Jerry Calà torna a vivere da solo

Il 28 novembre, Torno a vivere da solo. Protagonista del sequel cult Vado a vivere da solo è sempre Jerry Calà che, diretto nel 1982 dal regista Marco Risi, vestiva i panni di uno studente inconcludente e fuoricorso alle prese con una decisione campale: lasciare i genitori per cominciare a vivere per conto proprio, in una squallida mansarda. Prospettiva allettante per il sogno di “libertà”, ma che si rivela piena di imprevisti.

La commedia, che uscirà nelle sale la fine di novembre, è questa volta basata su una sceneggiatura dello stesso Calà e di Gino Capone. Il film riprende le vicende di Giacomo affermato agente immobiliare, che scappa da sua moglie Francesca, una napoletana approdata a Milano negli anni ’80 e dalla famiglia, in cerca di evasione dalla routine e dallo stress quotidiano.

Leggi il resto

Nicole Kidman è la diva più sopravvalutata di Hollywood

Lo notizia è di quelle che non passeranno sicuramente inosservate: la diva di Hollywood più strapagata e più sopravvalutata è Nicole Kidman. E’ proprio vero che a volte la celebrità non giustifica i milioni di dollari percepiti a pellicola, infatti l’attrice è oggi uno dei peggiori investimenti in fatto di superstar.

Secondo la rivista Forbes, l’attrice australiana Nicole, sembra essere diventata una disgrazia per i produttori cinematografici; un dollaro di guadagno per il film a fronte di un dollaro di compenso.Lo scorso anno il rapporto dei risultati della Kidman al botteghino era stato di 8 a 1. A pesare il flop di The invasion. Quest’anno si spera di invertire la rotta con Australia, il film di Baz Luhrman, lo stesso di Moulin Rouge.

Leggi il resto

Asia Argento di nuovo mamma, Tinto Brass prende il due di picche da Federica Pellegrini

Fiocco azzurro in casa Argento. Asia è diventata mamma per la seconda volta; dopo Anna Lou, avuta da Morgan, leader dei Bluvertigo, è venuto alla luce il piccolo Nicola Giovanni.

Asia Argento si è recentemente sposata con Michele Civetta, regista italoamericano, ventinovenne, non molto noto al grande pubblico, neo papà del nascituro.

Mentre in casa Argento si respira aria di festa, non si può dire altrettanto per l’umore che campeggia dal famoso regista Tinto Brass, che ha recentemente ricevuto un secco no da Federica Pellegrini. Grande fan della campionessa olimpica di nuoto, il maestro l’avrebbe voluta protagonista del suo prossimo film, nel ruolo di una donna che rivendica il diritto di avere contemporaneamente più di un amore, e che sia capace di convincere i suoi uomini ad accettare la situazione.

Leggi il resto

Recensione: Il primo giorno d’inverno

Pochi applausi, qualche fischio ed una freddissima reazione degli accreditati per l’opera prima di Mirko Locatelli, Il primo giorno d’inverno, presentato in anteprima nazionale a Venezia nella sessione “orizzonti”.

Il film racconta la storia di Valerio, un adolescente solitario che osserva il mondo dei suoi coetanei stando in disparte. Ha una sorella di dieci anni, un vecchio motorino e due nemici che lo tormentano. Un giorno però gli si presenta una possibilità, finalmente può vendicarsi provando a combattere con le stesse armi del nemico. Ma ad attenderlo troverà solo il dolore e la disperazione.

Leggi il resto

In preparazione il sequel di XxX. Vin Diesel c’è

Trattative aperte per il terzo capitolo della saga di XxX. I produttori della Columbia Pictures hanno annunciato la stesura della sceneggiatura del nuovo lungometraggio che dovrebbe assumere il titolo di XxX: The Return of Xander Cage.

Secondo i “rumors” il terzo capitolo dovrebbe riunire gli stessi protagonisti del primo, datato 2002: la star Vin Diesel, che ha interpretato il ruolo di Xander Cage, un esperto di sport estremi arruolato dal governo per missioni pericolosissime ed il regista Rob Cohen, che vedremo tra breve nuovamente all’opera ne La Mummia – la tomba dell’imperatore Dragone, in uscita nelle sale italiane il prossimo 26 settembre.

Leggi il resto

Bangkok Dangerous


Tornano all’attacco di fratelli Oxide Pang Chun e Danny Pang, con un film che si presenta come un remake di un loro stesso film, intitolato nello stesso modo, del 1999. Ormai questo trend sta diventando dominante.

Il film narra la storia di Kong un killer, Hitman Joe , (mi ricorda Stuntman Mike!), che si reca a Bangkok per uccidere alcune persone. Durante questo periodo verrà coinvolto in alcune vicende che cambieranno la sua vita.

Nella versione originale, il killer si chiamava Kong ed era sordomuto; questo gli permetteva di non sentire i colpi delle pallottole, e neanche le implorazioni di pietà delle vittime; in qualche modo la sordità dell’apparato uditivo si era estesa al cuore, rendendo Kong un fenomenale assassino.

Leggi il resto

Amore e Morte per Justin Timberlake?

Pare che la dark novel Moist dello scrittore californiano Mark Haskell Smith diventerà un film grazie al regista Barry Sonnenfeld. Moist racconta la storia di un guardiano di obitorio di nome Bob, che ha accettato un lavoro che non gli causa troppi pensieri.

Bob trascorre tutto il suo tempo libero a giocare ai video games, ma un evento singolare sconvolge la sua vita: un bel giorno trova un braccio staccato dal corpo decorato con un tatuaggio erotico che ritrae una bellissima donna.

Bob si innamora subito della donna e per cercare di scoprire la sua identità si finge Roberto, membro della mafia messicana di Los Angeles, il proprietario originario del braccio. Già qualche anno fa il registra aveva proposto a Justin Timberlake di indossare i panni di Bob, ma la star era impegnata con le riprese del suo esordio cinematografico, Edison City, e in aggiunta problemi di budget avevano impedito l’inizio delle riprese.

Leggi il resto

Cinema On Line con Spike Lee

E’ proprio il regista Spike Lee a lanciare, in occasione del festival di Toronto, la seconda edizione del Babelgum Online Film Festival.

Presidente di giuria a Toronto, il regista ha mostrato in anteprima assoluta il trailer di Downstream, primo documentario dedicato alle conseguenze che ha sul nostro pianeta lo sfruttamento delle sabbie petrolifere dello stato dell’Alberta in Canada.

Per partecipare al concorso è sufficiente vivere su questo pianeta e essere un professionista nel settore del cinema o uno studente iscritto a una delle tantissime scuole di cinematografia.

Leggi il resto

L’evoluzionismo secondo Paul e Jennifer

Charles Darwin è sicuramente una delle figure più importanti della storia dell’uomo, per il contributo che è riuscito a dare alla scienza e all’epistemologia, e dire questo è comunque parlare in modo riduttivo.

Toccherà dunque a Jennifer Connelly e suo marito, l’attore Paul Bettany, vestire i panni diei coniugi Darwin in Creation, film diretto da Jon Amiel e basato sul libro di Randal Keynes curato da John Collee.

Keynes è un diretto discendente di Charles Darwin, e il suo libro si intitola Casa Darwin. Il male, il bene e l’evoluzione dell’uomo.

Leggi il resto

Da Lennon, passando per Guitar Hero, verso i Disaster

Senza tanti preamboli, vi dico subito che John Lennon sarà l’oggetto di una biopic la cui regia sarà affidata alla regista inglese Sam Taylor-Wood. Le vicende si svolgeranno principalmente durante la giovinezza dell’artista.

Particolare attenzione sarà dedicata alla giovinezza del cantante, e ci saranno chiari riferimenti all’influenza che hanno avuto sua madre e sua zia Mimi, sulla sua vita. Il film sarà prodotto da da Robert Bernstein e Douglas Rae della Ecosse Films, e le riprese inizieranno a marzo e si svolgeranno a Liverpool.

Rimanendo sempre in tema musicale, pensate che verrà tratto un film da Guitar Hero. Si, non fate gli stupiti, sto parlando del videogioco. Cosa verrà fuori? Chi lo sa? Qualche informazione c’è. Pare che Brett Ratner, autore del terzo capitolo della saga degli X-Men, sia estremamente interessato alla realizzazione di un film ispirato a Guitar Hero, anche se ci vorrà un pò di fantasia per inventare una storia laddove, effettivamente, non esiste.

Leggi il resto

Riddick a oltranza

Non è un mistero che The Chronicles of Riddick non abbia avuto tutto questo successo al botteghino. Tuttavia sembra che il personaggio, al quale riconosco il carisma nonchè una schiera di affezionati fan, sia destinato a tronare sul grande schermo.

La notizia arriva direttamente dalla bocca di Vin Diesel, che mostra di trovarsi a suo agio nei panni del personaggio. Costui ci assicura che non uno, ma ben due seguiti sono stati pianificati, e che sono destinati prima o poi a vedere la luce.

Sembra infatti che David Twohy, regista e sceneggiatore di The Chronichles of Riddick e del predecessore Pitch Black stia attualmente lavorando agli script.

Leggi il resto

Yattaman e Gatchman prendono vita nel 2009

Tutto è possibile! Quando ero piccolo, molto più di ora, la mia mente spaziava nel mondo delle possibilità, e sognavo la realizzazione fisica di un sacco di robot che passavano davanti ai miei occhi grazie alla mitica televisione e alle audaci peripezie delle migliori reti locali!

La cosa più bella era immaginarsi alla guida di Yatta-Can, accanto ai due giovani protagonisti di Yattaman, Kanchan, che combatte lo sgangherato Trio Drombo col nome di Yatta-Uno, e Janet, l’affascinante Yatta-2.

Il sogno pare divenuto realtà. Yattaman diventerà un live action, con un’uscita prevista per la primavera del 2009, grazie a Takashi Miike, con personaggi e mecha-design studiati da Katsuya Terada .

Leggi il resto

Ermanno Olmi, Leone d’Oro alla carriera a Venezia presenta La Leggenda del Santo bevitore

La 65.ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, diretta da Marco Muller, stasera ha dedicato la preapertura al Maestro Ermanno Olmi e al suo film, La leggenda del santo bevitore, già Leone d’Oro nel 1988 e vincitore del premio Fipresci. Tratto dall’omonimo racconto di Joseph Roth, la pellicola è stata proiettata nell’Arena di Campo San Polo con una grande festa aperta al pubblico, i cui inviti gratuiti sono andati esauriti in poche ore, cosa che, fanno notare alla Biennale, non avviene sempre per questo genere di appuntamenti

Grande affetto e partecipazione di Olmi per la Mostra di Venezia. Il regista era al Lido già nel 1958 con alcuni documentari, Venezia città moderna e Tre fili fino a Milano, realizzati per la Edison Volta. L’anno seguente, in occasione della ventesima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, debutta il suo primo lungometraggio, Il tempo si è fermato, vincitore del premio San Giorgio, Fondazione “G.Cini”. Nel 1961 vince il Premio della Critica ed il premio “OCIC” della Critica cattolica con il film Il posto. Lunga vita alla signora si è aggiudica, nel 1987, il Leone d’Argento.

Leggi il resto