Josh Holloway: un naufrago ad Hollywood

di Pietro Ferraro 2

Josh Holloway nasce a San Josè (California) il 20 Luglio 1969, nato in quella che da lì a qualche anno sarebbe divenuta la famosa Silicon Valley, si trasferisce con la numerosa famiglia, Holloway è il secondo di quattro fratelli, a Blue Ridge Mountains, in Georgia. Il mondo dello spettacolo lo affascina, e così dopo il diploma decide di provare con la moda, il successo è immediato.

Holloway però sogna il grande schermo, e decide si entrarci dalla porta di servizio, inizia così una discreta gavetta che lo vede partecipare a molte serie tv, tra cui ricordiamo Angel (1999), e la famosa serie action Walker Texas Ranger (2001).

Dopo l’esordio cinematografico con il thriller Cold heart (2001) accanto a Nastassia Kinski, è la volta di due commedie romantiche, Moving August (2002) e Dr. Benny (2003).

Continua, tra una produzione e l’altra, la carriera parallela nella televisione, ma l’attore non molla la presa sul cinema e lo ritroviamo nel western Mi amigo (2002) e nel beast movie Wild-agguato sulle montagne (2002) alle prese con una poco estinta tigre dai denti a sciabola.

Nel 2003 ancora tv con la serie cult C.S.I., nel 2004 dopo alcune apparizioni nella famosa serie N.C.I.S., arriva la grande occasione, e Holloway si ritrova naufrago sull’isola di Lost, il serial è fenomeno mediatico e per l’attore è visibilità planetaria.

Tra un film tv ed un lungometraggio sul grande schermo, l’attore trova anche il tempo di avvicinarsi al mondo dei videogames, prestando voce e carattere al soldato Nod Ajay nel terzo episodio della serie strategica Command and Conquer, dal titolo Tiberium Wars (2007).

L’intensa lavorazione al serial Lost assorbe tempo ed energia ad Holloway, che riesce comunque a girare il thriller sovrannaturale Il respiro del diavolo, dal 23 Gennaio 2009 nelle sale italiane, una banda di rapinatori sequestrano, in cerca di un corposo riscatto, una sorta di demoniaco ragazzino, pessima idea.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>