6 sequenze splatter/horror da antologia

di Redazione 4

Chi è cultore del genere sa che lo splatter è un’estremizzazione voluta e cercata del genere horror che punta all’eccesso visivo, ma mai gratuitamente come molti benpensanti e poco avvezzi al genere invece pensano.

Qualche giorno fa leggevo alcune critiche mosse al film Hatchet di Adam Green che veniva definito un film per teenager confondendolo con operazioni come Final Destination piuttosto che Saw, entrambe serie un tantinello prolisse, ma comunque dignitose nella loro confezione da popcorn-movie con qualche effettaccio gore, ma che con Hatchet e lo splatter anni ’80 hanno ben poco a che fare.

Quindi visto che si continua a fare confusione e a scambiare lucciole per lanterne oggi per la nostra rubrica horror vi proponiamo la nostra personale top 6 delle sequenze splatter più disturbanti, con una selezione di scene e pellicole che secondo noi meglio rappresentano l’utilizzo dello splatter nelle sue diverse sfumature.

Così avremo il torture-porn di Hostel e Martyrs, l’apocalisse antropofaga de Il giorno degli zombi, la parodia citazionista di Hatchet, la demenzialità anarcoide di Splatters-Gli schizzacervelli e l’efferatezza cartoonizzata di Evil Dead, due pellicole queste ultime dove potrete vedere il Peter Jackson di Amabili resti e il Sam Raimi di Spiderman al top della loro anarchica visionarietà e prima che la fabbrica di Hollywood ne addomesticasse inesorabilmente la creatività.

Di seguito troverete classifica e link per i video che ricordiamo assolutamente sconsigliati ai deboli di stomaco e agli animi più sensibili.

6 SEQUENZE SPLATTER/HORROR DA ANTOLOGIA

1-MARTYRS di Pascal Laugier (Francia, 2008) SEQUENZA

2-EVIL DEAD/LA CASA di Sam Raimi (USA, 1981) SEQUENZA

3-DAY OF THE DEAD/IL GIORNO DEGLI ZOMBI di George A. Romero (USA, 1985) SEQUENZA

4-HATCHET di Adam Green (USA, 2006) SEQUENZA

5-SPLATTERS-GLI SCHIZZACERVELLI di Peter Jackson (USA, 1992) SEQUENZA

6-HOSTEL di Eli Roth (USA, 2007) SEQUENZA


Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>