Michael Cera: confessioni di una mente spassosa

di Pietro Ferraro 8

Michael Austin Cera nasce a Brampton (Ontario-Canada) il 7 Giugno del 1988, da madre canadese e padre italiano. La sua carriera nel mondo dello spettacolo si divide fra show televisivi, spot pubblicitari e doppiaggio di serie animate.

E’ proprio con qualche spot ed il doppiaggio di alcuni cartoon per Disney Channel che lo portano ad affrontare vari provini per serie tv di successo, guadagnandosi piccoli ruoli, come in Veronica Mars o Ti presento i miei (Arrested development) che gli permetteranno di mettersi in luce e conquistare così parti più consistenti in film tv e lungometraggi cinematografici.

L’esordio sul grande schermo risale al 2000, accanto a Dennis Quaid nel thriller fantascientifico Frequency-il futuro è in ascolto, seguito nel 2003 dalla serie tv Ti presento i miei, il ragazzo sbaraglia molti piccoli attori in carriera e si aggiudica il ruolo del tredicenne George Michael, lo stesso anno lo vediamo anche in Confessioni di una mente pericolosa esordio alla regia dell’attore George Clooney.

Nel 2007 il film che lo lancia definitivamente nel dorato e spassoso mondo della comedy hollywoodiana, Juno di Jason Reitman, grazie a questo ruolo e al successo planetario del film Michael si ritova co-protagonista della commedia SuxBad, scritto dal nuovo re mida della commedia americana Seth Rogen.

Dal 13 Febbraio 2009 lo vedremo nella sorprendente commedia romantica Nick & Norah: tutto accadde in una notte, del regista indipendente Peter Sollett, una romantica e divertente nottata newyorkese di due fidanzati per caso. Ancora commedia nel futuro del giovane attore, lo vedremo prossimamente affiancare Jack Black nel preistorico Year One di Harold Ramis e nel cinefumetto action Scott Pilgrim vs. The World.

Commenti (8)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>