La casa, la saga non ufficiale

di Redazione Commenta

Dopo il successo dello splatter low-budget Evil Dead distribuito in Italia con l’anonimo titolo de La casa, cominciarono a fiorire tutta una serie di capitoli non ufficiali che i distributori italiani spacciavano come presunti sequel del film di Raimi ma che in realtà con quest’ultimo avevano ben poco a che fare.

Fu così che arrivò il nostrano Umberto Lenzi che con La casa 2-Ghosthouse ci racconta di una maledizione e di una casa stregata, mentre il collega Fabrizio Laurenti cavalca l’onda assoldando il divo televisivo di Supercar e Baywatch David Hasselhoff, e ci racconta una storia di stregoneria coinvolgendo nel progetto La casa 4: Witchcraft anche l’ex-posseduta de L’esorcista Linda Blair.

Tra i molti titoli che hanno sfruttato il filone, da segnalare anche l’interessante La casa 7 (The Horror Show) con un Lance Henricksen d’annata alle prese con un demoniaco serial killer immortale.

In Chi è sepolto in quella casa?  invece il protagonista, l’attore televisivo William Katt (Ralphsupermaxieroe), è un depresso scrittore horror che cerca l’ispirazione perduta in una casa che si rivela infestata dalla presenza di un suo ex-commilitone in cerca di vendetta.

Trilogia originale:

La casa (Evil Dead)-1981

La casa 2 (Evil Dead 2)-1987

L’armata delle tenebre (Army of Darkness)-1992

Sequel non ufficiali:

La casa 2-Ghosthouse di Umberto Lenzi (1987)

La casa 4-Witchcraft (Witchcraft) di Fabrizio Laurenti (1988)

La casa 5 di Claudio Fragasso (1990)

La casa di Helen/la casa 6 (House 2-The second story) di Ethan Wiley (1987)

La casa 7 (The Horror Show) di James Isaac (1989)

Chi è sepolto in quella casa? (House) di Steve Miner/Mac Alberg (1986)

Bonus Mix video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>