“Tutta colpa di Freud” al cinema dal 23 gennaio

tuttacolpadifreud

“Tutta colpa di Freud”. Un’esclamazione celebre di questi tempi, e anche in tempi non sospetti, diventa film. Un film che racconta la storia di Francesco, un analista dei nostri giorni che si trova alle prese con tre casi urgenti.

Il primo caso concerne una libraia che si innamora di un ladro di libri.

Il secondo caso è quello di una lesbica che decide di diventare etero e il terzo caso riguarda una diciottenne che si è innamorata di un cinquantenne.

Ma il vero caso disperato, come spesso accade, sarà quello che riguarda il povero analista stesso, visto e considerato che le tre donne che irromperanno nel suo studio per parlare dei loro problemi, sono le sue tre adorate figlie.

Le premesse per assistere ad una commedia più che divertente, dunque, ci sono tutte.

“Tutta colpa di Freud” uscirà nelle sale cinematografiche il prossimo 23 gennaio 2014. C’è, inoltre, da dire che il film vanta un ottimo cast: agli ‘ordini’ del regista Paolo Genovese ci sono Marco Giallini, Vittoria Puccini, Anna Foglietta, Claudia Gerini, Vinicio Marchioni, Laura Adriani e Daniele Liotti.

Attori che hanno una grande esperienza e che ormai da anni sono i protagonisti delle stagioni cinematografiche italiane. Menzione d’onore per i veterani Marco Giallini e Claudia Gerini, affiancati dai giovani Vittoria Puccini e Vinicio Marchioni. Seppur esplosi in epoche diverse, si tratta di volti ormai arci-noti, del nostro panorama cinematografico.

Qualcosa lascia presagire che Genovese ha scelto i volti giusti per una storia che promette molto, molto bene.

Com’è bello far l’amore, recensione

Andrea (Fabio De Luigi) e Giulia (Claudia Gerini) hanno condiviso vent’anni di matrimonio che gli hanno dato una tranquillità economica e un figlio adolescente (Alessandro Sperduti), ma da un po’ di tempo Giulia sembra risentire di una certa monotonia in camera da letto, disagio quest’ultimo che l’indaffaratissimo coniuge non sembra percepire con la dovuta attenzione, così ci penserà Maria a dare uno scossone al loro tran tran invitando l’amico di vecchia data Max (Filippo Timi), che vive a Los Angeles, a passare un periodo ospite in casa loro. Quello che Andrea ignora è che Max è un attore porno che vista la situazione deciderà di dare una mano alla coppia in evidente difficoltà, sciorinando una serie di consigli a base di trasgressioni e rimedi vari, che non faranno altro che imbarazzare Andrea che sempre più geloso e afflitto da un palese complesso d’inferiorità si troverà costretto a confrontarsi con i problemi che stanno incrinando inesorabilmente il suo matrimonio e che sino ad ora aveva beatamente ignorato.

Matrimonio a Parigi in produzione, Fabio De Luigi in Sex 3D, Lino Banfi ne La delegazione, Filippo Timi in Notte finisce con Gallo

Sono iniziate da una settimana a Roma le riprese di Matrimonio a Parigi, la commedia prodotta dai Boldi Bros, diretta da Claudio Risi, con Massimo Boldi, Anna Maria Barbera, Biagio Izzo, Paola Minaccioni, Guglielmo Scilla, Massimo Ceccherini, Enzo Salvi, Loredana De Nardis, Emanuele Bosi, Diana Del Bufalo, Raffaella Fico e Rocco Siffredi. Il film, che uscirà ad ottobre, verrà girato in parte anche nella capitale francese.

Fabio De Luigi e Claudia Gerini saranno i protagonisti di Sex 3D, la commedia diretta da Fausto Brizzi che vuole raccontare come le coppie d’oggi vivono il loro rapporto con il sesso. Il film, prodotto dalla Wild Side, arriverà in sala il 14 febbraio 2012.

Maurizio Ponzi gira Ci vediamo a casa, Davide Manuli La leggenda di Kaspar Hauser, Lorenzo Vignolo Workers. Novità per Box Office 3D e Immaturi 2

Da ieri Maurizio Ponzi sta girando a Roma Ci vediamo a casa, un dramma romantico con Ambra Angiolini, Edoardo Leo, Antonello Fassari, Miriam Catania, Giulio Forges Davanzati, Isabelle Adriani, Nicolas Vaporidis, Primo Reggiani e Giluliana De Sio. Il film racconta tre storie d’amore di altrettante coppie molto diverse tra loro, ma unite da uno stesso problema: la ricerca di una casa nella quale vivere insieme.

Ieri sono iniziate nella penisola del Sinis in provincia di Oristano (in Sardegna) le riprese de La leggenda di Kaspar Hauser, il nuovo film di Davide Manuli, incentrato sul leggendario Kaspar e sull’enigma riguardante il personaggio che tanto affascina gli studiosi, gli scrittori e i registi del mondo intero da un secolo ad oggi. Nel cast figurano: Vincent Gallo, Elisa Sednaoui, Claudia Gerini, Silvia Calderoni e Fabrizio Gifuni. Il film, prodotto da Bruno Tribbioli e Alessandro Bonifazi per Blue Film e Shooting Hope Productions sarà distribuito da Cinecittà Luce.

Lorenzo Vignolo girerà a Torino Workers, il film ad episodi scritto da Stefano Sardo, che racconta in chiave comica le disavventure di un gruppo di persone alle prese con il mondo del lavoro. Nel cast figurano: Nicole Grimaudo, Nino Frassica, Dario Bandiera, Francesco Pannofino, Luis Molteni, Paolo Briguglia, Daniela Virgilio e Alessandro Tiberi.

Nuovo film di Ficarra e Picone nel 2011, Michele Placido gira Le guetteur, Claudia Gerini nel film interattivo Zairo

A giugno del 2011 Salvatore Ficarra e Valentino Picone torneranno sul set per recitare in una nuova commedia distribuita da Medusa e prodotta da Attillio De Razza. (fonte Asca)

Michele Placido dirigerà Le guetteur, un poliziesco francese prodotto dalla Babe Film di Favbio Conversi e da Studio Canal, che racconta la sfida tra un poliziotto (Daniel Auteuil) e un rapinatore di banche (Mathieu Kassovitz).

Festival di Roma 5 novembre: ieri fuga e redenzione per Lartigau, oggi premiazioni con la Gerini

Giornata di premiazioni per il Festival Internazionale del Film di Roma, la prestigiosa rassegna capitolina si appresta a chiudere i battenti dopo un’edizione segnata dalla protesta del cinema italiano, qualche disguido tecnico, ma soprattutto buon cinema e una grande affluenza di spettatori che ha fatto segnare cifre notevoli..

Ieri presentato fuori concorso L’ Homme qui voulait vivre sa vie del francese Eric Lartigau tratto dal romanzo di Douglas Kennedy The big picture (QUI la nostra recensione in anteprima), da sottolineare l’intensa interpretazione del protagonista Romain Duris che interpreta un marito, padre di famiglia e avvocato di successo costretto ad una fuga senza ritorno:

Viaggi di nozze, recensione

Seguiamo le vicissitudini di tre coppie di novelli sposi dalla celebrazione dei matrimoni sino ai rispettivi viaggi di nozze:

Raniero e Fosca: lui è uno stimatissimo medico vedovo, un vero schiavo del lavoro, impegnato 24 ore su 24 con i suoi pazienti, maniacale e pignolo oltre il sopportabile, tedia la nuova consorte con il costante ricordo della sua precedente moglie e alla povera Fosca (Veronica Pivetti), impossibilitata nello sfuggirgli non resterà che un ultimo e liberatorio gesto estremo.

Giovannino e Valeriana: Lui è un tipo impacciato, eternamente indeciso e succube della famiglia, lei è molto innamorata e dopo un lunghissimo fidanzamento è riuscita finalmente a portarlo all’altare, ma proprio quando le cose sembrano filare lisce e una ritemprante crociera attende i neo-sposini, ecco che Giovannino è costretto a rientrare a Roma per assistere l’anziano padre rimasto solo dopo la repentina fuga della badante.

Metafisica per le scimmie: cominciate le riprese del film di Marina Spada, con Claudia Gerini

Da qualche giorno sono cominciate le riprese della Metafisica per le scimmie, il drammatico diretto da Marina Spada (che ha anche scritto la sceneggiatura insieme a Daniele maggio e Maria Grazia Perria), con Claudia Gerini, Raffaele Pisu, Claudia Coli, Lino Guanciale e Paolo Pierobon.

Il film, prodotto da Francesco Pamphili per Film Kairos, in collaborazione con Rai Cinema, racconta la storia di Monica, una formatrice aziendale che vive a Milano, che pur avendo una brillante carriera e un legame stabile, pensa a suo padre che vive da solo nel piccolo paese di provincia dove è nata e capisce di avere un equilibrio soltanto apparente.

Non ti muovere, recensione

ScreenHunter_01 Jun. 14 07.58 (500 x 723)

Timoteo (Sergio Castellitto) è un chirurgo che si ritrova in ospedale la figlia quindicenne in fin di vita a causa di un incidente stradale, le ore d’attesa che lo separano dall’esito di un operazione che potrebbe devastarne la vita lo costringe a riflettere sul suo passato, sugli errori commessi, sui segreti celati.

Così tra preghiera e confessione inizia un viaggio a ritroso nel tempo, un fiume in piena di ricordi e sensazioni scatenato dalla vista di Italia (Penelope Cruz), una donna che l’uomo ha conosciuto anni prima e con la quale all’epoca ha instaurato un ambiguo e deviante rapporto nato da una violenza, donna di cui Timoteo finirà per innamorarsi, ma verso la quale prova un forte disagio e senso di colpa che lo porteranno a decidere di lasciarla definitivamente per tornare da Elisa (Claudia Gerini), la sua sin troppo perfetta moglie borghese.

Timoteo si troverà però ad un bivio quando scoprirà che entrambe le donne, moglie e amante aspettano un figlio da lui, un dilemma che dilanierà l’uomo, attratto dalla passionalità di Italia e dal suo essere così diversa dalla moglie con tutta la sua carica di sensualità e i doveri coniugali, di marito e futuro padre di famiglia.

Gerry Scotti, Claudia Gerini e Fabio De Luigi tra le voci di Toy Story 3

Toy Story 3

Disney Italia ha annunciato i nomi dei doppiatori italiani di Toy Story 3 – La grande fuga, il terzo capitolo della saga che avrà ancora una volta come protagonisti il cowboy Woody e l’astronauta Buzz.

Oltre a Fabrizio Frizzi e Massimo Dapporto, riconfermati rispettivamente nei ruoli di Woody e Buzz, presteranno le loro voci Claudia Gerini e Fabio De Luigi, per i ruoli di Barbie e Ken, Gerry Scotti in quello del Telefono Chiacchierone, Giorgio Faletti a Chuckles e Riccardo Garrone al saggio orsacchiotto Lotso. Andy, invece, sarò doppiato da Matteo Leoni, protagonista di Quelli dell’Intervallo.

David 2009, nomination: 16 per Il Divo, 11 per Gomorra

Sono state annunciate oggi le nomination alla prossima edizione dei David di Donatello, che si terrà il prossimo 8 maggio.

L’Ente David di Donatello dell’Accademia del Cinema Italiano ha candidato per ben 16 volte Il Divo di Paolo Sorrentino e per 11 volte Gomorra di Matteo Garrone, entrambi nominati nelle categorie più importanti. Alle loro spalle bene anche Ex con 10 nomination, Si può fare con 8, Tutta la vita davanti con 5, Il papà di Giovanna e Diverso da Chi? Con 4.

Vediamo insieme la lista delle nominati divisi per sezione.

Recensione: Diverso da chi?

Il trentacinquenne gay Piero (Luca Argentero) convive felicemente con il suo compagno Remo (Filippo Nigro) in una cittadina del nord-est. Piero decide di candidarsi alle primarie del centro-sinistra, intenzionato più che a vincere, a portare avanti un messaggio di solidarietà ed accettazione della diversità di cui è rappresentante. Invece riesce a spuntarla tra lo sgomento degli avversari e l’incredulità del suo stesso partito.

Piero si ritrova così candidato a primo cittadino della sua città con tutto il baillame e l’esposizione mediatica che ne consegue. Il suo partito spaventato dal suo stesso candidato gli affianca, ricordiamo che siamo nel profondo nord fatto di Lega, Padania e tradizione, l’affascinante Adele (Claudia Gerini), rappresentante moderata della nuova sinistra, addirittura contraria al divorzio e soprannominata La furia centrista.