Listino Medusa 2009/2010: da Tornatore a Placido all’insegna del cinema italiano

di Pietro Ferraro Commenta

Anche quest’anno la casa di produzione e distribuzione cinematografica Medusa  ed i suoi rappresentanti Giampaolo Letta e Carlo rossella, hanno presentato alla stampa,  presso La casa del cinema di Roma, il proprio listino con le produzioni pronte alla distribuzione e quelle ancora in lavorazione.

Il ricco catalogo ha dato ancora dimostrazione dell’impegno e dell’obiettivo della società di promuovere il cinema italiano e appoggiare i giovani cineasti emergenti, il tutto sempre all’insegna dell’intrattenimento di qualità.

Il nostro lavoro procede con continuità secondo le linee guida originali, coniugando qualità artisitica e risultati al botteghino.

Così ha esordito il vicepresidente Giampaolo Letta, elencando i tanti film italiani e d’autore presenti nel listino come il kolossal Baaria di Tornatore, il ’68 visto da Michele Placido nel suo Il grande sogno e il thriller di Giuseppe Capotondi La doppia ora.

Oltre all’atteso sequel Baciami ancora del figliol prodigo Gabriele Muccino, due film per Moccia, il sequel Scusa ma ti voglio sposare e la trasposizone del suo  romanzo Amore 14.

La commedia ha come sempre ampio spazio, si parte con il canonico film di natale di Aldo, Giovanni  e Giacomo in preparazione, l’ultimo lavoro di Pupi Avati Il figlio più piccolo, la commedia Io e Marilyn di Leonardo Pieraccioni, non dimenticando l’esordio cinematografico della star di Zelig Checco Zalone con Io cado dalle nubi.

Per quanto riguarda il listino internazionale, tra i molti titoli segnaliamo tra gli altri l’ultimo lavoro di Martin Scorsese Shutter Island, A Serious Man dei fratelli Coen e Whatever Works di Woody Allen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>