Villerupt – Festival du film Italien

di Enrico.Nanni Commenta

Il cinema italiano è protagonista nel mondo, o almeno in Europa: non siamo infatto solo noi, in casa, a celebrarlo: ci pensano anche a Villerupt, dove è stato organizzato un’interessante rassegna sul cinema italiano, il Festival du film Italien.

La manifestazione è di consolidata tradizione, dato che è giunta alla sua 31 edizione. Lo scopo è quello di render eomaggio ai grandi maestri del cinema italiano, con particolare enfasi posta anche sui compositori che hanno accompagnato il cinema non solo come semplice sostegno sonoro, ma che ne hano creato una parte consistente e fondante.

Le sezioni in cui è diviso il festival sono abbastanza prevedibili: avremo due sezioni, una competitiva, l’altra non competitiva, detta Panorama. Non mancheranno retrospettive, monografie, workshop e conferenze.

Tra le proiezioni a cui potremo assistere troviamo Amore Bugie e Calcetto di Luca Lucini, Bianco e Nero di Cristina Comencini, Birdwatchers – La Terra degli Uomini Rossi di Marco Bechis e Caos Calmo di Antonello Grimaldi, tutti nella sezione competitiva.

Vedremo invece nella sezione non competitiva Craj – Domani di Davide Marengo, Fine Pena Mai di Davide Barletti e Lorenzo Conte, Giorni e Nuvole di Silvio Soldini, ò’onnipresente Gomorra di Matteo Garrone e Grande, Grosso e Verdone di Carlo Verdone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>