Molodist 2009, Kyiv International Film Festival

di Pietro Ferraro Commenta

Dal 24 ottobre al 1° novembre la capitale ucraina di Kiyv ospita la trentanovesima edizione del Molodist 2009, festival cinematografico che ha esordito nel lontano 197o grazie al supporto dell’istituto delle arti teatrali della capitale, un festoso week-end con 33 pellicole realizzate dagli studenti, oggi le pellicole sono 300, e l’evento è diventato un’intensa nove giorni di livello internazionale con prestigiosi ospiti.

Il festival agli esordi, oltre a cineasti ucraini ospita anche pellicole bulgare, armene russe, poi con l’avvento della Perestrojka e i mutamenti sociali e politici, il festival si espande, comunque rimane suo obiettivo primario la sezione dedicata alle opere studentesche, con opere prime e seconde che seguono l’evoluzione artistica degli studenti.

Nel corso degli anni, e con il crescere di importanza, molti grandi registi hanno scelto questa vetrina per i loro debutti, parliamo di talenti del calibro di Danny Boyle, Tom Twiker e Stephen Daldry.

Le sezioni del festival si suddividono in pellicole in concorso, opere studentesche,cortometraggi e lungometraggi, e la sezione fuori concorso, otto sezioni collaterali tra le quali una dedicata al cinema gay e lesbo, una maratona di cortometraggi, le canoniche retrospettive e gli eventi speciali, che quest’anno prevedono come film d’apertura la pellicola francese Coco Chanel & Igor Stravinsky di  Jan Kounen.

Concludiamo segnalando che per i lungometraggi in concorso sono stati selezionati Machan-la vera storia di una falsa squadra di Uberto Pasolini e la co-produzione italo-austriaca La pivellina di Tizza Covi e Rainer Frimmel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>