Brad Pitt e Marion Cotillard in Allied – Un’ombra nascosta

Uscirà il 4 novembre al cinema “Allied – Un’ombra nascosta” il nuovo film del regista premio Oscar Robert Zemeckis, con Brad Pitt, Marion Cotillard, Lizzy Caplan, Matthew Goode e Jared Harris.

Brad Pitt plays Max Vatan and Marion Cotillard plays Marianne Beausejour in Allied from Paramount Pictures.
Brad Pitt plays Max Vatan and Marion Cotillard plays Marianne Beausejour in Allied from Paramount Pictures.

Festa del Cinema di Roma 2015: The Walk 3D di Robert Zemeckis

Oggi, 19 ottobre, alle ore 22 la Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica, ospiterà, per la decima edizione della Festa del Cinema di Roma, uno dei film più attesi della stagione cinematografica, “The Walk 3D” di Robert Zemeckis.

I 5 migliori Survival Movie

Sembra essere questo il momento dei Survival Movie, dopo “Gravity”, “All is lost” e, usciti da pochissimo, “Lone Survivor” e “Pompei”, i sopravvissuti sono più in forma che mai. Si tratta in realtà di un genere mai tramontato e che sempre è stato sfruttato al cinema, un evergreen insomma.

Flight, la recensione in anteprima

Robert Zemeckis? Da quanto tempo non vedevo il suo nome in tabellone! Fa ancora film?”. Si, fa ancora film, grandi film. Non gli sono bastati i successi del calibro di “Ritorno al futuro”, “Forrest Gump” e “Cast Away”. Si, è vero, gli sono serviti 13 anni per tornare al cinema. Ma nel frattempo non è stato con le mani legate. Ha realizzato tre motion capture.

E poi, diciamocela tutta. Il genio non segue tempi stabiliti dallo show business. Il genio si sveglia e crea la sua vita senza perdere mai di vista il beneficio delle sue azioni su quella altrui. Ma è il genio che stabilisce quando uscire e manifestarsi. Nel caso di Zemeckis, è sempre stato lui a scegliere quando (e come) uscire sui manifesti.

Gli aerei e la solitudine

Una cosa è certa: il signor Robert Zemeckis ha un grosso senso della circolarità. Tredici anni fa, il suo “Cast Away” si è chiuso con l’immagine di un uomo che respira la sua solitudine, locato su un’isola deserta dopo un incidente aereo spaventoso. Oggi, Zemeckis riparte proprio da un incidente aereo. Il protagonista di questo ritorno è un certo Denzel Washington, solo anche lui.

Questa volta, insomma, per Zemeckis è un ritorno al passato. Ha scelto di narrare la storia di un pilota d’aerei che deve scontare una pena molto pesante: fare i conti con sé stesso. Quale miglior appiglio per tornare a realizzare film con personaggi in carne ed ossa dopo il periodo ‘sperimentale’?

“Flight” è così, in fondo. Un lungo viaggio nell’animo umano sulla tratta che porta dal peccato alla redenzione. E il protagonista di “Flight”, Whip Whitaker, deve condurre la sua vita verso un approdo sicuro. Per farlo, però, dovrà salvare diverse vite, che possiamo immaginare come pezzi di un puzzle che rimarrà per sempre incompleto.

Denzel Washington ha molto in comune con i precedenti protagonisti delle riprese di Zemeckis. Una malinconia negli occhi che il suo Whip Whitaker condivide con Forrest Gump, ad esempio. E in più beve, come Eddie Valiant, il detective di “Roger Rabbit” (altro capolavoro del Nostro).

Vedete? Tutto torna, soprattutto quando ti chiami Robert Zemeckis.

Whip, dunque è un pilota. Ma è anche un marito, un padre e un alcolizzato. Ha tutte le carte in regola, insomma, per diventare un eroe. Un eroe come Forrest Gump che trapassa sotto i suoi piedi i due estremi dell’America con la velocità di una spada? Si, se volete. Per noi, però, Whip è un eroe a 30.000 piedi d’altezza. L’eroe che salva tanta gente da uno schianto. Un po’ per caso, un po’ perché il Karma fortunatamente è sempre lucido.

Il giudizio del CineManiaco

Per la sesta volta Denzel Washington è in nomination per gli Oscar. Meritata. Denzel è un numero uno. Zemeckis lo è ancora. “Flight” è un volo verso la libertà dell’anima. Raggiungerla vuol dire bersi i compromessi prima di annegare nel bicchiere più grande che esiste: il mare. Immaginatevi, dunque, di assistere a una corsa contro il destino, come quella di Forrest Gump, dove le scelte si prendono da sbronzi e le vite da salvare sono in carne ed ossa (non più come in Roger Rabbit). Questo è altro, in “Flight”, solo per i più temerari.
Voto: 9

Scheda del film

USCITA CINEMA: 31/01/2012
GENERE: Azione/Thriller
REGIA: Robert Zemeckis,
SCENEGGIATURA: John Gatins
CAST: Denzel Washington, Kelly Reilly, John Goodman, Don Cheadle, Nadine Velazquez

Trailer

“Flight” da oggi al cinema: nuove clip italiano

Si presenta come il film più provocatorio dell’anno. Esce in un week-end nelle sale cinematografiche che abbiamo ribattezzato come il week-end degli eroi.

“Specializzato in reati colposi”

E di eroi, in “Flight”, ce ne sono tanti. Uno in particolare. Porta il nome di Denzel Washington e fa il pilota di aereo così bene, che a Hollywood hanno deciso di candidarlo nella categoria Miglior attore protagonista agli Oscar 2013.

“Quale Dio farebbe questo?”

“Flight”, che rappresenta il ritorno al cinema d’azione di Robert Zemeckis, è un film in cui il pilota Whip Whitaker, interpretato da Denzel Washington dovrà salvare molte vite, compresa la sua.

“Discesa non controllata”

La sua esperienza lo aiuterà, ma nel frattempo le indagini sulla caduta dell’aereo accerteranno scottanti retroscena sui quali ci sarà da riflettere.

Alla scoperta di “Flight”, un film destinato a volare alto

Ci sono dei film destinati ad avere successo. Succede quando per farli si riuniscono alcuni tra i migliori uomini in circolazione. Ci sono film che, oltretutto, rappresentano una novità assoluta nonostante l’era post-moderna abbia già prodotto tutto è il contrario di tutto.

La domanda, a questo punto, è: in quale tra queste due categorie possiamo inserire “Flight“. La risposta è: in entrambe.

Coppia da Oscar

Il motivo? Immaginatevi per un attimo una coppia inedita d’assi, e per assi intendiamo due Premi Oscar, pescare nel mazzo delle emozioni per la prima volta: gli assi si chiamano Denzel Washington e Robert Zemeckis. Il tavolo da gioco è insidioso, perché i due si misureranno in un Thriller, dopo aver dimostrato già tutto nella loro carriera.

Il regista e produttore, peraltro, fa ritorno al cinema dopo anni di assenza. La curiosità, spesso, è dettata dal silenzio prolungato. Zemeckis può esserne la prova del nove, visto il suo incredibile talento.

Prodotto da Paramount Pictures, è la storia del Comandante Whitaker, un pilota di linea molto esperto che, successivamente ad un incidente aereo, riesce a fare un atterraggio di fortuna e a salvare quasi tutti i passeggeri del velivolo. Whip verrà considerato alla stregua di un eroe, ma col tempo si verranno a sapere alcune cose che lasceranno adito a dubbi e perplessità.

Tutti si interrogheranno su cosa è successo davvero su quell’aereo.

Naturalmente, il ruolo del comandante “eroe” è affidato a Denzel Washington. A dirigere il Premio Oscar, come detto, è un altro Premio Oscar, un cavallo di ritorno.

Il ritorno di Zemeckis

Per Robert Zemeckis, regista di quelli che hanno anticipato l’avanguardia, la tecnologia e gli effetti speciali e visivi del cinema rappresentano da sempre una sfida.

“Flight” rappresenta il suo ritorno al cinema live-action. Un’occasione nuova per innovare, rituffandosi sul sentiero delle pellicole emotive, che hanno storie avvolte nel mistero.

Zemeckis si è detto catturato dalla complessità dei personaggi, delle sfumature che li colorano, del loro essere ‘normali’ e ‘dannati’. Questo è il motore di “Flight” e tutti aspettano di vedere come lui è stato capace di metterlo in moto, per far si che questo film voli alto.

Flight, due clip e 25 immagini con Denzel Washington

Disponibili online due nuove clip e 25 immagini tratte dal dramma Flight. Protagonista Denzel Washington nei panni di un pilota di linea con problemi di dipendenza da alcol e droghe che diventa un eroe quando riesce a portare a terra un aereo che ha subito un malfunzionamento in volo, evitando così un disastro, ma dopo la gloria arriveranno i sospetti su chi sia veramente responsabile dell’incidente.

Major Matt Mason, aggiornamenti da Tom Hanks

Aggiornamenti dall’attore Tom Hanks sull’avventura spaziale Major Matt Mason, un film in 3D basato sulla celebre action figure in cui Hanks interpreterà Mason, un astronauta intrappolato su una base lunare con un gruppo di persone. La storia s’incentrerà esclusivamente sulla sua lotta per la sopravvivenza, in quanto il film non avrà alieni, supercattivi o personaggi antagonisti.

Flight, nuovo spot tv esteso del dramma con Denzel Washington

Disponibile online un nuovo spot tv esteso da 90 secondi per Flight, il drammatico diretto da Robert Zemeckis. Denzel Washington interpreta un pilota di linea commerciale che diventa un eroe dopo aver salvato i passeggeri di un volo in avaria, ma in seguito si scoprirà che l’uomo era alla guida del velivolo sotto l’effetto di alcol.

Flight, primi due spot tv e nuovi poster con Denzel Washington

Paramount Pictures ha rilasciato ha rilasciato i primi spot tv e 2 poster per il drammatico Flight, il primo live-action del regista Robert Zemeckis dopo Cast Away. Denzel Washington interpreta Whip, un pilota che è spinto suo malgrado sotto i riflettori dopo che le sue azioni hanno contribuito a salvare la vita dei suoi passeggeri. Tuttavia durante l’evolversi della vicenda si scoprirà che Whip non era completamente sobrio quando entrò nella cabina di pilotaggio.

Robert Zemeckis e la Universal insieme per Demonologist

Movieweb riporta che la Universal Pictures e il regista Robert Zemeckis stanno collaborando per realizzare un adattamento di Demonologist, libro ancora inedito dello scrittore Andrew Pyper. La storia è incentrata su professore che studia il poema Paradiso Perduto di John Milton e accetta un viaggio gratis in Italia, dove scoprirà la presenza di un demone che ha rapito sua figlia con l’intenzione di ucciderla e per questo dovrà intraprendere un lungo e periglioso viaggio per riaverla indietro.

Brad Bird dirigerà Here There Be Monsters?

Lo scorso luglio è arrivata la notizia che Robert Zemeckis avrebbe diretto l’avventuroso con mostri marini Here There Be Monsters, scritto da Brian Helgeland e ambientato durante la Guerra d’indipendenza americana. Lo script di Helgeland trae spunto dalla vita reale dell’eroe e corsaro della marina John Paul Jones e lo contrappone ad alcuni mostri marini dopo che l’uomo viene ingaggiato per indagare sulla scomparsa alcune navi mercantili. Zemeckis nel frattempo ha abbandonato e ora Collider via Vulture riporta che il regista Brad Bird sta prendendo in considerazione il progetto.

Real Steel, recensione in anteprima

Siamo nel 2020, nella boxe gli esseri umani sono stati sostituiti da sofisticati robot comandati a distanza. Charlie Kenton (Hugh Jackman) è un ex-pugile pieno di debiti che perde il suo unico robot letteralmente distrutto da un toro infuriato durante un’esibizione in un rodeo. La sconfitta del suo robot porterà Charlie ancora più a fondo con un debito da saldare di ben 20.000 dollari. Mentre Charlie pensa ad un modo di uscirne indenne, viene informato che la sua ex è morta e che deve partecipare ad un’udienza in tribunale per decidere il destino del figlio undicenne Max (Dakota Goyo). Debra (Hope Davis), la zia di Max ne vorrebbe la custodia esclusiva e così Charlie adocchiato Marvin (James Rebhorn), il danaroso marito della donna decide di cogliere l’occasione al volo e chiede centomila dollari in cambio della sua rinuncia alla custodia di Max.