Moonrise Kingdom, colonna sonora: anteprima

Dopo aver transitato in concorso nella Selezione ufficiale del Festival di Cannes 2012 come film d’apertura, lo scorso 25 maggio hà debuttato nei cinema americani Moonrise Kingdom nuovo film del regista Wes Anderson dal cast stellare che include Bruce Willis, Bill Murray, Edward Norton, Frances McDormand, Tilda Swinton, Jason Schwartzman e Harvey Keitel. In attesa di una data di uscita italiana vi proponiamo subito dopo il salto la colonna sonora della pellicola che oltre alle musiche di Alexandre Desplat, contiene pezzi di musica classica, country e il brano Le Temps de l’Amour della cantante francese Francoise Hardy. 

Molto forte, incredibilmente vicino: recensione in anteprima

Oskar Schell (Thomas Horn) ha perso il padre (Tom Hanks) durante gli attentati dell’11 settembre, lo shock per la sua scomparsa ha lasciato ferite indelebili nel cuore della moglie Linda (Sandra Bullock) e nell’anima del piccolo Oskar afflitto da un vuoto incolmabile. L’unico modo per Oskar di affrontare il lutto e di elaborare tutto quel dolore sarà cimentarsi in uno dei giochi che faceva con il padre, una vera e propria caccia al tesoro dove l’unico indizio è una chiave trovata per caso, la cui corrispondente serratura diventerà l’obiettivo da raggiungere per trovare una qualche risposta, ma anche un modo per non perdere il ricordo di un padre tanto amato, il cui corpo mai ritrovato ha costretto Oskar e la madre a piangere su una bara vuota. Oskar userà la sua creatività. l’intelligenza e il suo straordinario modo di guardare e percepire il mondo che lo circonda per scoprire a chi appartiene la chiave e nel farlo sarà aiutato da un anziano e misterioso uomo (Max von Sydow) che oltre ad essere praticamente muto, cela un segreto.

Carnage, recensione

In un appartamento di Brooklin due coppie di genitori si confrontano riguardo una rissa a scuola che ha visto coinvolti i due rispettivi figli adolescenti, rissa che ha figliato un paio di denti rotti e parecchia acredine tra i due nuclei famigliari, così onde chiarire e possibilmente trovare il modo che certi spiacevoli accadimenti non si ripetano, Penelope e Michael Longstrett (Jodie Foster e John C. Reilly) genitori del picchiato, accolgono nella loro casa, per un brifieng genitoriale d’emergenza, Nancy ed Alan Cowan (Kate Winslet e Christoph Waltz) genitori del picchiatore, ma se all’inizio i convenevoli saranno d’obbligo, ben presto la situazione degenererà e l’incontro diventerà un rutilante gioco al massacro all’insegna della brutalità verbale e l’intima location casalinga un ring dove sferrare ogni sorta di colpo basso, puntando ad abbattere l’odiato avversario.

Harry Potter e i doni della morte parte II, colonna sonora: anteprima

Dopo la premiere londinese di ieri, il prossimo 13 luglio approderà nelle nostre sale Harry Potter e i doni della morte parte II di David Yates, ultimo capitolo dell’amatisima saga fantasy creata dalla scrittice britannica JK Rowling. Oggi vi proponiamo l’anteprima della colonna sonora curata come nella prima parte dal francese Alexandre Desplat, a seguire la track list della compilation con le 25 tracce dello score complete di link per l’ascolto e in coda al post una clip musicale. La colonna sonora sarà disponibile dal prossimo 12 luglio.

The Tree of Life, colonna sonora

Trionfatore all’appena concluso Festival di Cannes 2011, Terrence Malick e il suo suggestivo The Tree of Life si sono accaparrati una meritatissima Palma d’oro come miglior film e noi cogliamo l’occasione per celebrare questo ennesima filosofeggiante incursione nel Malick-pensiero proponendovi la suggestiva colonna sonora del film, che mai come in questo caso ha dato alle maestose e al contempo intimistiche immagini della pellicola uno straordinario contrappunto emotivo.

A curare le musiche del suo film Malick ha voluto il francese Alexandre Desplat recentemente candidato agli Oscar per le musiche del pluripremiato Il discorso del re, Desplat ha raccontato che il regista voleva per lo score qualcosa di molto simile ad un trance meditativa, ma che risultasse estremamente naturale, quindi nessuna sonorità New Age e niente elettronica.

Dopo il salto trovate cover e track list ufficiale della colonna sonora disponibile a partire da oggi e in coda al post tre clip musicali, di cui una con la preview dello score. Buon ascolto.

The Tree of Life, recensione in anteprima

Finalmente è pronto per approdare nelle nostre sale il nuovo film di Terrence Malick, in Italia uscirà il 18 mentre proprio oggi c’è stata la proiezione in concorso a Cannes nella Selezione ufficiale, solitamente abbiamo l’abitudine di aprire le nostre recensione con un sunto della trama, ma in questo caso siamo di fronte a qualcosa di così particolare da rendere il fil rouge che lega l’intera opera, una famiglia del Midwest americano degli anni ’50 raccontata attraverso gli occhi di un adolescente, con incipit ed epilogo che ci mostrano rispettivamente genesi della vita sulla Terra e una delle molteplici e infinite dimensioni spirituali che la morte potrebbe rappresentare, diventare semplice cornice di un’opera visivamente potente, tanto ambiziosa quanto affascinante e meno criptica di come potrebbe apparire a prima vista.

Malick ci pone di fronte alla meraviglia della vita e l’approccia scientificamente e spiritualmente, ci presenta un uomo preda delle sue pulsioni, delle sue emozioni, ma anche un uomo che vive confusamente a mezzavia tra intelletto e anima, che perde e ritrova la fede, che odia il proprio padre a tal punto da desiderarne la morte, ma anche capace di teneri slanci in cerca di una figura paterna ruvida, violenta e intransigente, la famiglia come centro dell’esistenza, come perpetuazione della specie e come fonte di vita.

Oscar 2011, Migliore colonna sonora: chi vincerà?

Ancora una sbirciatina ai candidati agli Oscar 2011 per quest’oggi e stavolta ci occupiamo della categoria riservata alla migliore colonna sonora, per questa categoria storicamente abbiamo in pole position Alfred Newman con ben 43 nomination e 9 statuette, tra cui una per il memorabile tema de L’amore è una cosa mervigliosa (1955).

Il compositore e direttore d’orchestra scomparso nel ’70 nella sua lunga filmografia sfoggia musiche per  classici del calibro di Eva contro Eva, Quando la moglie è in vacanza e Il re ed io oltre ad avere due fratelli, due figli e un nipote tutti autori di colonne sonore per il cinema.

Dopo il salto trovate la cinquina di candidati in lizza quest’anno, ma prima di lasciarvi alle schede vi segnaliamo che tra i premiati di sempre spiccano anche  l’americano Alan Menken (La bella e la bestia/Aladdin) e l’argentino Gustavo Santaolalla (I segreti di Brokeback Mountain/Babel) per aver bissato nella categoria con due statuette a testa.

Il discorso del re, colonna sonora

12 nomination agli Oscar 2011 per la biografia storica Il discorso del re, una delle quali proprio per la miglior colonna sonora che il regista Tom Hooper ha scelto di affidare al francese Alexandre Desplat che di nomination alla prestigiosa statuetta ne ha ricevuta una proprio la scorsa edizione per il cartoon in stop-motion Fantastic Mr. Fox.

Desplat quest’anno era in corsa per la prestigiosa cinquina di candidati anche con lo score di Harry Potter e i doni della morte parte I, insomma questa edizione per il compositore parigino potrebbe davvero essere quella propizia.

Dopo il salto vi proponiamo due video e le 13 tracce della colonna sonora ufficiale con link per l’ascolto, da segnalare la splendida The King’s Speech in cui Desplat mette in risalto il suo debole per il piano e le ultime due tracce con brani di Beethoven che fruiscono dell’apporto del pluripremiato direttore d’orchestra inglese Terry Davies, che tra l’altro ha composto e diretto anche le musiche del cartoon francese L’illusionista, tra i candidati di quest’anno all’Oscar come miglior lungometraggio d’animazione.