Locarno 2009, quinto giorno

di Pietro Ferraro Commenta

Una brutta notizia per i molti che attendevano Andrzej Wajda omaggiato dal Locarno International Film Festival il 10 Agosto. Per motivi di salute il regista polacco non potrà presenziare all’evento, la comunicazione è avvenuta tramite una lettera dello stesso Wajda che invita gli spettatori a condividere la visione dei suoi film. Tra questi anche l’interessante making of realizzato da alcuni suoi allievi, Andrej Wajda: silenzio si gira! che lo vede impegnato sul set di Katyn.

Ed ora il canonico sguardo a quello  che ci riserva questa Domenica d’Agosto, Sempre più vasto e interessante lo sguardo ad Oriente dedicato dal festival con la sezione Manga Impact, oggi una giornata speciale che oltre alla consuete proiezioni giornaliere vedrà un corposo omaggio ad un grande dell’animazione giapponese, il regista e disegnatore di manga Osamu Tezuka (1928-1989), artista che ci ha regalato pesonaggi indimenticabili come Astroboy, La principessa Zaffiro e Kimba il leone bianco.

Per il Concorso internazionale oggi vi segnaliamo l’opera prima del regista svizzero Frédéric Mermoud, il giallo d’autore Complices, uno zelante ispettore di polizia. un misterioso caso di omicidio, una ragazza scomparsa nell’ambigua cornice del mondo della prostituzione via internet.

Concludiamo con i due film italiani oggi in concorso, il documentario Housing di Federica Di Giacomo per la sezione Ici et Ailleurs, e il cortometraggio di Gregorio Graziosi Mira presentato nella sezione Pardi di domani, e due proiezioni speciali, la prima, fuori concorso, è La paura, l’artista teatrale Pippo Delbono cattura la realtà con l’ausilio di un cellulare e il documentario In un altro mondo di Joseph Péaquin, la quotidianità di un guardacaccia nella cornice  del maestoso e incontaminato Parco del Gran Paradiso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>