Warner Bros. e Leonardo DiCaprio abbandonano The Imitation Game, Paramount sviluppa The Boys, Tom Hanks produrrà Parkland

di Redazione Commenta

A poche ore dal forfait di Leonardo Di Caprio candidato al ruolo di protagonista del dramma biografico The Imitation Game ambientato durante la seconda guerra mondiale, anche la Warner Bros. ha deciso di abbandonare lo sviluppo del progetto, basato su una sceneggiatura di Graham Moore acquisita dallo studio per una somma a sette cifre e inserita nella Black List 2011.

Lo script è un adattamento del libro del 1963 Alan Turing: The Enigma di Andrew Hodges incentrato su Turing, matematico e crittografo inglese che decifrò diversi codici tedeschi aiutando gli Alleati a vincere la guerra. Più tardi durante la sua vita Turing fu processato per la sua omosessualità, un evento che portò l’uomo al suicidio.

Secondo la fonte la Warner non vuole partecipare allo sviluppo del film senza DiCaprio a questa giustificazione lo studio ha aggiunto un motivo tecnico che riguarderebbe una clausola sulla produzione del progetto, secondo la quale qualsiasi tipo di accordo preso potrebbe essere annullato in qualsiasi momento se la produzione del film non fosse avviata entro una data prefissata, in poche parole il forfait di DiCaprio ha fatto perdere solidità al progetto spingendo lo studio a tirare i remi in barca.

L’adattamento del fumetto The Boys del regista Adam McKay sembra aver trovato uno studio disposto a sviluppare il progetto dopo il forfait della Columbia Pictures. La serie a fumetti di Darick Robertson e Garth Ennis pare abbia destato l’interesse della Paramount Pictures.

La trama del fumetto racconta di un team di agenti speciali che hanno il compito di vigilare su supereroi e supercattivi del mondo e se necessario eliminarli con qualsiasi mezzo necessario. L’intenzione di McKay era quella di realizzare un cinecomic con supereroi vietato ai minori con un budget da 100 milioni di dollari, un’idea piuttosto rischiosa al box-office che ha spinto la Columbia a passare la mano.

A quanto riporta la fonte una conversazione via Twitter tra un fan del fumetto e  McKay ha svelato che il progetto è attualmente in sviluppo alla Paramount.

McKay: in realtà lo ha preso la Paramount e lo stiamo attualmente sviluppando.

Per quanto riguarda il cast a marzo 2011 McKay aveva detto di aver parlato con Russell Crowe del ruolo di protagonista aggiungendo che il ruolo di “Hughie” era di Simon Pegg se lo voleva.

Tom Hanks e il suo partner produttivo Gary Goetzman (The Pacific) produrranno con la loro Playtone Pictures lo script Parkland di Peter Landesman incentrato sull’assassinio di John F. Kennedy. Il film ruoterà intorno agli eventi che hanno portato all’assassinio e al celebre filmato in 8mm girato da Abraham Zapruder che all’epoca catturò il tragico evento.

Il titolo Parkland si riferisce al Parkland Memorial Hospital, dove l’assassino di Kennedy, Lee Harvey Oswald e l’assassino di Oswald, Jack Ruby furono ucciusi. Il film sarà un film corale che vedrà coinvolti diversi personaggi: “un agente dell’FBI, un giovane medico, un giornalista, alcuni agenti dei servizi segreti, lo staff di Kennedy, il fratello maggiore di Oswald, Jackie Kennedy e Zapruder“. Il film segnerà l’esordio alla regia di Landesman.

(Fonte Collider – Photo Credits | Getty Images)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>