Questione di tempo al cinema dal 7 novembre: la prima clip italiana

di Cinemaniaco Commenta

Amore e viaggio temporale si fondono in “Questione di tempo”, film diretto da Richard Curtis. Curtis, dunque, fa un enorme passo in avanti dopo aver sceneggiato “Notting Hill”, “Quattro matrimoni e un funerale”, “Love Actually – L’amore davvero”.

Il film, che uscirà nelle sale cinematografiche il prossimo 7 novembre, vanta un ottimo cast: Rachel McAdams, Domhnall Gleeson, Tom Hollander e Bill Nighy. Ed anche la sua trama sembra essere molto interessante: a soli 21 anni, Tim Lake (Gleeson) scopre di essere in grado di viaggiare nel tempo. Successivamente all’ennesima, deludente festa di Capodanno, il padre di Tim (Nighy) rivela a suo figlio che gli uomini della loro famiglia hanno sempre avuto il potere di viaggiare attraverso il tempo. Tim non può cambiare la storia ma può cambiare quel che succede e che è successo durante la sua vita, perciò decide di rendere il suo mondo migliore trovandosi una fidanzata. Sfortunatamente questa impresa non sarà facile come potrebbe sembrare.

Arrivato a Londra dalla Cornovaglia per diventare avvocato, Tim incontra la bella ma insicura Mary (McAdams). I due si innamorano, ma per colpa di un fatale viaggio nel tempo, si allontanano per sempre. Ma si incontrano di nuovo, come se fosse la prima volta, e continuano ad incontrarsi ancora. Un giorno, giocando d’astuzia contro il tempo, Tim riuscirà finalmente a conquistare il suo cuore.

Il giovane a quel punto utilizza il suo potere per dichiararsi romanticamente nel modo migliore, per tutelare il suo matrimonio dal peggiore discorso mai fatto da un testimone di nozze, per salvare il suo migliore amico da un disastro professionale e per riuscire ad arrivare in tempo in ospedale per far partorire sua moglie, nonostante un terribile ingorgo di traffico ad Abbey Road.

Tuttavia, nel corso della sua stranissima vita, Tim prende coscienza del fatto che il suo dono straordinario non può preservarlo dalle sofferenze, e dagli alti e bassi che tutte le famiglie, ovunque, sperimentano. Sono grandi i limiti di ciò che un viaggio nel tempo può ottenere, senza contare che può rivelarsi alquanto pericoloso. Questione di Tempo è una commedia che parla dell’amore e del potere dei viaggi temporali e che insegna che in fondo, per vivere una vita piena e soddisfacente, non c’è bisogno di viaggiare nel tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>