Inferno, Recensione in anteprima

di Felice Catozzi Commenta

Arriva il tanto atteso terzo capitolo della saga scritta da Dan Brown, stavolta dedicato alla figura di Dante Alighieri, nelle sale cinematografiche italiane da giovedì 13 ottobre

Le avventure del simbolista di Harvard non sono finite: per Robert Langdon (Tom Hanks) nuovi guai fin dal primo istante in cui lo rivediamo in Inferno, in cui il professore si risveglia in un ospedale a Firenze e sembra esser stato vittima di una ferita da arma da fuoco che gli ha causato una forte amnesia.

inferno_poster-italiano

Langton è affidato alle cure del medico di turno Sienna Brooks (Felicity Jones), si pone immediatamente una sfida che gli pone tante difficoltà da superare, prima fra tutti quella di recuperare la sua memoria.

Così, insieme a Sienna, fugge inseguendo i suoi ricordi per svelare i misteri che si annidano intorno all’opera di Dante, le cui immagini criptiche sembrano non voler abbandonare la mente dello studioso.

Meno religione, più fatalismo e fanatismo

Se ne Il Codice Da Vinci e in Angeli e Demoni la trama era costantemente focalizzata sulla fede e la religione, in Inferno il percorso è cosparso di immagini più letterarie che religiose, dove la fede lascia posto al fanatismo e la lotta interiore è stata ormai risolta per essere predisposti alla battaglia tra individui.

Senza troppi parallelismi con i capitoli precedenti, è interessante ricordare che esattamente dieci anni fa il film de Il Codice Da Vinci apriva la strada al successo cinematografico delle vicende scritte da Dan Brown, dopo il caso letterario sfociato in precedenza, per poi assistere tre anni dopo al debutto di Angeli e Demoni che probabilmente mostrava già stanchezze sociali che non avrebbero potuto reggere ulteriormente.

Il Giudizio del CineManiaco

A completare lo scenario di contemporaneità, la figura dello scienziato tanto visionario quanto matto- impersonato nella carismatica figura di Bertrand Zobrist (Ben Foster)- è attuale e si basa su un dato obiettivo quale quello della minaccia della sovrappopolazione mondiale, che da qui a pochi anni incomberà nelle nostre vite arrivando in nel giro di 50 anni a vedere realizzate le previsioni.

Inferno è un film piuttosto scorrevole e con poche scene ridondanti, per niente innovativo ma che segue una trama dagli enigmi inattesi e, nonostante la già citata assenza di originalità o di colpi di scena, si resta nel punto giusto tra tensione e curiosità per seguire la vicenda fino alla fine senza restare delusi.

Voto 6.5

Scheda Film | Inferno

USCITA CINEMA: 14/10/2016
GENERE: Thriller, Giallo
REGIA: Ron Howard
SCENEGGIATURA: David Koepp
CAST: Tom Hanks, Felicity Jones, Ben Foster, Omar Sy, Irrfan Khan, Sidse Babett Knudsen, Fausto Maria Sciarappa, Ana Ularu

Trailer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>