Box Office Italia 9-11 marzo 2012: Posti in piedi in paradiso ancora primo, John Carter superato anche da Quasi amici

Carlo Verdone si conferma in testa al box office italiano: la sua commedia, Posti in piedi in paradiso, incassando 2,146 milioni di euro (6,049 milioni di euro totali), tiene a bada la commedia francese ex sorpresa, ormai solida realtà, Quasi amici, seconda con 1,437 milioni di euro, e le due deludenti nuove uscite, il blockbuster 3D Disney John Carter, terzo con 1,2 milioni di euro (fa peggio di Prince of Persia e Tron Legacy), e l’esordio cinematografico di Giovanni Vernia Ti stimo fratello, quarto con 975mila euro (nonostante la massiccia pubblicità televisiva).

Box Office Italia 2-4 marzo 2012: Posti in piedi in paradiso vince, Quasi amici stupisce

Il primo weekend di marzo regala nuove soddisfazioni al cinema italiano con l’esordio in testa al botteghino di Posti in piedi in paradiso, grazie a 3,095 milioni di euro (5.083 mila euro a copia), e conferma il gradimento del pubblico per Quasi amici, sorprendentemente secondo con 1,51 milioni di euro (3,75 milioni in 10 giorni) e sempre più in odore di remake in salsa italica (oltre che USA). Scivola in terza posizione Viaggio nell’isola misteriosa con 1,15 milioni di euro (3,23 milioni totali).

Oscar 2012, Miglior film: chi vincerà?

Chiudiamo la nostra carrellata sulle 24 categorie in lizza per gli Oscar 2012, che ricordiamo si terranno domani 26 febbraio, con le 9 pellicole candidate per il Miglior film dell’anno. Per questa ottanquattresima edizione dei prestigiosi Academy Awards nominati: The ArtistParadiso amaro (The Descendants), Hugo CabretMidnight in ParisThe HelpL’arte di vincere (Moneyball), War HorseThe Tree of Life e la sorpresa di questa edizione Molto forte, incredibilmente vicino.

Oscar 2012, Miglior regia: chi vincerà?

Siamo in dirittura d’arrivo, domani si svolgerà la cerimonia di premiazione degli Oscar 2012 giunti alla loro ottantaquattresima edizione. Oggi proseguiamo la nostra carrellata sui candidati di quest’anno occupandoci della categoria Miglior regia, che nella rosa dei nominati vede in lizza Michel Hazanavicius per The ArtistAlexander Payne per Paradiso amaro (The Descendants), Martin Scorsese per Hugo Cabret (Hugo), Woody Allen per Midnight in ParisTerrence Malick per The Tree of Life.

Oscar 2012, Miglior sceneggiatura non originale: chi vincerà?

Ancora una categoria per gli imminenti Oscar 2012, previsti per il prossimo 26 febbraio. Stavolta ci occupiamo dei nominati per la Miglior sceneggiatura non originale che vede tra i candidati anche l’attore George Clooney, favorito quest’anno nella categoria Miglior attore protagonista. in lizza per questa edizione troviamo: Paradiso amaro (The Descendants) di Alexander Payne, Hugo Cabret di Martin Scorsese, L’arte di vincere (Moneyball) di Bennett Miller, La talpa di Tomas Alfredson e Le idi di marzo di George Clooney. 

Box Office Italia 17-19 febbraio 2012: Com’è bello far l’amore batte In Time e Paradiso Amaro

Il weekend cinematografico del 17-19 febbraio fornisce tre verdetti: la commedia italiana Com’è bello far l’amore è nuovamente in testa con 1,513 milioni di euro, ma non convince il pubblico (nonostante il 3D la media per sala è di 2.867 €); In time è il film rivelazione della settimana, dato che è sorprendentemente secondo con 1,365 milioni di euro grazie alla miglior media per sala settimanale (4.895 €); War Horse, quinto con 545mila euro, non interessa al pubblico italiano (1.949 € di media per sala) e si può definire, a livello di incassi, dato le molteplici candidature agli Oscar 2012, un flop.

Writers Guild of America Awards 2012, vincitori: premi a Midnight in Paris e The Descendants

Annunciati in quel di Los Angeles i vincitori dei Writers Guild of America Awards 2012, riconoscimenti assegnati dal 1949 che premiano l’eccellenza nella scrittura cinematografica, televisiva e radiofonica. Quest’anno vincitori per la categoria cinema il regista Woody Allen per la miglior sceneggiatura originale con la comedy Midnight in Paris, mentre per la miglior sceneggiatura non originale si piazzano sul podio Nat Faxon e Jim Rash per Paradiso Amaro aka The Descendants, adattando l’omonimo racconto dello scrittore hawaiiano Kaui Hart Hemmings.

Al cinema dal 17 febbraio 2012: War Horse, Paradiso Amaro, Jack e Jill, ATM, E ora parliamo di Kevin, In Time

Questa settimana usciranno al cinema sei nuovi film, che dovrebbero essere in grado di accontentare tutti gli spettatori (eccezion fatta per coloro che amano le produzioni italiane, che dovranno ripiegare sui film già in circolazione). Tra i titoli spiccano i due candidati agli oscar 2012 come miglior film Paradiso Amaro di Alexander Payne con George Clooney e War Horse di Steven Spielberg. Gli altri quattro film sono il thriller ATM Trappola mortale, la commedia brillante con Adam Sandler Jack e Jill, il drammatico E ora parliamo di Kevin e il fantascientifico In time.

Box Office USA 10-12 febbraio: La Memoria del Cuore batte Safe House in un weekend da record

Questa settimana il botteghino americano può festeggiare: le quattro nuove uscite occupano le prime quattro posizioni con incassi superiori ai venti milioni (le prime due guadagnano insieme 81 milioni di dollari) e la top ten incassa ben 190 milioni di dollari (+30% rispetto allo scorso anno). La classifica è guidata da La memoria del cuore (The Vow) con 41,7 milioni di dollari (ne è costati 30, miglior debutto di sempre per la Screen Gems e miglior media della top ten con 14.097 $ a sala), seguito a ruota da Safe House, secondo con 39,3 milioni di dollari (ai quali si aggiungono altri dieci milioni dall’estero), Viaggio nell’isola misteriosa, terzo con 27,55 milioni di dollari (102 milioni di dollari in tutto il mondo in due settimane) e Star Wars: Episodio 1 – La minaccia Fantasma 3D, quarto con 23 milioni di dollari (ne è costati una ventina e ne ha incassati altrettanti all’estero).

Oscar 2012, gli scommettitori puntano su The Artist

Ad un mese esatto dalla cerimonia per l’assegnazione degli Oscar 2012, si comincia il canonico balletto dei pronostici che include anche le immancabili quote per gli scommettitori e la società inglese Stanleybet, leader nel settore delle scommesse sportive dice la sua. Inevitabile che l’acclamato e pluripremiato The Artist, che ha fatto incetta di premi ai Golden Globe accumulando in seguito 10 nomination agli Oscar sia il favorito alla statuetta per il Miglior film (1.25), seguito a una considerevole distanza dal diretto concorrente Paradiso Amaro (The Decendants) dato a 5.00 e da Hugo Cabret di Scorsese dato a 11.00, quest’ultimo è riuscito a svettare nelle candidature dell’Academy con un totale di 11 nomination, una in più del favorito The Artist.