Notting Hill: recensione

di Pietro Ferraro 6

 Il libraio londinese Will Thacker (Hugh Grant), non sa che la sua vita sta per essere totalmente sconvolta dalla bella donna che è appena entrata nel suo negozio, la donna in questione è la famosa attrice hollywoodiana, Anna Scott (Julia Roberts).

Il loro primo e unico incontro si sarebbe limitato ad uno scambio di sguardi e battute imbarazzate, se non fosse che il destino riserva loro un ulteriore round amoroso con un incontro/scontro a base di succo d’arancia e una capatina a casa del bell’inglese per un galeotto cambio di vestiti.

Scoppierà così l’amore e la ricerca da parte di lei di una romantica storia normale e l’inevitabile finir di lui, per riflesso, su tutti i  tabloid e le tv inglesi , reggerà Will all’impatto mediatico del suo sentimento, o scapperà a gambe levate?

Assolutamente deliziosa e intrigante questa commedia, l’alchimia tra i  due protagonisti è assolutamente perfetta, bello e impacciato lui, dolce, affascinante e romantica lei, insomma una sorta di fiaba al contrario dove la principessa è lei, il cenerentolo lui.

Il regista Roger Mitchell di origine sudafricana, ma cresciuto in Inghilterra, conosce bene i meccanismi della comedy a tinte romance e le suggestive location londinesi, sfrutta bene il tutto alternando esilaranti gag a situazioni molto british, e condendo il tutto con lo charme dei due protagonisti e facendo un bel centro.

E’ palese l’intento commerciale di questo genere di film, la presenza della Roberts e il romance sono un connubio che profuma di grandi incassi, ma quando l’ammiccamento al genere è raffinato ed elegante come in questo caso, e il copione omaggia una certa commedia sofisticata old style, allora non possiamo assolutamente lamentarci degli intenti con cui è stato concepita tutta l’operazione.

Notting Hill è consigliato un pò a tutti, senza distinzioni, perchè dotato di un copione frizzante e di un atmosfera coinvolgente, se poi vi aggiungiamo anche una romanticissima e furba hit dell’ex Boyzone Ronan Keating, decisamente orecchiabile, allora gli ingredienti per un gran bel film ci sono proprio tutti.

Commenti (6)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>