendente Alla scoperta di Charlie (2007).

Il 2008 è stato per l’attrice intenso e ricco di soddisfazioni, la vedremo nel thriller psicologico Davanti agli occhi accanto a Uma Thurman e nel coinvolgente dramma sportivo d’autore The wrestler, con un redivivo Mickey Rourke

Concludiamo con un progetto  in arrivo nelle sale italiane, dopo vari rinvii, ambizioso ed intrigante, almeno sulla carta, Fhantasmagoria: the visions of Lewis Carroll, la prima biopic horror sull’autore del famoso racconto Alice nel paese delle meraviglie, la particolarità è che accanto alla Wood ci sarà nei panni dello scrittore, nonchè in quelli di regista la controversa ed inquietante rockstar Marylin Manson, ne vedremo delle belle.

Commenti (7)

  1. complimenti rachel, ha fatto la gavetta ma alla fine la sua bravura è stata premiata…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>