Kate Winslet: istinto d’attrice

di Pietro Ferraro 9

Attrice dalla sensuale fisicità, naturalmente ed istintivamente donna, dall’acerba eroina di Titanic alla sensuale maturità di The reader, l’abbiamo ammirata, vista crescere e maturare, scolpire il talento su di un un grezzo ma spiazzante fascino d’interprete, ed ora all’apice della maturità artistica può finalmente sfoggiare tutto il carisma e la bravura faticosamente conquistati negli anni.

Kate Elizabeth Winslet nasce a Reading (Inghilterra) il 5 Ottobre 1975, entrambi i genitori attori di teatro, così come i nonni, Kate ha tre fratelli, a soli sette anni comincia a studiare recitazione e ad undici recita nello spot Sugar puffs.

L’esordio è nel film tv Shrinks (1990), seguito dalle serie tv Dawson e Casualty, e finalmente il grande schermo con il prezioso Creature del cielo (1994) dell’allora esordiente Peter Jackson, due amiche adolescenti covano una morbosa passione che sfocerà nell’omicidio, grandi apprezzamenti dalla critica e primi riconoscimenti.

Nel 1995 è nomitation agli Oscar come miglior attrice con il letterario Ragione e sentimento (1995) del regista Ang Lee, e dopo il fantastico Un ragazzo alla corte di Re Artù (1995), il drammatico Jude (1996), che la vede intensa e disperata nella trasposizione di un cupo e nichilista romanzo di Thomas Hardy.

Nel 1996 è nella sontuosa trasposizione shakespeariana Hamlet, seguita dal film che ne segnerà vita e carriera, Titanic (1997) accanto al neo-divo Leonardo DiCaprio, il kolossal premiato con l’Oscar è successo difficile da gestire per i due protagonisti che dopo il film stentano a distaccarsi dai loro due personaggi.

Kate affronta il toro per le corna e per liberarsi dall’aristocratica e ingombrante Rose passeggera del Titanic, diventa disturbata e trasgressiva in Holy smoke (1999) e sensuale e provocante in Quills-la penna dello scandalo (2000), e l’operazione di ritocco estremo sulla sua immagine sembra pienamente riuscita.

Dopo la spy-story Enigma (2001), e la bellissima biopic Iris (2002), la vediamo nel poco fortunato The life of David Gale (2003) e burrosa e sboccata nella divertente commedia Romance & cigarettes (2004) con James Gandolfini.

Da qui in poi è una serie di film azzeccati, ottime interpretazioni e grandi partner, la vediamo nell’originale e intrigante Se mi lasci ti cancello con Jim Carrey, nella biopic Neverland accanto a Johnny Deep, nel romantico L’amore non va in vacanza con Jude Law e nella biopic politica Tutti gli uomini del re accanto ad un istrionico Sean Penn.

Dal 30 Gennaio 2009 la Winslet è nei cinema italiani con il drammatico Revolutionary Road, di nuovo in coppia con l’amico e collega Leonardo DiCaprio, i due impersonano sogni e desideri di una coppia borghese nell’america degli anni ’50 combattuta tra la quotidianità di lavoro e famiglia e un forte e onnipresente desiderio di fuga.

Prossimamente l’attrice apparirà nel discusso The reader thriller drammatico sullo sfondo della Germania post-bellica, la Winslet fa ancora discutere per alcune scene di nudo impropriamente accostate al tema dell’Olocausto.

Commenti (9)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>