Festival di Venezia 2009 Sabato 5: ieri Nicolas Cage conquista il Lido, oggi si replica con Herzog

di Redazione Commenta

Ieri al Festival di Venezia riflettori puntati sul Bad Lieutanant: Port of Call New Orleans di Werner Herzog, la pellicola in realtà si discosta molto dal film di Abel Ferrara con protagonista un monumentale Harvey Keitel, infatti il regista puntualizza:

Non l’ho mai visto, ma mi dicono non ci sia un raffronto, e personalmente avrei voluto un titolo diverso, spero Ferrara lo veda, io vedrò il suo presto.

Gli fa eco Nicolas Cage, che ribadisce la differenza tra il suo personaggio e quello di Keitel:

Ferrara e Keitel sono due grandi e due amici, li ammiro, ma qui manca del tutto la tradizione giudaico-cristiana che animava quel film, il senso di colpa e la redenzione cattolica del tenente.

Ieri anche una sorpresa, evento singolare per la Mostra, la presentazione per Herzog di un secondo film, il regista ha portato al festival anche My son My son, what Have You Done? protagonista di questa seconda pellicola prodotta da David Linch, l’attore Willem Dafoe.

Il week-end della Mostra si presenta ricco di proiezioni interessanti, tra le molte pellicole previste per oggi vi segnaliamo, oltre al già citato film di Herzog, gli italiani Dieci inverni di Valerio Mieli e Cosmonauta di Susanna Nicchiarelli, la commedia svizzera Pepperminta e la terza puntata della trilogia cult made in Japan Tetsuo-The Bullet Man.

Come al solito concludiamo con qualche curiosità, ieri la proiezione de Il cattivo tenente è stata vivacizzata da un paio di imprevisti, per la bella Eva Mendes una caduta per fortuna senza conseguenze, dovuta al suo splendido abito lungo, mentre Cage dopo aver tempestivamente soccorso da vero cavaliere la bella partner, ha interrotto la proiezione del film per baciare una fan disabile che dallal platea ha urlato un sentito Nicolas vieni a darmi un bacio che io non posso muovermi!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>