Armageddon-Giudizio finale: recensione

di Pietro Ferraro 9

Durante alcune operazioni in orbita uno shuttle viene distrutto da uno sciame di meteoriti che penetrati nell’atmosfera colpiscono anche New York. Dopo una serie di accertamenti da parte della NASA si scopre che quell’episodio era solo l’avanguardia di un imminente e devastante disastro planetario, un gigantesco meteorite è in rotta di collisione con il pianeta Terra.

Vista la situazione ed il poco tempo a disposizione viene addestrata una squadra di esperti piloti all’atterraggio sul gigantesco meteorite per trivellarne la superficie inserendo in più punti ordigni nucleari che ridurranno il meteorite in frammenti più piccoli e piu facilmente distruggibili dal sistema difensivo terrestre.

Per riuscire a trivellare la crosta del meteorite decisamente ostica verrà utilizzato un particolare macchinario ideato da un esperto del settore, Harry Stamper (Bruce Willis), ma questo non basterà Stamper e soci, che lavorano su di una pittaforma petrolifera, verranno reclutati e spediti nello spazio con la squadra di piloti della NASA per operare direttamente sul meteorite.

Stamper saluta la figlia Grace (Liv Tyler) e con i compagni, tra i quali c’è A.J. (Ben Affleck) il fidanzato della figlia, si appresta ad affrontare la missione più difficile della sua vita cercando di salvare la Terra dall’imminente Apocalisse.

Il disaster-movie dal punto di vista del regista Michael Bay, un rutilante giocattolone pieno di testosterone, patriottismo sparato a mille e l’epica dell’eroe americano medio. Tutto è esagerato, sopra le righe, fracassone e inevitabilmente divertente.

Tutto viaggia nell’improbabile, con situazioni fumettose, una parte scientifica assolutamente inverosimile, ed un cast che si diverte un mondo a recitare la parte dei cowboy spaziali eroi della situazione.

Così alla fine dei conti ci ritroviamo una coinvolgente pellicola che ci fa passare indenni la notevole durata, e vi aggiunge un Bruce Willis paterno, una colonna sonora fragorosa e coinvolgente, una bella hit strappalacrime made in Aerosmith ed effetti speciali a vagonate, isomma da un popcorn-movie si può volere di piu?

Commenti (9)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>