Federico Bondi: ritratto di donne

di Pietro Ferraro 4

Cineasta fiorentino classe 1975, nel suo curriculum documentari, cortometraggi e videolip musicali, si laurea in lettere e filosofia all’università di Firenze con indirizzo musica e spettacolo, successivamente si diploma come operatore e montatore cine-televisivo.

Lavora come operatore alla Mediateca regionale toscana, per alcune società di servizi televisivi che operano per reti Rai e Mediaset e società di produzioni pubblicitarie. nel 1996 gira il suo primo documentario La guerra vista dalla tv.

Nel 1998 gira il cortometraggio Ora d’aria, storia di carcere e degradazione attrraverso gli occhi di una prostituta extracomunitaria.

Altri suoi lavori nell’ambito del documentario, i road-movie Soste USA (2001) e Soste Japan (2002), un viaggio nei luoghi di sosta più remoti di questi paesi, alla ricerca di curiosità e motivazioni sulle scelte di vivere in luoghi isolati e inospitali, ed il biografico L’uomo planetario-l’utopia di Ernesto Balducci (2005), pace ed utopia attraverso le riflessioni di una figura scomoda, un prete militante profondamente anticonformista.

Dal 30 gennaio 2009 nelle sale italiane il primo lungometraggio del giovane regista, Mar nero, già premiato con due riconoscimenti al Festival di Locarno 2008, tra cui un Pardo d’oro come miglior attrice allla protagonista Ilaria Occhini, il film è un toccante ritratto tutto al femminile ambientato tra le colline toscane.

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>