Zombie, 13 gadget da horror

La figura dello zombie sembra ormai sdoganata dal suo pubblico di nicchia di estimatori del rigor mortis da grande schermo, vedi l’imminente uscita della comedy-horror romantica Warm Bodies piuttosto che il successo dell’acclamata serie tv The Walking Dead. Quindi abbiamo deciso di proporvi una top 13 di gadget zombeschi che potrebbero diventare dei doni natalizi decisamente alternativi oppure un’ottima occasione per prepararsi alla prossima festa di Halloween.

Evil Dead, video tributo d’animazione alla trilogia di Sam Raimi

Dopo aver realizzato una spettacolare sigla di testa non ufficiale per il serial-zombie The Walking Dead, sfruttando immagini ispirate ai fumetti, il regista ed esperto animatore Daniel Kanemoto ha applicato la medesima tecnica, che miscela immersive immagini 2D e 3D con fumettose caratterizzazioni, per omaggiare stavolta la trilogia splatter-horror-fantasy Evil Dead del regista Sam Raimi. Dopo il salto trovate la spettacolare clip.

George Romero adatta Zombie Autopsies

Cinema Blend riporta alcuni stralci di un’intervista rilasciata dal regista George Romero al sito Ion, in cui l’iconico cineasta ammette che il futuro del genere potrebbe essere nei videogames, spiega perchè ha rifiutato di dirigere alcuni episodi del serial The Walking Dead e che sta attualmente scrivendo l’adattamento del libro Zombie Autopsies dell’amico Steve Schlozman. Dopo il salto trovate le dichiarazioni del regista.

Wake Wood, recensione in anteprima

Patrick (Aidan Gillen) e Louise (Eva Birthistle) sono una coppia travolta da una tragica perdita, la loro figlioletta Alice il giorno del suo nono compleanno subisce l’aggressione di un cane rabbioso che la azzanna alla gola, vano ogni tentativo di salvarla.

Patrick è un veterinario e Louise una farmacista, in cerca di tranquillità e di un posto dove rimettere in sesto un matrimonio ormai alla deriva, la coppia si trasferisce nella bucolica Wake Wood dove Louise apre una farmacia e Patrick mette in pratica le sue conoscenze in veterinaria con il bestiame del vicinato.

La coppia ben presto scoprirà per puro caso che gli abitanti della placida Wake Wood, guidati dal capo del villaggio Arthur (Timothy Spall), si dilettano periodicamente in una sorta di efferato rito notturno in cui riescono a far risorgere abitanti recentemente deceduti.

Zombieland, le t-shirt da “sopravvivenza”

Oggi spazio merchandise dedicato all’action-zombie-comedy Benvenuti a Zombieland di Ruben Fleischer che racconta le peripezie di un manipolo di sopravvissuti ad un’apocalisse antropofaga che ha tramutato il genere umano in un’orda di affamati morti viventi.

Il film di Fleischer in patria oltre ad aver ricevuto critiche positive ha sbancato i botteghini incassando 60 milioni di dollari in soli 17 giorni e superando i 100 milioni totali d’incasso, successo che oltre ad un sequel ha spianato la strada al progetto The Walking Dead, primo serial tv a base di zombie approdato sul piccolo schermo.

Stendendo un provvidenziale velo pietoso sul trattamento riservato dalla distribuzione italiana a questo gioiellino con un rilascio direttamente in DVD, oggi vi presentiamo subito dopo il salto e insieme ad una clip musicale, una serie di t-shirt che oltre al logo del film riportano in calce anche le regole che il giovane protagonista della pellicola interpretato da Jesse Eisenberg si è imposto dopo essere dopo essere fortunosamente scampato agli appetiti di una mortifera ed affamata vicina di casa.

Frozen, recensione in anteprima

Dan (Kevin Zegers) e Joe (Shawn Ashmore) sono due amici d’infanzia che amano sciare e per la loro ennesima incursione sulla neve hanno portato con loro anche Parker (Emma Bell) la fidanzata di Dan a cui spetterà il compito di convincere Jason, uno degli addetti agli impianti di risalita, a farli arrivare sulle piste ad un prezzo conveniente visto che iil terzetto è a corto di soldi.

Jason sembra avere un debole per la bella Parker, ma anche per i cento dollari che quest’ultima gli offre, così intascati i soldi i tre prendono la seggiovia e raggiungono gli impianti in cima alla montagna passando una domenica ad insegnare a Parker a sciare. Al calar del sole i tre si apprestano a tornare a valle, ma Dan visto che l’impianto sta per chiudere in anticipo sul consueto orario prova a convincere Jason a permettergli un’ultima risalita e grazie al bel sorriso di Parker i tre si ritrovano in seggiovia diretti verso le piste.

Purtroppo accadrà l’impensabile perchè a causa di incredibile serie di coincidenze Jason abbandonerà i comandi e il suo sostituto pensando che la seggiovia sia ormai vuota spegnerà l’impianto lasciando i tre amici al buio e sospesi nel vuoto, ma la cosa più agghiacciante e mai termine fu più appropriato e che gli impianti riapriranno di li a sei giorni e i tre ragazzi bloccati avranno ben poche speranze di sopravvivere al gelo.

Marvel Zombies e Grayson, cortometraggi con supereroi

Oggi per lo spazio cortometraggi vi proponiamo due fanfilm in versione compressa che esplorano il lato oscuro del cinecomic in un intrigante formato dark-horror coinvolgendo supereroi dell’universo Marvel e DC.

Nel primo cortometraggio Marvel Zombies: The movie scritto, prodotto e diretto a quattro mani da Scotty Fields e Jim Ojala si omaggia l’omonima serie di albi firmata dal Robert Kirkman di The Walking Dead che a partire dal 2006 propone i personaggi Marvel in una inconsueta versione zombificata che popola un universo alternativo, in questa occasione faremo la conoscenza di Spider-Man ed Hulk.

Il secondo corrtometraggio Grayson di John Fiorella è invece un finto trailer del 2004 realizzato con tutti i crismi di un fanfilm, un vero gioiello che in un crescendo di tensione ci propone un mega-crossover di personaggi dell’universo DC che incroceranno la strada del protagonista, un tormentato e vendicativo Dick Grayson/Robin orfano del suo mentore ed amico Bruce Wayne/Batman assassinato da una mano sconosciuta.

Subito dopo il salto trovate i due cortometraggi in versione integrale. Buona visione.

Final Destination 5, prime immagini

Archiviato il quarto capitolo in 3D con incassi davvero notevoli, si sono superati abbondantemente i 180 milioni worldwide, la catena di montaggio hollywoodiana ha già pronto un altro sequel previsto per agosto 2011, per uno dei franchise thriller-horror più lucrosi di sempre insieme all’appena concluso Saw.

Dopo il salto troverete le prime due immagini di Final destination 5 che verrà rilasciato sia in 2D che nel fortunato formato 3D, sarà diretto da Steven Quale e vedrà il canonico cast di giovani vittime designate tra cui spicca Emma Bell, per lei alcuni episodi nel serial a base di zombie The Walking Dead e un ruolo nel sequel splatter-horror Hatchet 2.

Horror news: Shadow special edition, lo splatter Adam Chaplin e gli zombie da reality

Eccoci alle consuete news sul mondo dell’horror e dintorni del fine settimana, iniziamo parlandovi dell’imminente uscita in Home Video, il prossimo 16 novembre dell’horror Shadow di Federico Zampaglione regista nonchè frontman dei Tiromancino, uscita che per l’occasione si fregierà di un’imperdibile edizione speciale targata Cecchi Gori che aggiunge un surplus di appeal ad un’opera davvero sorprendente e assolutamente da riscoprire.

L’edizione da collezione contiene la pellicola nella versioni DVD e Blu-ray, la graphic novel inedita Le ragioni dell’incubo che funge da prequel al film, un esclusivo booklet fotografico, il CD della colonna sonora e tra gli extra anche il corto Voce nella notte di Dario Albertini prodotto sempre da Zampaglione. Vi segnaliamo inoltre che il prossimo 17 novembre a Milano presso il Fnac di via Torino, dalle ore 18.00 Federico Zampaglione parteciperà ad un incontro con il pubblico ricco di interventi in occasione dell’uscita in Home Video, incontro seguito da un’esibizione live.

The Dead: action figures, statue e busti zombie

Negli States il filone zombie sembra andare davvero a gonfie vele, dopo il consueto capitolo firmato Romero Survival of the dead è arrivata la comedy-horror Benvenuti a Zombieland a sfoggiare cifre da record ai botteghini, si parla di oltre 100 milioni di dollari di incasso che hanno fatto balzare il film in testa alla classifica delle pellicole dedicati ai non-morti più lucrose di sempre, scalzando il remake L’alba dei morti viventi.

Se questo non bastasse a ridosso di Halloween la rete americana AMC lancerà The Walking Dead il primo serial-zombie della storia della tv, tratto da una famosa serie a fumetti, mentre da noi è approdato nelle sale proprio in questi giorni lo splatter-action francese The Horde-L’orda.

Così anche noi cogliamo l’occasione per presentarvi dopo il salto una strepitosa e inquetante serie originale di action-doll, statue e busti, invitando come di consueto gli animi più sensibili e chi non ama o non è avvezzo al genere a non proseguire nella lettura del post, visto che la galleria fotografica e il video che seguono sono molto dettagliati e potrebbero presentare immagini disturbanti per i non cultori.

Zombieland e Survival of the dead, l’horror finisce in DVD

Come si poteva facilmente prevedere mentre il piccolo schermo punta sul filone zombie con il promettente serial The Walking Dead prodotto dal Frank Darabont regista di Le ali della libertà e il mondo dei videogames sguazza nelle ansiogene dinamiche da survival-horror, in Italia l’horror continua a subire i problemi di una distribuzione che non sembra in grado di gestire e dare spazio ad un genere che vanta un bacino di spettatori e cultori davvero notevole.

Cosi se Giallo di Dario Argento ben si colloca in una distribuzione direct-to-video vista la qualità dell’opera, ci siamo ritrovati Romero relegato in pochissime sale con il suo Diary of the dead a cui è seguita l’uscita direct-to-video del successivo Survival of the dead presentato in concorso alla Mostra di Venezia e di contro film dalle ben poche pretese come Paranormal activity il cui battage pubblicitario è costato decisamente più del film stesso irrita non pochi spettatori e il tailandese Coming soon di davvero modesto valore trova una distribuzione pur nella povera programmazione estiva.