B-cult, Il trucido e lo sbirro

di Pietro Ferraro Commenta

Oggi per i B-movies ripeschiamo un poliziottesco d’annata, è il 1976 anno d’oro per il regista Umberto Lenzi che gira Napoli violenta con Maurizio Merli, Roma a mano armata sempre con merli e con Tomas Milian e Il trucido e lo sbirro pellicola in cui esordisce sullo schermo Sergio Marazzi detto Er Monnezza, personaggio interpretato da Milian, creato da Lenzi in collaborazione con lo sceneggiatore Dardano Sacchetti.

Il film racconta di un ladruncolo di borgata che viene fatto evadere da un commissario di polizia, affinchè collabori con quest’ultimo al ritrovamento di una bambina, rapita da una spietata banda di sequestratori capeggiata da un pericoloso latitante.

il film di Lenzi vede al fianco di Tomas Milian l’attore bolognese Claudio Cassinelli (Milano violenta) nel ruolo del commissario Sarti, l’americano Henry Silva (Milano odia: La polizia non può sparare) nei panni del latitante Brescianelli, e comparsata di un giovanissimo Massimo Bonetti (Il lupo) nel ruolo di uno scippatore.

Pè salvà ‘na ragazzina, con un rene un pò malato, Er Monnezza se n’è annato! Cor Tufello e Primavalle, Tormaciara e Tiburtino, Garbatella e Trionfale, come sò ridotto male… Come sò ridotto male!

Il trucido e lo sbirro avrà un sequel con Luc Merenda, La banda del trucido di Stelvio massi, mentre il personaggio del Monnezza tornerà ancora nel cult La banda del gobbo film di Lenzi in cui Milian interpreta in un doppio ruolo i fratelli Vincenzo e Sergio Marazzi.

Da rivalutare perchè: per goderdi un Tomas Milian in versione poliziottesco,  ancora lontano dalla fase comedy intrapresa con il suo Nico Er Pirata post-Squadra antiscippo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>