Film tratti dai fumetti: il meglio e il peggio

di Pietro Ferraro 7

Chi ama il mondo dei comics, che sia neofita o cultore vero e proprio ha tutta una serie di personaggi e autori che predilige, e che non vorrebbe mai veder massacrare da qualche maldestra trasposizione cinematografica, o peggio ancora semplificata all’estremo per accontentare il maggior numero di spettatori possibile.

Così ci troviamo in molte occasioni a goderci dei capolavori, vedi i cinefumetti di alto profilo di Singer, e in altre a doverci confrontare con sbiadite e raffazzonate versioni bidimensionali di personaggi che nelle tavole sfoggiano un tale spessore e carisma che figliano storie, intrecci e mitologie davvero memorabili.

Quindi oggi vogliamo fare una sorta di classifica con il meglio ed il peggio di questi adattamenti, naturalmente la nostra classifica vuole essere una sorta di vademecum per chi apprezza entrambi i mondi e vuole andare oltre i classici titoli da blockbuster che tutti ben conosciamo, come Batman sia nella versione di Burton che in quella di Nolan, lo Spiderman di Sam Raimi o gli X-Men e il Superman di Bryan Singer.

Naturalmente non dimenticando il peggio, gli incidenti di percorso ed i flop colossali, in questo ultimo caso in qualche frangente il botteghino non ha premiato la qualità o il coraggio, e in tale circostanza la vogliamo dare noi un’ulteriore chance a film passati ingiustamente in sordina e che meriatno almeno una visione.

Di seguito potrete trovare le nostre due classifiche, che dimostrano come una sorta di specchio la peculiarità del cinema di amplificare, o nel caso opposto togliere spessore all’incredibile e sempre vitale mondo dei fumetti.

Vi ricordiamo che nella classifica dei migliori abbiamo volontariamente estromesso i film di grande richiamo che sono palesemente delle ottime pellicole, per lasciare spazio a qualche titolo meno noto, ma altrettanto degno di essere menzionato per qualità, atmosfera e attinenza visiva alla propria controparte cartacea.

TOP TEN I CINEFUMETTI:

I MIGLIORI:

1-SIN CITY (il top in assoluto il miglior cinefumetto di sempre insieme al Batman di Nolan)

2-IMMORTAL AD VITAM (si sfiora il capolavoro, arte allo stato puro)

3-IL CORVO (atmosfera e suggestioni dark per un perfetto connubio cinema e comics)

4-CRYING FREEMAN (Tratto da un manga ed un anime giapponese, di un’eleganza visiva davvero strabiliante)

5-30 GIORNI DI BUIO (altro esempio di trasposizione visivamente fedele della graphic-novel originale)

6-WATCHMEN (dignitosa trasposizione di un cult assoluto)

7300 (Intrigante commistione di cinema, fumetto e videogame)

8-HELLBOY  (Perfetta e ironica trasposizione che rispetta in pieno lo spirito del fumetto originale)

9-LA VERA STORIA DI JACK LO SQUARTATORE (Una versione ultradark e alternativa del serial killer più famoso di sempre)

10-V PER VENDETTA (atmosfera e spessore, look  fedele e  protagonista ideale)

I PEGGIORI:

1-CATWOMAN (un’occasione persa nonostante un look intrigante)

2-L’INCREDIBILE HULK (poco incisivo e troppo videogame, nonostante Edward Norton)

3-GHOST RIDER (Effetti speciali invasivi, messinscena fracassona e manca l’ironia del fumetto originale)

4-THE PUNISHER (Protagonista monocorde per una piatta trasposizione)

5-SPAWN (nonostante al timone ci fosse Todd McFarlane la frittata è stata inevitabile)

6-DRAGONBALL EVOLUTION (Stendiamo un velo pietoso e ripeschiamo il manga origionale e il cartoon)

7-THE SPIRIT (Passo falso di Frank Miller, visivamente intrigante, ma troppo fumetto e poco cinema)

8-WHITEOUT-INCUBO BIANCO (Fumetto originale completamente stravolto per sfornare un thriller alquanto anonimo)

9-THE PHANTOM (Billy Zane con mutandoni e cinturone è troppo anche per noi)

10-ELEKTRA (un vero peccato, carismatica protagonista, effetti visivi notevoli, ma qualcosa proprio non funziona, molto meglio il partner Daredevil)

Commenti (7)

  1. Immortel (ad vitam) ha una media del 5.9 su IMDB.
    http://www.imdb.com/title/tt0314063/

  2. @ Mattia:
    E’ un film molto particolare che capisco potrebbe creare problemi di fruibilità, ma questo non ne intacca l’incredibile impatto visivo e la fedeltà alle tavole di Bilal che ne ha curato la regia, qui si va un pò oltre il cinefumetto….

  3. L’impatto visivo di 300 è devastante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>