Medusa, listino 2011/12: 28 film, da Playing the Field a Benvenuti al nord, da This must be the place a Immaturi il viaggio

di Diego Odello Commenta

Medusa ha presentato il listino 2011/2012: l’offerta prevede 28 titoli, italiani e internazionali, di ogni genere, anche se prevalentemente commedie.

Tra i film internazionali spiccano This must be the place diretto da Paolo Sorrentino e Playing the Field di Gabriele Muccino. A loro si aggiungono: Niente da dichiarare di Dany Boon (23 settembre), Larry Crowne di Tom Hanks (28 ottobre), La talpa di Thomas Alfredson (20 gennaio 2012), Gambit di Michael Hoffman, Ghost Rider: Spirit of vengeance di Mark Neveldine e Brian Taylor (17 febbraio 2012), The song of names di Vadim Perelman, Midnight in Paris di Woody Allen (2 dicembre), Carnage di Roman Polansky (9 settembre 2011).

Tra i film italiani in programma nella prossima stagione troviamo:

Tutta colpa della musica di e con Ricky Tognazzi (da settembre)

Cose dell’altro mondo di Francesco Patierno con Diego Abatantuono e Valerio Mastrandrea (3 settembre)

Baciato dalla fortuna di Paolo Costella con Vincenzo Salemme e Alessandro Gassman (30 settembre)

Matrimonio a Parigi di Claudio Risi con Massimo Boldi (21 ottobre)

Il cuore grande delle ragazze, di Pupi Avati con Cesare Cremonini e Micaela Ramazzotti (11 novembre)

I soliti idioti con Fabrizio Biggio e Francesco Mandelli (4 novembre)

Il film senza titolo di Ficarra e Picone (25 novembre)

Finalmente la felicità, di Leonardo Pieraccioni con Pieraccioni e Papaleo (a Natale)

Immaturi il viaggio, di Paolo Genovese (5 gennaio)

Benvenuti al nord di Luca Miniero, con Claudio Bisio e Alessandro Siani (27 gennaio)

Una donna per la vita, di Maurizio Casagrande con Neri Marcorè

Venuto al mondo, di Sergio Castellitto

Amori e tradimenti, di Federico Moccia

Come è bello far l’amore, di Fausto Brizzi, con Fabio De Luigi, Claudia Gerini, Filippo Timi (10 febbraio, in 3D)

Io e te di Bernardo Bertolucci (In 3D)

Not born to be gladiators di Iginio Straffi (in 3D)

Il concerto di Campovolo di Ligabue (documentario in 3D del concerto evento del 16 luglio a Reggio Emilia).

L’amministratore delegato Giampaolo Letta ha commentato (fonte IlSole24Ore):

Nel 2010 abbiamo incassato 130 milioni di euro di cui il 50%, cioè circa 65 milioni di euro, da film italiani, e già nei primi sei mesi del 2011 abbiamo raggiunto quella stessa cifra, di cui 75 milioni di euro, ovvero il 62% da film italiani. A meno di non guadagnare più neppure un euro nei prossimi sei mesi, direi che ci siamo superati. Sia l’anno scorso che nei primi sei mesi di quest’anno abbiamo investito 100 milioni di euro sul cinema italiano, di cui 70 in produzioni e coproduzioni e 30 in promozione, più 35 milioni sul cinema straniero, soprattutto americano. Ma stiamo perseguendo una più ampia strategia di internazionalizzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>