Maurizio Scaparro: il teatro al cinema

di Redazione 3

Maurizio Scaparro cineasta, direttore artistico e critico cinematografico classe 1938, da ragazzo tenta la carta della recitazione, una passione rivelatasi passeggera che abbandona quasi subito appassionandosi però al mondo dello spettacolo e del teatro in particolare, campo in cui continua ad essere impegnato in più di una veste.

Il critico teatrale

Scaparro vede nella critica il suo primo vero lavoro all’interno del mondo dello spettacolo, scrive per molte autorevoli testate tra qui il quotidiano l’Avanti!. nel 1961 fonda una propria rivista di arte e spettacolo Teatro nuovo.

Il regista teatrale:

Molto attivo come regista teatrale le sue opere sono molto apprezzate a livello internazionale da pubblico e critica, oltre a lavori come La veneziana piece rimasta in cartellone per oltre sei anni, Scaparro ha collaborato con l’attore Massimo Ranieri in due suoi spettacoli Excelsior e La mille e una  notte e lo ha diretto nel 2001 nello spettacolo parigino Pulcinella.

Il direttore atrtistico:

Apprezzato direttore artistico di teatri e manifestazioni in giro per il mondo, nel 1983 dirigerà con Giorgio Strehler Il teatro d’Europa, dal 1984 al 1990 il teatro di Roma. lo vedremo anche in veste di direttore alla Biennale di Venezia nella sezione teatro.

Il cinema e L’ultimo Pulcinella:

La filmografia di Maurizio Scaparro è di fattura squisitamente teatrale, ma questo è dovuto al suo privilegiare la narrazione da palcoscenico suo primo amore, i suoi lavori sono principalmente piece teatrali trasposte su pellicola, citiamo La lunga notte di Medea, Il candidato ed i recenti Cyrano di Bergerac, Don Chisciotte e Amerika. Dal 13 Marzo 2009 nei cinema l’ultima opera cinematografica del regista, L’ultimo Pulcinella, omaggio al teatro ed agli artisti di strada con un intenso Massimo Ranieri.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>