Festival di Berlino 2011 mercoledì 16 febbraio: in concorso A Misterious World e Our Grand Despair

di Pietro Ferraro 1

Si conclude con le proiezioni di oggi la prima settimana del Festival di Berlino edizione 2011 e noi come di consueto apriamo una finestra sul programma della rassegna.

Oggi tra le novità in concorso vi segnaliamo Our gran Despair del turco Seyfi Teoman e A misterious world dell’argentino Rodrigo Moreno.

Teoman ci racconta di Ender e Çetin due coinquilini e migliori amici che dovranno ospitare a malincuore nel loro appartamento Nihal, sorella di un loro amico che ha appena perso i genitori in un incidente stradale. La ragazza traumatizzata dal lutto in principio si mostrerà come un corpo estraneo nel tran tran quotidiano tutto al maschile dei due amici che proveranno disagio per quell’intrusione, ma poi sia Ender che Çetin si innamoreranno di Nihal senza che nessuno dei due sappia dei sentimenti provati dall’altro.

In A misterious world Rodrigo Moreno esplora una società  paralizzata dall’incombente crisi economica attraverso le vicissitudini di Boris appena piantato dalla sua compagna, ne segue un periodo di grande confusione, un’auto nuova e nuove amicizie per nulla rassicuranti che culmineranno con un invito per un capodanno in Uruguay, ma una volta giunto sul posto ad accogliere Boris solo una casa deserta e il messaggio di una segreteria telefonica.

Concludiamo con i film fuori concorso, in cartellone oggi My best enemy, l’austriaco Wolfgang Murnberger racconta di un’amicizia tra Victor un gallerista ebreo e Rudy un membro del partito nazista sullo sfondo di un’Austria in procinto di annettersi alla germania nazista, quando la famiglia di Victor non riuscirà ad abbandonare il paese, a Rudy verrà dato l’incarico di recuperare una preziosa opera d’arte mostratagli dall’inconsapevole ed ingenuo amico.

In coda al post galleria fotografica con cast e regista di Margin Call, nelle foto Kavin Spacey, Jeremy Irons, Paul Bettany, Zachary Quinto e il regista JC Chandor.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>