Giffoni Experience 2009: decima giornata

di Pietro Ferraro 1

Ieri accoglienza entusiastica e bagno di folla per Naomi Watts e famiglia al Giffoni Experience 2009, si perchè insieme alla bella attrice americana c’era l’attore e suo attuale compagno Liev Schreiber e i loro due figlioletti, Samuel di sette mesi e Alexander di due anni,

l’attrice sorridente e disponibile, sembrava essersi pienamente ristabilita da un piccolo incidente occorsogli lunedì, uno strappo miscolare alla schiena che l’ha costretta per molte ore ad usufruire di una sedia a rotelle. L’attrice ha parlato del travagliato remake Gli uccelli con cui sta lavorando da tre anni con Michael Bay e del suo prossimo film con Woody Allen, dopo il Giffoni l’attrice volerà a Londra per raggiungere il blindatissimo set.

La decima giornata vedrà un red carpet tutto italiano, oggi la giuria incontrerà l’attrice Alba Rohrwacher, fresca di un David di Donatello per Il papà di Giovanna di Pupi Avati, l’attrice presenzierà stasera alla proiezione del film presso l’Arena Alberto Sordi, nel pomeriggio sarà il turno della giovane promessa Diane Fley (Come te nessuno mai, Mio fratello è figlio unico).

E adesso un’occhiata alle altre iniziative odierne, per il masterclass, quest’oggi toccherà all’attore Filippo Timi, il Mussolini di Vincere del regista Marco Bellocchio, raccontare il mestiere d’attore agli ex-giurati, mentre continua l’omaggio a Sergio Castellitto con la proiezione della prima parte del film tv O’Professore, e in chiusura di giornata la proiezione del film Stella della regista francese Silvie Verheyde.

Chiudiamo con le canoniche proiezioni in concorso, in mattinata due pellicole per la sezione +16, l’australiano The ground beneath e lo statunitense The greatest, mentre nel pomeriggio la sezione +13 proporrà Mokopuna del regista neozelandese Ainsley Gardiner e Broken Hill di Dagen Merrill.

Commenti (1)

  1. ma smettiamola con questi film italiani imbarazzanti… non fa per noi italiani il cinema, come la musica… lasciamola a Tedeschi(musica), Inglesei(musica e cinema)ed Americani(musica e cinema), noi siamo buoni solo per il cibo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>