Festival di Roma: gli ultimi tre film che chiudono il concorso

di Redazione Commenta

Siamo giunti all’ultimo giorno di proiezione dei film in concorso per questa entusiasmante ottava edizione del Festival del film di Roma. Sono tre i film proiettati in giornata, per chiudere in bellezza una kermesse che ha dimostrato di essere più matura e avvincente. Tra le ultime pellicole in gara c’è l’italiano “Tir- Corridoio 5” di Alberto Fasulo. Il regista, già autore del documentario “Rumore bianco”, è alla sua prima opera narrativa e la presenta su un palcoscenico molto importante all’Auditorium Parco della Musica.

“Tir – Corridoio 5″ è lo specchio della crisi economica che ha colpito l’Italia negli ultimi anni. Racconta come questa abbia cambiato la vita di tantissime persone in tutto il mondo. Protagonista di questo bel film è Branko Završan, attore sloveno che ha impersonato i panni di un professore croato che ha deciso di lasciare l’insegnamento a Rijeka, in Croazia, per diventare un camionista.

“Tir” è la ciliegina sulla torta della competizione ufficiale, insieme agli altri due titoli che sono ”Another Me” della regista e sceneggiatrice spagnola Isabel Coixet, e ”Mogura no uta” di Takashi Miike.

Domani, invece, ci sarà il tanto atteso momento dedicato alla premiazione. La cerimonia iniziale avverrà alle 15.00 con l’assegnazione dei Premi Collaterali della rassegna e la seconda cerimonia, quella ufficiale, si terrà dalle 19.00 in Sala Sinopoli con la consegna del Marc’Aurelio d’Oro e degli altri premi.

La pellicola è cucita su un importante paradosso: racconta quella distorsione dei tempi moderni che costringe moltissime persone a stare lontane dai loro cari pur di poter garantire loro la sopravvivenza.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>