logorama.body_lead.wide

Anche quest’anno marzo è l’occasione per una capatina virtuale in Finlandia, location del consueto appuntamento con il Tampere Film Festival, che anche in questa edizione punterà i riflettori sul meglio del cortometraggio internazionale, con tre sezioni competitive, tra cui una dedicata ai migliori corti d’animazione.

Per le anteprime e le proiezioni speciali in programma da segnalare la partecipazione come ospiti al festival del terzetto di filmaker francesi Francois Alaux, Ludovic Houplain e Hervé de Crécy’s, parte del team creativo dello studio H5, vincitore agli Oscar 2010 nella sezione miglior cortometraggio d’animazione con il corto Logorama, che per l’occasione verrà proposto agli spettatori della rassegna finlandese.

Anche quest’anno tra le numerose sezioni collaterali, una delle più curiose ed intriganti è sicuramente la rassegna nella rassegna Trash Film Festival 2010, selezionati una serie di cortometraggi di filmaker finlandesi che non troverebbero spazio in alcuna competizione o palinsesto televisivo, corti low-budget dalle tematiche surreali ed estreme realizzati con tecniche sperimentali, che spazieranno dalla canonica animazione, passando per gli action, non disdegnando documentari e il modaiolo formato mockumentary.

Concludiamo lo spazio festival segnalandovi che per l’edizione 2010 della rassegna selezionato il corto Generazione illegale di George Boch, una produzione made in Italy realizzata grazie agli sforzi del Progetto Zelig.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>