Tom Cruise, Madonna, Mickey Rourke, Katherine Heigl, Ben Stiller, Wes Crawen, Sandra Bullock: novità

di Diego Odello Commenta

Ondata di novità anche oggi da Hollywood. Cominciamo subito: Tom Cruise sta vivendo una seconda giovinezza cinematografica, tanto che lo vogliono Len Wiseman per il thriller Motorcade, la Universal per la commedia romantica Lost for Words, la Fox per la commedia d’azione Wichita al fianco di Cameron Diaz e Ben Stiller per The Hardy Men. Per un attore che sembrava dovesse interpretare solo pellicole autoprodotte non è male no?

Capitolo sequel: Ben Stiller, Owen Wilson e Robert De Niro torneranno ad interpretare i protagonisti di Little Fockers, ovvero la famiglia di Ti presento i miei e Mi presenti i tuoi? Il terzo episodio, diretto probabilmente da uno tra Paul Weitz e Peyton Reed, sarà incentrato sulla famiglia di Gaylord; Wes Craven sta pensando alla possibilità di fare Le colline hanno gli occhi 3, seppur seguendo una direzione completamente diversa dai precedenti episodi; non ci sarà Madonna nel cast di New Moon, come vi avevamo annunciato ieri, ma probabilmente la cantante offrirà una sua canzone per la colonna sonora; i fratelli Wachowski non dirigeranno il possibile reboot di Superman.

Capitolo attori: Mickey Rourke ha dichiarato che non interpreterà Iron Man 2 perché pare abbia trovato inadeguata la cifra offertagli, sia perché le riprese del fim si sovrapporrebbero a The Expendables; Katherine Heigl e Ashton Kutcher inizieranno a marzo le riprese del thriller Five Killers di Robert Luketic; Sandra Bullock reciterà nella commedia di John Lee Hancock, ambientata nel mondo del footbal, The Blindside ispirata al romanzo di Michael Lewis, che racconta la storia di Michael Oher un giocatore dall’infanzia difficile che potrebbe essere scelto per giocare nella NFL.

Capitolo registi: David Koepp ha firmato per dirigere due film della Columbia dai titoli Billionaire’s Vinegar (scandalo sull’autenticità del vino appartenuto a Thomas Jefferson e battuto all’asta) e Article II (thriller politico, in cui il candidato sconfitto alle elezioni presidenziali accusa il vincitore di brogli).

Concludiamo con il biopic su Lincoln: a quanto pare la crisi economica costringerà a bloccare a tempo indeterminato il progetto di Steven Spielberg.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>