Giambattista Avellino: dalla tv al cinema

di Pietro Ferraro 2

 Giambattista Avellino nasce a Livorno il 18 novembre 1957, pur possedendo la doppia nazionalità franco-italiana, Avellino vive stabilmente a Roma.

La sua carriera di sceneggiatore inizia scrivendo per riviste di fumetti come Skorpio e Lanciostory, prima di sperimentare in veste d’utore anche la radio si iscrive a dei corsi di sceneggiatura cinematografica.

Durante questi corsi lavora con autori del calibro di Agenore Incroggi alias Age del duo di grandissimi autori Age e Scarpelli, Pupi Avati ed Ettore Scola.

Poi arriva il lungo e fecondo periodo televisivo che lo vede impegnato su più fronti, da autore di famose trasmissioni tv come Le iene, Quelli che…il calcio ed il Festival di Sanremo, poi con fiction e sit-com come Un posto al sole e Crociera Vianello, nel frattempo Avellino pubblica il suo primo romanzo Il cono di luce del futuro dell’evento.

Il sodalizio con Ficarra e Picone inizia con la sceneggiatura dell’esordio cinematografico del duo, Nati stanchi, poi la regia teatrale del loro spettacolo Diciamoci la verità, e nel 2006 l’esordio come co-regista della loro commedia il 7 e l’8.

Dal 13 Marzo 2009 nei cinema italiani il nuovo film di Ficarra e Picone, La matassa, anche questa volta Avellino oltre che scrivere la sceneggiatura collabora alla regia con i due attori, il film narra le spassose vicissitudini di due cugini insieme per forza alle prese con una sequela di esilaranti imprevisti,

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>