I 17 film che hanno incassato un miliardo di dollari

Classifiche, numeri, milioni, miliardi. Il cinema si nutre anche di questo ‘prestigio’. Non sempre le cifre contribuiscono ad attestare la qualità dei film che arrivano nelle sale cinematografiche. Sono numerosi i fattori da considerare, ed alcuni sono frutto di circostanze fortuite (quali ad esempio l’uscita in un determinato periodo dell’anno o la ‘concorrenza’). Al giorno d’oggi, ora che nel cinema tutto è programmato al dettaglio, vale però la pena osservare quali sono i film che hanno totalizzato gli incassi più alti di sempre.

avatar_cameron

Da Biancaneve a La storia infinita: 10 fiabe live-action (video)

Visto che lo scorso 4 aprile è approdata nei cinema la Biancaneve action-comedy di Tarsem Singh, che si è rivelata una piacevole sorpresa ricca di trovate kitsch ed ironia, oggi augurandovi una buona Pasqua vi proponiamo la nostra personale top 10 delle fiabe live-action più suggestive, divertenti e spettacolari di sempre. Ricordiamo che per stilare la classifica non ci siamo basati solo ed esclusivamente su trasposizioni di fiabe note, ma anche su film che del fiabesco e del fantastico hanno fatto materia prima per l’immaginario cinematografico di milioni di spettatori di tutte le età. 

Pirati dei Caraibi 4 supera il miliardo d’incasso

La Disney ha ufficializzato lo stratosferico risultato del film Pirati dei Caraibi-Oltre i confini del mare che sfonda il tetto del miliardo di dollari rastrellato ai botteghini di tutto il mondo, la pellicola ha incassato 233.7 milioni di dollari in patria e 774 milioni a livello internazionale per un totale worldwide di 1.007.703.000$.

Il film diretto da Rob Marshall  è salito al settimo posto negli incassi worldwide di tutti i tempi ed è diventato il terzo film di Johnny Depp a guadagnare più di 1 miliardo di dollari insieme a Pirati dei Caraibi: La maledizione del forziere fantasma (1.066 milioni) e Alice in Wonderland (1.024 milioni).

Video parodia film sul ballo, Dance Flick

Senza dubbio il filone delle pellicole danzerecce alla Step Up ha ormai un suo pubblico consolidato, gli incassi non deludono e i sequel si moltiplicano, quindi poteva la famiglia Wayans maestra nella parodia trash, loro i primi due truci Scary Movie, non parodiare questo filone in piena ascesa?

Nasce così Dance Flick, spoof massacrato dalla critica americana e stranamente non particolarmente apprezzato dal pubblico d’oltreoceano, il film a coperto con un margine piuttosto risicato il budget investito, mentre da noi viste le premesse si è optato per un rilascio direct-to-video.

Saturn Awards 2011, vincitori: a Inception cinque premi

Sono stati annunciati i vincitori dei trentasettesimi Saturn Awards, i premi assegnati dall’Academy of Science Fiction Fantasy & Horror Films americana: quest’anno il trionfatore assoluto è stato Inception che si è accaparrato cinque riconoscimenti, quello per il miglior film di fantascienza, quello per la miglior regia (Christopher Nolan), quello per la miglior sceneggiatura, quello per la migliore colonna sonora (Hans Zimmer) e quello per gli effetti speciali.

Ottengono due premi Alice in Wonderland, giudicato miglior film fantastico e premiato per i costumi, Let Me In, per la performance di Chloe Moretz e come miglior film horror / thriller, Il cigno nero per la migliore attrice protagonista, Natalie Portman, e la migliiore attrice non protagonista Mila Kunis, e Tron Legacy, grazie all’interpretazione di Jeff Bridges, miglior attore protagonista e alla scenografia di Darren Gilford.

Dopo il salto potete leggere la lista completa dei vincitori, mentre su Serietivu trovate l’elenco dei riconoscimenti assegnati alle categorie seriali.

E’ morto l’attore Michael Gough, Alfred per quattro Batman cinematografici

E’ scomparso all’età di novantaquattro anni l’attore britannico Michael Gough, noto al grande pubblico per aver impersonato il saggio maggiordomo Alfred Pennyworth in quattro Batman della serie cinematografica, prima del reboot firmato Nolan e che il ruolo passasse al connazionale Michael Caine.

Michael Roland Gough veterano classe 1916, con all’attivo un Tony Award vinto nel ’79 come protagonista della piece Bedroom Farce, ha recitato in oltre centocinquanta pellicole tra cui molte produzioni della Hammer, casa di produzione britannica specializzata in horror e per la quale Gough recitò nel cult del ’58 Dracula il vampiro al fianco di Peter Cushing e Christopher Lee e nel successivo Il fantasma dell’opera (’62) diretto in entrambi da Terence Fisher, grandi classici a cui faranno seguito molti altri cosiddetti B-horror come Black Zoo e Black Horror-Le messe nere, in quest’ultimo tra l’altro Gough reciterà con un altro mostro sacro del cinema di genere, il grande Boris Karloff.

Saturn Awards 2011, nomination: Inception candidato a 9 premi, Tron Legacy e Let Me In a 7

L’Academy of Science Fiction, Fantasy and Horror ha annunciato le nomination dei trentasettesimi Saturn Awards. Il più nominato è stato ovviamente Inception, candidato a nove premi (tra l’altro come miglior film di fantascienza, miglior sceneggiatura e miglior regia). A seguire troviamo Tron Legacy e Let Me In, con 7 candidature. Da segnalare la doppia nomination per Leonardo DiCaprio, per le sue interpretazioni in Inception e Shutter Island.

Dopo il salto trovate la lista completa dei candidati. Se volete scoprire i prescelti nelle categorie seriali, vi invito a visitare Serietivu.

Eddie Awards 2011, Tops Sound Editors Golden Reel Awards 2011: vincitori

Sabato sono stati resi noti i vincitori dei sessantunesimi American Cinema Editors’ Eddie Awards, premi cinematografici dedicati al montaggio. Scopriamo subito chi ha vinto:

Best Edited Feature Film (Dramatic):
The Social Network
Angus Wall and Kirk Baxter

Best Edited Feature Film (Comedy or Musical):
Alice in Wonderland
Chris Lebenzon

Best Edited Animation Feature Film:
Toy Story 3
Ken Schretzmann and Lee Unkrich

Best Edited Documentary:
Exit Through the Gift Shop
Tom Fulford and Chris King

Arctic tale, recensione

Nanu e Seela fanno parte della fauna che popola i ghiacci del circolo polare artico, la prima è un cucciolo di orso polare, la seconda rarissima prole di una mamma-tricheco che sembra generi cuccioli molto di rado.

Assisteremo alla crescita e alla lotta per la sopravvivenza di entrambi i cuccioli, protetti dalle loro madri dai predatori che nei primi anni di vita tenteranno di divorarle, predatore su tutti proprio l’orso polare maschio che se non disdegna di attaccare inermi cuccioli di tricheco, non lesina aggressioni, quando affamato a piccoli della sua stessa specie.

Durante la crescita di Nanu e Seela scopriremo quanto nel loro percorso verso l’età adulta sia importante la famiglia, per Nanu sarà la madre a procacciare il cibo per lei ed il fratello quando ancora entrambi non ne avranno la capacità, ma sarà la stessa genitrice ad allontanarla dopo la morte del fratello per garantire la sopravvivenza di entrambe, messa a rischio dal repentino cambiamento delle condizioni climatiche in costante evoluzione.

Oscar 2011, Miglior scenografia: chi vincerà?

Altro giro altra cinquina di nominati agli Oscar 2011, oggi dopo esserci occupati dei canfidati ai migliori costumi diamo uno sguardo agli scenografi e relative pellicole selezionate quest’anno dall’Academy.

Prima di lasciarvi ai candidati di quest’anno che troverete subito dopo il salto e che vi ricordiamo suddivisi in direzione artistica e decorazione set, vi segnaliamo che la categoria ha un suo campione di sempre, si tratta dell’irlandese Cedric Gibbons che prima  della sua scomparsa avvenuta nel ’60 ha raccimolato la bellezza di 39 nomination e 11 statuette, tra i suoi lavori premiati Piccole donne (1949), Un americano a Parigi (1951) e Lassù qualcuno mi ama (1957).

Oscar 2011, Migliori costumi: chi vincerà?

Altra scorsa alla corposa sequela di candidati agli imminenti Oscar 2011, oggi è il turno della categoria migliori costumi che a differenza delle altre categorie dell’Academy oltre ad essere tutta al femminile ha il suo rappresentante da guinness, si tratta della costumista americana Edith Head, per lei una stella sulla Walk of Fame, 35 nomination e 8 premi Oscar vinti in maggioranza negli anni ’50, tra i suoi lavori La rosa tatuata, Notorious, Eva contro Eva, Sabrina e La stangata.

Anche gli italiani, che di moda hanno da sempre fatto virtù, hanno lasciato il loro segno nella categoria, dagli anni ’80 ad oggi tra i premiati figurano una sfilza di nomination e due Oscar per Milena Canonero (Momenti di Gloria/Marie Antoinette) e una statuetta a testa per Franca Squarciapino (Cyrano de Bergerac) e Gabriella Pescucci (L’età dell’innocenza).

dopo il salto trovate la lista delle nomination di quest’anno e qualche informazione sui candidati.

Jane Eyre, tante immagini con Mia Wasikowska

Oggi vi proponiamo per la gallery quotidiana una serie di nuove immagini tratte da Jane Eyre, nuovo adattamento della famosa opera di Charlotte Bronte diretto dal  regista indipendente Cary Fukunaga, che per la sua seconda prova dietro la macchina da presa fruisce di un cast di altissimo profilo che vede oltre alla Mia Wasikowska di Alice in Wonderland anche Michael Fassbender, il Jamie Bell di Billy Elliot, Judy Dench e la Sally Hawkins di La felicità porta Fortuna.

Dopo il salto trovate una ricca galleria fotografica con tutte le immagini. (fonte Filmofilia)

Annie Awards 2011, vincitori: Dragon Trainer miglior film d’animazione

Ieri sera alla Royce Hall di Los Angeles sono stati assegnati gli Annie Awards 2011, i premi dati dall’International Animated Film Society ai migliori film del settore dell’anno cinematografico appena passato.

A sorpresa (ma non troppo visto che la Disney/Pixar sta portando avanti una polemica con la IAFS perché tra i suoi membri c’è la Dreamwork Animation, che paga per farvi parte) il miglior film d’animazione dell’anno non è Toy Story 3, favorito agli Oscar 2011 di categoria, ma Dragon Trainer, che ha vinto in tutte le categorie eccetto Migliore ANimazione dei personaggi di una produzione live-action che è finito ad Alice in wonderland.

Dopo il salto potete leggere la lista completa dei premiati.