Stake Land, recensione in anteprima

di Pietro Ferraro 3

In un cupo scenario post-apocalittico gli Stati Uniti come li conoscevamo non esistono più, crollati di fronte ad una devastante epidemia di vampirismo che ha popolato l’intera nazione di mostruose aberrazioni assetate di sangue che cacciano in branco ed hanno sviluppato mutazioni genetiche che li hanno resi sempre più forti.

In questa nuova landa desolata popolata da vampiri, predoni, cannibali e sette religiose, alcuni superstiti cercano di sopravvivere provando a raggiumgere il Canada, ribattezzato New Eden, nuova terra promessa per chi soppravvivrà all’epidemia e alla follia di un’umanità tornata allo stato brado.

Seguiremo cosi il viaggio verso New Eden di due di questi superstiti ancora in possesso di un briciolo di umanità, il cacciatore di vampiri Mister (Nick Damici) e il suo allievo Martin (Connor Paolo) che persi genitori e fratellino, divenuti banchetto per un succhiasangue, si è unito a Mister che gli sta insegnando tutto ciò che conosce per cacciare e difendersi dai vampiri. Lungo il tragitto che i due percorreranno per raggiungere il confine canadese, la coppia incontrerà diversi personaggi che si uniranno a loro, una suora che ha subito violenza, una ragazza incinta e un ex-soldato.

Se volete avere un’idea di cosa vi aspetta dalla visione di Stake Land immaginate che George Romero diriga Io sono leggenda e che a questo ibrido tra zombie e vampiri si aggiungano tutti gli elementi tipici del genere post-apocalittico, stavolta però non virati alla Mad Max, bensì a pellicole come lo splendido The Road di John Hillcoat e il sottovalutato L’uomo del giorno dopo di Kevin Costner.

Il regista Jim Mickle ha l’intelligenza di non si lasciarsi imbrigliare dalla febbre da  citazione, il suo film subisce diverse influenze, ma resta fortemente caratterizzato grazie ad una particolare attenzione allo scavo dei personaggi, in questo frangente abbiamo rivisto la medesima cura e lo stile sfoggiati dal televisivo The Walking Dead, ci troviamo così di fronte ad un solido dramma che spicca non tanto per originalità quanto per personalità e cosa da non sottovalutare, al primo vero ibrido degno di nota tra il filone vampire e quello zombie, insomma davvero da non perdere.

Disponibile in DVD e Blu-ray dal 5 dicembre 2012 (noleggio) / 16 gennaio 2013 (vendita)

Note di produzione: il giovane protagonista Connor Paolo è noto per il ruolo di Eric van der Woodsen nel serial Gossip Girl e nel cast troviamo anche una irriconoscibile Kelly McGillis, famosa per aver recitato al fianco di Tom Cruise in Top Gun e ad Harrison Ford in Witness-Il testimone e Danielle Harris, giovane reginetta dell’horror, tra i suoi ruoli di punta l’agguerrita Marybeth in Hatchet 2 e Jamie Lloyd in Halloween 4 e 5.

Commenti (3)

  1. FINALMENTE DISPONIBILE IN DVD E BLU-RAY DAL 5 DICEMBRE 2012 (NOLEGGIO) / 16 GENNAIO 2013 (VENDITA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>