Festival di Venezia 2009 giovedì 3: Baarìa non convince la stampa e oggi tocca al polemico Videocracy

di Redazione Commenta

Ieri il Festival di Venezia ha avuto un’inaugurazione decisamente movimentata,  dalla polemica politica sui tagli del governo, manifestazioni e qualche tafferuglio tra No global e forze dell’ordine, alla fredda accoglienza della stampa Per Baarìa, per finire con l’arrivo a sorpresa sul Lido della splendida Eva Mendes e la bella Simona Ventura che intercede con la sicurezza per far entrare in teatro uno dei più potenti produttori di Hollywood, Harvey Weinstein.

Alle proteste esterne si sono aggiunte quelle dei partecipanti al festival, un comunicato letto da Francesca Comencini ha espresso perplessità e preoccupazione per il cinema italiano, la sua dipendenza dai finanziamenti statali e sulla linea di tagli seguita dal governo.

Ieri Tornatore, accompagnato da 40 dei 65 protagonisti del suo Baarìa, kolossal da 25 milioni di euro, ha affrontato il red carpet e un’affollatissima proiezione d’apertura.

Mentre il pubblico della mostra sembra aver apprezzato il film del regista siciliano, la critica ha regalato al film applausi poco convinti, a sorpresa dopo la proiezione sono arrivati i complimenti del premier Berlusconi cha ha fatto pervenire al regista il suo apprezzamento, Tornatore dal canto suo, visto anche il clima del festival ha subito puntualizzato.

Mi fa piacere che il film sia piaciuto a Berlusconi, mi fa piacere in particolare che una persona che la pensa diversamente da me in politica abbia potuto amare il mio film, anche se so che qualcuno potrebbe strumentalizzare il suo giudizio.

Concludiamo segnalando che oggi tra le proiezioni previste il chiacchieratissimo Videocracy, documentario su mass-media, politica e potere, l’opera dal palese taglio politico è stata rifiutata dalle sezioni principali e accolto da un paio di sezioni collaterali.

Oggi verranno proiettati anche l’atteso Metropia, sci-fi d’animazione svedese selezionato per la Settimana della critica e il dramma post-apocalittico di John Hillcoat The road, con Charlize Theron e Viggo Mortensen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>