Lorax – Il guardiano della foresta, colonna sonora: le canzoni del film

Lo scorso weekend è uscito nelle sale il nuovo cartoon in 3D Lorax-Il guardiano della foresta diretto da Chris Renaud e Kyle Balda, basato su un libro per bambini scritto dal Dr. Seuss, autore anche de Il Grinch e Il gatto col cappello e prodotto dalla Illumination Entertainment di Chris Meledandri. Dopo il salto vi proponiamo i brani cantati contenuti nella colonna sonora, mentre se volete ascoltare le musiche di John Powell cliccate QUI.

Lorax – Il guardiano della foresta, la colonna sonora di John Powell

Lo scorso 1° giugno è uscito nei cinema il cartoon campione d’incassi negli States Lorax – Il guardiano della foresta. Le musiche di questo adattamento in 3D di un racconto del celebre Dr. Seuss (Il Grinch) ha visto l’uscita di due compilation musicali, una con i brani cantati dal cast e una con le musiche composte per il film dal veterano John Powell, che ha all’attivo diverse colonne sonore per cartoon, vedi Ortone e il mondo dei Chi, Kung Fu Panda, Dragon Trainer e la trilogia dell’Era glaciale. Dopo il salto potete ascoltare le 13 tracce composte da Powell per il film.

Happy Feet 2, colonna sonora: anteprima

Il prossimo 25 novembre approda nelle sale Happy Feet 2, sequel d’animazione in cui tornano i pinguini da musical del regista George Miller e quale migliore occasione per presentarvi una ricca anteprima della colonna sonora del film, che vede il ritorno della cantante Alecia Moore alias Pink che oltre che a prestare la voce alla pinguina Gloria ha composto la ballad Bridge of Light. Prima di lasciarvi alla track list completa di link per l’ascolto e clip musicali, che trovate subito dopo il salto, vi segnaliamo che la parte strumentale è stata curata dal veterano John Powell (L’era glaciale, Rio).

Kung Fu Panda 2, recensione in anteprima

Tanto tempo fa nell’antica Cina l’ambizioso e spietato Lord Shen utilizzò la magia dei fuochi d’artificio per trarne potere e terrore, sfruttandone il lato oscuro rappresentato da un’incredibile potenza distruttiva.

Questo suo carattere belligerante costrinse i suoi genitori ad esiliarlo dopo che la sua follia gli  aveva fatto sterminare tutti i panda esistenti, perchè tra di loro secondo una predizione si sarebbe celato il guerriero che avrebbe in futuro messo fine alla sua folle corsa al potere.

Lord Shen però nonostante il dolore per l’esilio subito riuscirà anni dopo, con l’aiuto di un esercito di lupi a creare l’arma finale, un cannone capace di devastare intere città, arma di cui doterà tutta la sua flotta e con la quale intende conquistare l’intera Cina.

Kung Fu Panda 2, anteprima della colonna sonora

Dopo l’anteprima al Festival di Cannes domani verrà rilasciato nelle sale statunitensi il cartoon Dreamworks Kung Fu Panda 2, terza pellicola dedicata al pachidermico e spassoso campione di arti marziali doppiato da Jack Black, dopo il campione d’incassi del 2008, oltre 600 milioni di dollari di incasso in tutto il mondo e lo spin-off direct-to-video I segreti dei cinque cicloni.

La regista Jennifer Yuh affida nuovamente la colonna sonora alla coppia di veterani Hans Zimmer e John Powell, entrambi ccompositori dai curriculum impressionanti con Zimmer premio Oscar nel ’94 per le musiche del classico Disney Il re leone, mentre Powell con all’attivo una corposa filmografia di lungometraggi d’animazione tra questi Happy Feet, Ortone e il mondo dei Chi, L’era glaciale 3 ed il recente Rio.

Dopo il salto trovate una clip musicale dedicata al primo film e cover e track list completa di link per l’ascolto della colonna sonora ufficiale del sequel, che ricordiamo uscirà nelle sale italiane in 3D il 24 agosto 2011.

Rio, colonna sonora

Dallo scorso  venerdì è nelle sale il cartoon in 3D Rio diretto da Carlos Saldanha e realizzato dai Blue Sky Studios, stesso team che ha creato la trilogia campione d’incassi de L’era glaciale.

Saldanha con Rio ha realizzato un progetto che sognava da anni scegliendo di affidarsi per le musiche a John Powell, con cui aveva già collaborato sia per i tre capitoli de L’era glaciale che per il fantascientifico Robots, mentre per il comparto canoro vista l’ambientazione brasiliana, Saldanha ha puntato sia su artisti sudamericani come Bebel Gilberto e Sérgio Mendes che su musicisti statunitensi come Taio Cruz, Ester Dean e l’attore Jamie Foxx che oltre a prestare la voce al canarino Nico interpreta i brani Fly Love e Hot Wings (I Wanna Party), quest’ultimo in coppia con will.i.am dei Black Eyed Peas che nel film da la voce a Pedro, un Cardinale ciuffo rosso.

Dopo il salto trovate cover della colonna sonora ufficiale, track list della compilation completa di link per l’ascolto e in coda al post consuete clip musicali.

Rio, recensione

La storia ha un rocambolesco incipt che ci porta dalla giungla di  Rio de Janeiro nello stato americano del Minnesota, qui faremo la conoscenza di Linda una ragazzina che raccoglie dalla strada Blu, inconsapevole di aver appena trovato un piccolo di Ara, specie di papagalli in via d’estinzione dal lussureggiante piumaggio che diventano, come appunto accaduto a Blu, spesso preda di bracconieri senza scrupoli.

Linda terrà con se Blu accudendolo per oltre quindici anni e il pennuto crescerà lontano dal suo habitat naturale, inconsapevole di essere finito in quel luogo che considera la sua casa a causa di alcuni bracconieri e che in Brasile esiste un altro esemplare di Ara, una femmina di nome Jewel che potrebbe rappresentare l’unica possibilità di perpetuare la sua specie salvandola dall’estinzione.

Sarà Linda grazie ai consigli di un ornitologo a capire l’importanza di far tornare Blu alla sua terra d’origine e così sarà, ma giunti sul posto Blu non scoprirà solo le meraviglie di una lussureggiante foresta e la bellezza di Jewel, ma anche i pericoli costituiti dai bracconieri e soprattutto dalla sua difficoltà nel muoversi in un ambiente selvaggio ed ostile a causa di un istinto atrofizzato da troppi anni vissuti in cattività.

Oscar 2011, Migliore colonna sonora: chi vincerà?

Ancora una sbirciatina ai candidati agli Oscar 2011 per quest’oggi e stavolta ci occupiamo della categoria riservata alla migliore colonna sonora, per questa categoria storicamente abbiamo in pole position Alfred Newman con ben 43 nomination e 9 statuette, tra cui una per il memorabile tema de L’amore è una cosa mervigliosa (1955).

Il compositore e direttore d’orchestra scomparso nel ’70 nella sua lunga filmografia sfoggia musiche per  classici del calibro di Eva contro Eva, Quando la moglie è in vacanza e Il re ed io oltre ad avere due fratelli, due figli e un nipote tutti autori di colonne sonore per il cinema.

Dopo il salto trovate la cinquina di candidati in lizza quest’anno, ma prima di lasciarvi alle schede vi segnaliamo che tra i premiati di sempre spiccano anche  l’americano Alan Menken (La bella e la bestia/Aladdin) e l’argentino Gustavo Santaolalla (I segreti di Brokeback Mountain/Babel) per aver bissato nella categoria con due statuette a testa.

Le 10 migliori colonne sonore del 2010

Gli Oscar 2011 si avvicinano, si cominciano a sfoltire le liste delle nomination ed è recente la notizia dell’esclusione dalla lista dei possibili nominati alla miglior colonna sonora di quattro score d’alto profilo tra cui spiccano Cigno nero-Black Swan composta da Clint Mansell e le musiche del remake Il Grinta ad opera di Carter Burwell.

Quest’anno la parte del leone la fa il parigino Alexandre Desplat di recente molto gettonato che in lizza ha ben tre score Il discorso del re, L’uomo nell’ombra e uno dei favoriti Harry Potter e i doni della morte parte I.

Visto che l’anno si appresta a congedarsi abbiamo decido come di consueto di stilare la nostra classifica delle migliori colonne sonore del 2010, quelle che più ci hanno colpito, coinvolto e che magari ci sono piaciute a prescindere dalla pellicola che accompagnavano, quindi vi lasciamo alla classifica dopo il salto che sarà accompagnata da una serie di clip musicali. Buon ascolto.

Innocenti bugie, colonna sonora

Oggi spazio colonne sonore dedicato al divertente Innocenti bugie, il regista di Copland e Ragazze interrotte James Mangold si cimenta ancora una volta con il cinema di genere, ma stavolta utilizza l’ironia giocando sul filo della parodia e centrando il bersaglio anche grazie a due fascinosi protagonisti, Tom Cruise e Cameron Diaz, che su schermo stoggiano un gran feeling.

Uno dei punti di forza di questa action-comedy è senza alcun dubbio la colonna sonora, Mangold affida il comparto musicale al veterano John Powell, nel corposo curriculum del compositore inglese specialista in film d’animazione anche il terzo capitolo della serie X-Men e la trilogia di Jason Bourne.

Powell sforna 17 brani che sposano fedelmente l’idea del regista inserendo raffinate sonorità all’interno di concitate sequenze action creando un piacevole contrasto. Dopo il salto troverete la track list completa e due clip musicali, un’esibizione live dei Black Eyed Peas con ospite Tom Cruise, il loro singolo Someday fa parte della colonna sonora insieme al brano History di Vassy contenuto nella seconda clip. Buon ascolto.

Innocenti bugie, recensione in anteprima

Roy Miller (Tom Cruise) e June Havens (Cameron Diaz) si incontrano per caso in un aereoporto, entrambi attraenti e single hanno un paio di scontri fortuiti mentre attendono l’imbarco, poi si ritrovano sul medesimo aereo.

June che è in viaggio per raggiungere la sorella prossima alle nozze non ha intenzione di lasciarsi scappare il fascinoso compagno di viaggio, quello che June non sa è che Roy è in realtà un letale agente della CIA braccato dall’Agenzia perchè sospettato di tradimento e nelle mire di un collega corrotto che vuole a tutto i costi un prezioso oggetto che Roy sta trasportando.

In questa trama da Mission: impossible capita per puro caso o forse no l’ignara June che si ritrova scaraventata nel bel mezzo di una guerra tra spie, tra frenetiche sparatorie e rocamboleschi inseguimenti in giro per il mondo, al fianco di un agente superaddestrato che lo stesso governo considera mentalmente instabile e pericoloso.

Shrek e vissero felici e contenti, colonna sonora

shrek

Oggi ci occupiamo di una colonna sonora in anteprima, si tratta dello score di Shrek e vissero felici e contenti, quarto capitolo della saga dedicata all’orco più simpatico, rozzo e irriverente del grande schermo, previsto nelle sale italiane per fine agosto. La Dreamworks per questo sequel, che pare sarà l’ultimo, ha deciso di seguire il trend di molte altre recenti produzioni animate proponendo il film in un dinamico formato 3D, scaraventando il nostro orco preferito, dopo un patto con il diabolico nano Tremotino, in una realtà alternativa, in cui tutti i personaggi hanno intrapreso percorsi differenti e soprattutto Fiona e Shrek non si sono mai conosciuti.

Musicalmente la saga di Shrek ha seguito un percorso omogeneo con tutti gli score compreso l’ultimo, affidati al veterano Henry Gregson-Williams, nel solo primo capitolo supportato dal collega John Powell. Tra i lavori del compositore britannico i cartoon Giù per il tubo e Galline in fuga e il recente cinegame Prince of Persia-Le sabbie del tempo.

Dopo il salto le 16 tracce composte da Williams, cover del CD e il video ufficiale con la romantica Darling I Do, composta ed eseguita in duetto da Lucy Schwartz e Landon Pigg, quest’ultimo ha scritto brani per le colonne sonore di Immagina che, Whip it! e il televisivo Grey’s Anatomy.

Il piccolo Nicolas e i suoi genitori, colonna sonora

lepetitnicolas121

Oggi per le colonne sonore abbiamo selezionato lo score de Il piccolo Nicolas e i suoi genitori, intrigante e fumettoso family- movie francese tratto da una serie di libri per bambini di grande successo, ideata dal papà di Asterix René Goscinny.

Il regista della pellicola Laurent Tirard sceglie per l’occasione uno dei più assidui collaboratori di Hans Zimmer, il musicista tedesco Klaus Badelt, famoso per la sua impronta sonora molto particolare e l’approccio innovativo alla composixione, che lo ha fatto diventare uno dei compositori più richiesti ad Hollywood. Badelt oltre che con Zimmer vanta collaborazioni tra gli altri, anche con Henry Gregson-Williams e John Powell.

Badelt premiato nel 2003 per lo score del remake The time machine, ha all’attivo una vasta lista di collaborazioni, e una filmografia che comprende le composizioni in solitaria degli score di K-19: The widowmaker di Kathryn Bigelow e l’atteso fantasy di Michael J.Bassett Solomon Kane. Dopo il salto compilation completa di  cover e tracce, e in coda al post un link, un brano da ascoltare ed un video musicale. Buon ascolto.

Dragon Trainer, colonna sonora

25204

Colonna sonora di grande impatto e molto intrigante quella che vi proponiamo quest’oggi, composta per lo splendido cartoon Dreamworks Dragon Trainer ambientato in un mondo popolato da guerrieri vichinghi e mostruosi draghi in cui assisteremo alla nascita di una grande amicizia. Il film è tratto da un racconto illustrato per bambini dell’autore inglese Cressida Cowell.

La coppia di registi Chris Saunders e Dean DeBlois, i due ha nno già diretto nel 2003  il cartoon Disney Lilo & Stitch, si affida per lo score al compositore inglese John Powell, un veterano di musiche da film che in precedenza si è gia cimentato in score per cartoon con le soundtrack di Z la formica, Robots, Galline in fuga, e più recentemente in coppia con il collega Hans Zimmer per Kung fu Panda, e in solitaria per il terzo capitolo in 3D de L’era glaciale.

Dopo il salto le 25 tracce dello score firmato da Powell che punta su suggestioni fantasy con brani d’ampio respiro, nella compilation anche il singolo Stick & Stones del cantante islandese Jonsi. Naturalmente in coda al post consueti video musicali. Buon ascolto