Giochi di potere, Il padre delle sposa 2, The Town, El Alamein – La linea del fuoco, Voce del verbo amore, Un amore a cinque stelle, stasera in tv

Mercoledì che ha il sapore di un sabato, quello di questa settimana. I film in tv preparano gli spettatori a godere della festa di domani 25 aprile. Il programma ideale? Godersi una di queste pellicole in tv e poi uscire a fare festa. Da “Giochi di potere” con Harrison Ford a “El Alamein – La linea del fuoco”, passando per “Voce del verbo amore”, sicuramente le occasioni per trascorrere un paio d’ore serene non mancano.

elalamein

Jeremy Renner rapinatore in King of Heists

Deadline riporta che l’attore Jeremy Renner, recentemente nominato agli Oscar come non protagonista nel crime di Ben Affleck The Town dove vestiva i panni di un rapinatore di banche, tornerà ad interpretare un famigerato criminale nell’adattamento del libro basato su fatti di cronaca King of Heists: The Sensational Bank Robbery of 1878 That Shocked America scritto da J. North Conway.

Oscar 2011, Miglior attore non protagonista: chi vincerà?

Ad una manciata di giorni dalla celebrazione della notte degli Oscar 2011 continuiamo ad occuparci delle nomination di punta dell’Academy ed oggi passiamo alle performance maschili con la categoria Miglior attore non protagonista.

Quest’anno quattro nomination su cinque fanno il paio con pellicole in lizza nella categoria Miglior film dell’anno, l’unico escluso è Jeremy Renner per il crime The Town e invece tra loro c’è l’outsider di quest’anno John Hawkes, co-protagonista di Un gelido inverno-Winter’s Bone di Debra Granik.

Prima di lasciarvi alla cinquina di candidati che trovate subito dopo il salto qualche curiosità: nella categoria tra gli attori con più nomination di sempre figura Jack Nicholson con tre candidature, mentre il più giovane vincitore è stato Timothy Hutton che nel 1981 a soli vent’anni vinse la stauetta per Gente comune di Robert Redford.

Heat-La sfida, recensione

In quel di Los Angeles l’esperto in rapine Neil McCauley (Robert De Niro) organizza l’ennesimo colpo ben pianificato, stavolta l’obiettivo è un furgone portavalori che l’uomo assalta con una squadra composta da vecchie conoscenze, Chris Shiherlis (Val Kilmer), Michael Cheritto (Tom Sizemore), Trejo (Danny Trejo) più una new entry, l’instabile cane sciolto Waingro (Kevin Gage).

Sarà proprio Waingro ad uccidere contro gli ordini di McCauley una delle tre guardie di sicurezza che scortano il blindato costringendo McCauley ad ordinare l’esecuzione del resto degli agenti, terminato il colpo Waingro si da alla macchia e McCauley cerca di piazzare il più velocemente possibile le obbligazioni al portatore rubate finendo nel frattempo in un’imboscata da cui riesce fortunosamente ad uscire illeso.

Nel frattempo ad investigare sulla rapina al portavalori e sugli annessi omicidi viene chiamato il veterano della sezione rapine ed omicidi Vincent Hanna (Al Pacino), un tormentato detective dalla vita privata disastrata e con l’intuito e l’esperienza necessari a capire che dietro al colpo si cela un professionista e non la solita banda di rapinatori fuori di testa.

PGA Awards 2011, nomination

La associazione dei produttori americani ha annunciato le nomination ai ventiduesimi PGA Awards.

Prima di lasciarvi alla lista dei candidati a Miglior Film, Miglior Film d’Animazione e Miglior Documentario vi ricordo che la cerimonia si terrà il 22 gennaio e sarà presentata da Judd Apatow. Su Serietivu travate le nomination alle categorie seriali.

WGA Awards 2011: le nomination

Sono stati resi noti i candidati ai Writers Guild Awards 2011, i premi assegnati dall’associazione americana degli sceneggiatori. A causa dell’ineleggibilità di alcune sceneggiature forti (Toy Story 3, Il discorso del Re e Winter’s Bone su tutti) o per merito proprio, sono state nominate anche I love you Phillip Morris (Colpo di fulmine – Il mago della truffa) e Please Give.

I premi verranno comunicati il 5 febbraio 2011. Dopo il salto trovate la lista completa dei nominati.

Pete Postlethwaite è morto

E’ morto all’età di sessantaquattro anni, a seguito di una lunga malattia, Pete Postlethwaite, il noto attore cinematografico britannico. A dare la notizia è stato il suo amico e giornalista Andrew Richardson.

Peter William Postlethwait, nato a Warrington il 16 febbraio del 1946, prima di esordire al cinema ne I duellanti di Ridley Scott, ha recitato in teatro con la Royal Shakespeare Company.

Nella sua carriera l’attore ha interpretato 94 ruoli tra cinema e televisione, tra gli ultimi quelli di Spyros in Scontro tra titani, Maurice Fischer in Inception, Fergus Colm in The Town e Karl in Killing Bono (ancora inedito).

SAG Awards 2011, nominiation: The Fighter e Il discorso del re davanti a Cigno Nero – Black swan e I ragazzi stanno bene

Sono state annunciate le nomination della diciassettesima edizione degli Screen Actors Guild Awards, i premi assegnati dal sindacato americano degli attori ai migliori interpreti dell’anno. A guidare la speciale classifica delle candidature troviamo il due formato da The Fighter e Il discorso del re, con quattro nominati, seguito da Cigno Nero – Black Swan e I ragazzi stanno bene con tre nominati. Per The Social Network due possibili vittorie, quello per il miglior attore protagonista (Jesse Eisenberg) e per l’intero cast.

Vi ricordo che la cerimonia di premiazione si svolgerà il 30 gennaio 2011 allo Shrine Exposition Center di Los Angeles. Dopo il salto trovate la lista completa dei nominati, mentre su Serietivu potete leggere la parte riguardante i candidati nelle sezioni dedicate alla fiction americana.

I migliori dieci film del 2010 secondo l’American Film Institute

L’American Film Institute ha comunicato la top ten dei migliori film del 2010 a livello creativo e produttivo. Grazie alla loro lista ci si può fare un’idea di quelli che potrebbero essere i candidati agli Oscar 2011. I favoriti ci sono tutti.

Prima di lasciarvi alla lista completa vi invitiamo a visitare Serietivu per conoscere le dieci migliori fiction dell’anno secondo l’AFI.

National Board of Review Awards 2010, vincitori: The Social Network domina, Dante Ferretti premiato

Sono stati annunciati i vincitori dei National Board of Review Awards 2010: a trionfare, secondo l’associazione Newyorkese, è The Social Network che si porta a casa quattro premi importanti quali Miglior Film, Miglior regista (David Fincher), Miglior attore Jesse Eisenberg e Miglior sceneggiatura non originale (Aaron Sorkin).

Da segnalare due risultati per l’Italia: Dante Ferretti è stato premiato con il Production Design Award, mentre tra i sei migliori film stranieri dell’anno c’è Io sono l’amore di Luca Guadagnino (snobbato dai selezionatori italiani come film da proporre all’Academy per una candidatura nella sezione miglior film straniero agli Oscar 2011).

Dopo il salto trovate la lista completa dei vincitori e dei migliori film dell’anno.

Satellite Awards 2010, nomination: Inception candidato a 11 premi, precede 127 Hours e The Social Network

Sono state annunciate le nomination dei Satellite Awards 2010, premi assegnati dalla stampa internazionale: nelle ventidue categorie riservate al cinema ha dominato Inception, che si è portato a casa undici candidature, due in più di 127 Hours secondo con nove nomination. A seguire The Social Network con sette, The King’s Speech con sei, Alice in Wonderland e Black Swan, The Town, The Kids are all right e Unstoppable con cinque. Io sono l’amore, infine, proverà a vincere il premio per il miglior film straniero.

Prima di lasciarvi alla lista delle principali nomination vi ricordo che i premi saranno assegnati a Century City in California il 19 dicembre e che potete trovare la lista dei candidati televisivi visitando Serietivu.

I 10 migliori film del 2010 secondo Stephen King

Quali sono i dieci migliori film del 2010? La risposta viene data, come fa ogni anno, da Stephen King sulle pagine della rivista americana Entertainment Weekly.

Lo scrittore piazza al primo posto della sua classifica Let Me In di Matt Reeves definendolo addirittura il miglior horror del decennio.

Dopo il salto la classifica completa (tra parentesi i commenti di King):

The Town, colonna sonora

Oggi colonna sonora dedicata al sorprendente The Town di e con Ben Affleck, l’attore passa per la seconda volta dietro la macchina da presa per confezionare un solido noir con reminscenze da poliziesco anni’70 e una compattezza visiva che pesca dalle suggestioni suburbane di Eastwood e Michael Mann.

Lo score è affidato al veterano Henry Gregson-Williams, compositore inglese con un vasto curriculum musicale che spazia tra i generi, ma che vede una particolare predilezione per gli action e i film d’animazione, tra i suoi lavori ricordiamo le musiche di Nemico pubblico di Mann, per il The Rock di Michael Bay e per l’imminente Unstoppable-Fuori controllo di Tony Scott.

Dopo il salto troverete una clip musicale e le 16 tracce dello score con relativi link per l’ascolto. Buon proseguimento.