Festival di Cannes 14 maggio: dopo Up arriva Tetro

di Pietro Ferraro 3

Dopo la giornata inaugurale che ha visto grande entusiasmo per il cartoon next-generation Up e l’arrivo sulla croisette della squadra Disney-Pixar guidata dal boss John Lasseter e della giuria internazionale guidata dal suo presidente l’attrice francese Isabelle Huppert, eccoci pronti a dare uno sguardo al programma odierno.

Per oggi sono previste le proiezioni di due pellicole in concorso, l’inglese Fish Tank di Andrea Arnold che vede le vicissitudini della problematica adolescente Mia alle prese con il nuovo compagno della madre e della pellicola cinese Spring Fever di Yeou Lou, che è stato proiettato ieri per la prima volta ai giornalisti presenti alla manifestazione. Lou ci narra di un passionale e scandaloso triangolo amoroso in cui due uomini ed una donna si lasciano trasportare dai sensi e si abbandonano al piacere.

Nella categoria Quinzaine de réalisateurs verrà proiettata la saga familiare Tetro che vede il ritorno dietro la macchina da presa del regista Francis Ford Coppola che racconta la storia di due fratelli che si ritrovano dopo dieci anni e ripercorrono attraverso i ricordi la storia della propria famiglia.

Concludiamo con le due proiezioni per la sezione A certain reguard, che vede il regista iraniano Bahman Ghobadi che con il suo Nobody Knows About Persian Cats ci racconta di giovani, idee e speranze in un Iran oppresso da un governo ultranazionalista e l’intrigante e surreale pellicola giapponese Air Doll, di Hirokazu Koreeda, storia di una relazione molto particolare tra una bambola gonfiabile ed un commesso di una videoteca.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>