B-cult, Il mostro della laguna nera

di Pietro Ferraro 2

 Mentre si susseguono le notizie su un remake del classico Il mostro della laguna nera, un cult del genere horror con contaminazioni sci-fi, noi vi presentiamo per i B-cult l’originale del 1954 girato in formato 3D e diretto da Jack Arnold.

Una spedizione scientifica in Amazzonia esplorando una laguna rimasta incontaminata per secoli, si imbatte in una creatura mostruosa, una sorta di ibrido metà uomo e metà pesce, la scoperta sensazionale porterà il gruppo di ricercatori a confrontarsi prima, e a cercare di catturare poi. il mostruoso uomo-pesce.

Nonostante gli anni, come altri mostri targati Universal, la creatura della laguna nera mantiene intatto il suo fascino vintage e si può considerare insieme al King Kong di Merian C. Cooper e Ernest B. Schoedsack, uno dei capostipiti dell’odierno filone beast-movie che miscela horror e fantascienza utilizzando un variegato bestiario che pesca dalle mutazioni genetiche spontanee e da laboratorio, passando per i canonici pericoli da natura selvaggia non disdegnando i mostri da leggenda.

Il regista Jack Arnold, nel curriculum classici come Destinazione…Terra! e Radiazione Bx: distruzione uomo, decise insieme alla Universal di girare il film in un sorprendente formato 3D dopo il successo di un’altro B-cult, La maschera di cera con Vincent Price. Ancora oggi questa creatura cinematografica è una delle icone horror di sempre al pari dei blasonati cugini Frankenstein, Dracula e L’uomo lupo.

Il mostro della laguna nera figliò due sequel, il primo La vendetta del mostro sempre in 3D vede il ritorno alla regia di Arnold, mentre il capitolo conclusivo della trilogia, Il terrore sul mondo venne diretto da John Sherwood con qualche ristrettezza economica, che comprese l’abbandono della costosa tecnica 3D.

LA TRILOGIA:

IL MOSTRO DELLA LAGUNA NERA di Jack Arnold (1954)

LA VENDETTA DEL MOSTRO di jack Arnold (1955)

IL TERRORE SUL MONDO di John Sherwood (1956)

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>