20th Century Fox: il sogno hollywoodiano

di Pietro Ferraro 1

La società viene fondata nel 1904 a New York da William Fox, un immigrato ungherese di 25 anni, che mise in vendita la sua ditta di abbigliamento ed acquistò la licenza per trasmettere nel suo negozio dei film. I prezzi dei biglietti di questi primordiali cinema si aggiravano intorno ai cinque centesimi, il signor Fox da furbo imbonitore attirava la clientela facendo esibire un prestigiatore all’entrata del locale.

Il cinema usufruiva di sedie pieghevoli messe a disposizione da Fox che le aveva sua volta noleggiate da un negozio di pompe funebri del quartiere. In realtà il pubblico assisteva alla proiezione di una sorta di cortometraggi proiettati su un muro bianco grazie ad una scatola bianca che ingrandiva le immagini.

Nel 1913 vista la poca reperibilità di pellicole Fox fonda una società di produzione e comincia a girarsi i film in proprio avendone così anche l’esclusività per la distribuzione. Il passo successivo e  l’acquisto di un grosso lotto di terreno dove ancora oggi sorgono gli studios della major, nel 1930 dopo l’avvento del sonoro alcune vicissitudini finanziarie e movimenti societari esclusero definitivamente Fox dalla sua creatura e da quel momento la società prende tutt’altra direzione guidata da un gruppo dirigente ex-novo.

Gli anni ’40 e ’50 sono anni di grandi successi e fortuna, poi il declino negli anni ’60 con la disastrosa produzione di Cleopatra che vide la società sull’orlo della bancarotta, la chiusura degli studios e la loro riapertura nel 1963 con un cambio di gestione ai vertici e  l’importante avvento dellla figura di Richard Zanuck jR., figlio di uno dei maggiori azionisti della società, da il via ad una veloce ripresa economica e produttiva.

Dopo un’altro periodo di crisi da cui la società esce grazie a grandi produzioni come Star Wars e Il pianeta delle scimmie, Nel 1981 il magnate del petrolio Denver Marvin Davis acquista in toto il pacchetto azionario della società trasformandola in un’azienda privata, seguirà un periodo di grandi produzioni ed incassi con blockbuster del calibro de Il ritorno dello Jedi, Cocoon e Aliens.

Ad oggi la 20th Century Fox è una delle più grandi major a livello mondiale, alcuni sue produzioni  sono entrate di diritto nella storia della cinematografia mondiale, da classici come Il miracolo della 43° strada e Il paradiso può attendere, passando per Gli uomini preferiscono le bionde, Frankenstein junior, fino ai recenti X-men, tutti grandi successi che hanno consolidato una lunga storia fatta di star e sogno amrericano.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>