The Sessions, anteprima della colonna sonora di Marco Beltrami

Il 14 febbraio 2013 uscirà nei cinema italiani The Sessions, mix di dramma e commedia acclamato dalla critica d’oltreoceano. Il film scritto e diretto da Ben Lewin fruisce di un paio di performance attoriali di altissimo profilo, che vedono duettare su schermo Helen Hunt e John Hawkes, Dopo il salto vi proponiamo un’anteprima della colonna  sonora del film composta da Marco Beltrami.

The Sessions, trailer italiano e 4 poster

Sono disponibili online un trailer italiano e 4 locandine per The Sessions, dramedy in uscita il 14 febbraio 2013 diretto da Brian Lewin e interpretato da Helen Hunt, John Hawkes e William H. Macy. Dopo il salto trovate una sinossi del film, un trailer italiano e i poster.

The Sessions, prima clip e nuovo poster

Disponibile online una prima clip e un nuovo poster per il drammatico The Sessions con protagonista John Hawkes nei panni dello scrittore e poeta Mark O’Brien, il cui corpo è stato devastato dalla polio quando era bambino rendendolo dipendente da un polmone d’acciaio per il resto della sua vita. Tuttavia l’uomo ha ancora voglia di fare sesso e così ha trovato un surrogato sessuale (Helen Hunt) per aiutarlo a conoscere l’intimità e le complessità del rapporto sessuale.

Tommy Lee Jones nel dramma The Homesman, John Hawkes nel thriller Too Late e John C. McGinley nel biopic sportivo 42

Casting news via Collider, Variety e THR per gli attori Tommy Lee Jones (Non è un paese per vecchi), John Hawkes (Un gelido inverno) e John C. McGinley (Scrubs).

Tommy Lee Jones dopo l’imminente sequel Men in Black 3 ha già scelto il suo prossimo progetto dal titolo The Homesman. Jones non sarà solo protagonista, ma scriverà la sceneggiatura, dirigerà e produrrà. The Homesman è un dramma ambientato all’epoca dei pionieri che vede una canaglia (Jones) e una pioniera, scortare tre donne folli dal Nebraska all’Iowa confrontandosi durante il lungo viaggio con le dura e selvaggia vita della prateria.

Vince Vaughn in Lay the Favorite, Bradley Cooper in The Place Beyond the Pines, novità per Lincoln e The Hunger Games

Vince Vaughn è entrato a far parte del cast di Lay the Favorite, la commedia d’azione diretta da Stephen Frears, con Bruce Willis, Rebecca Hall, Joshua Jackson e Frank Grillo, ispirato a Lay the favorite, take the dog di Beth Raymer, incentrato su un gruppo di anziani geni della matematica che crea un metodo per sbancare il sistema delle scommesse sportive di Las Vegas.

Bradley Cooper potrebbe affiancare Ryan Gosling in The Place Beyond the Pines, il drammatico diretto da Derek Cianfrance: qualora accettasse il ruolo, l’attore sarebbe il poliziotto che si mette alle calcagna di un motociclista che rapina le banche per supportare economicamente il suo piccolo bambino.

John Hawkes in The Surrogate, Shia LaBeouf in Horns, Seth Grahame-Smith dirige Orgoglio e pregiudizio e Zombie?

Seth Grahame-Smith, autore di Orgoglio e pregiudizio e Zombie, potrebbe affiancare Craig Gillespie nella direzione della trasposizione cinematografica del suo romanzo. Se così fosse, per il romanziere si tratterebbe di debutto alla regia.

John Hawkes reciterà in The Surrogate, il dramma indipendente di Ben Lewin, incentrato sulla vita di Mark O’Brien, scrittore menomato dalla poliomelite che esplora la propria sessualità grazie al proprio surrogato.

Independent Spirit Awards 2011, vincitori: Black Swan trionfa

Sono stati annunciate ieri sera i vincitori degli Independent Spirit Awards 2011, premi assegnati al cinema indipendente americano. A portarsi a casa il maggior numero di riconoscimenti è stato Cigno Nero – Black Swan, che ha vinto quelli per il miglior film, il miglior regista, la migliore attrice e la miglior fotografia. Tra gli attori si segnala la vittoria di James Franco come miglior protagonista. Tra i film si conferma la predilezione per la critica per Il discorso del re, che ottiene il riconoscimento come miglior film straniero.

Dopo il salto potete leggere la lista completa dei vincitori.

Oscar 2011, Miglior attore non protagonista: chi vincerà?

Ad una manciata di giorni dalla celebrazione della notte degli Oscar 2011 continuiamo ad occuparci delle nomination di punta dell’Academy ed oggi passiamo alle performance maschili con la categoria Miglior attore non protagonista.

Quest’anno quattro nomination su cinque fanno il paio con pellicole in lizza nella categoria Miglior film dell’anno, l’unico escluso è Jeremy Renner per il crime The Town e invece tra loro c’è l’outsider di quest’anno John Hawkes, co-protagonista di Un gelido inverno-Winter’s Bone di Debra Granik.

Prima di lasciarvi alla cinquina di candidati che trovate subito dopo il salto qualche curiosità: nella categoria tra gli attori con più nomination di sempre figura Jack Nicholson con tre candidature, mentre il più giovane vincitore è stato Timothy Hutton che nel 1981 a soli vent’anni vinse la stauetta per Gente comune di Robert Redford.

Un gelido inverno-Winter’s Bone, recensione in anteprima

La diciassettenne Ree (Jennifer Lawrence) vive in una comunità montana del Missouri accudendo la madre malata e i due fratellini, occupandosi anche della casa e del terreno, che però stanno per finire all’asta a causa del padre, che dopo un arresto e aver dato la casa in pegno per una cauzione è sparito nel nulla non presentandosi in tribunale.

Così Ree sarà costretta a cercarlo e far domande in giro, partendo dallo zio Teardrop (John Hawkes) fratello del padre, quello che raccoglierà in giro saranno silenzi, minacce e percosse, nessuno vuole parlare del padre e della sua presunta dipartita,  pare a causa di un’esplosione avvenuta nel laboratorio dove l’uomo cucinava anfetamine.

Ree però è una testa dura, è intelligente e non permetterà che la sua casa vada perduta e si ritrovi in strada con i suoi cari, quindi nonostante le minacce e reticenze proseguirà imperterrita nella ricerca, rischiando la propria vita sino a che la sua tenacia farà finalmente breccia e Ree potrà sapere tutta la verità.