Amy Adams: un’attrice da favola

di Pietro Ferraro 3

Nessuno ha potuto resistere alla sua interpretazione nel divertente Come d’incanto, la Disney si autocita con ironia e la splendida ragazza sbuca da un tombino, vestita da Cenerentola nel bel mezzo di New York, balla, canta e gigioneggia tra mossettine e sorrisini degni della migliore eroina dei cartoon, adorabile.

Amy Lou Adams nasce ad Aviano (Italia) il 20 Agosto 1974, il padre fa parte dell’esercito statunitense, per questo la piccola Amy nasce nella base militare di Aviano in Italia, i genitori entrambi mormomi si trasferiscono poi nel Colorado dove Amy passerà l’infanzia.

Il teatro è la sua scuola, vi si approccia un pò tardi, ma dopo un bel pò di spettacoli e soddisfazioni, approda al cinema con un piccolo ruolo nella commedia The last run e poi accanto a Yaphet Kotto in Bella da morire, è il 1999.

La vediamo un anno dopo nel sequel Cruel intentions 2, e poi un piccolo ma divertente ruolo, è l’nfermiera che bacia la star Leonardo DiCaprio, nella commedia Prova a prendermi (2001).

Nel 2002 la commedia Tutta colpa di sara, seguita nel 2005 dal drammatico Junebug, un anno dopo è nel romantico The wedding date-l’amore non ha prezzo (2006).

Nel 2006 recita anche nella rock-comedy Tenacious D e il destino del rock con uno scatenato Jack Black, nel 2007 è ne La guerra di Charlie Wilson e nella commedia per ragazzi Underdog-storia di un vero supereroe.

In Come d’incanto (2007) il pubblico finalmente si accorge di lei, è la stralunata principessa delle fiabe Disney sperduta a New York, l’attrice canta, balla e recita, e arrivano finalmente parti più importanti e ruoli più consistenti.

La vedremo prossimamente nella commedia inglese Miss Pettygrew lives for a day, ripulire scene del crimine nell’originale Sunshine cleaning, accanto a Ben Stiller nel sequel Una notte al museo 2 e dal 30 Gennaio 2009 nei cinema italliani nel drammatico Il dubbio.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>