Brian Geraghty in Kilimanjaro, Laura Ramsey in You Are Here

Casting news via Collider, THR e Deadline per il drammatico Kilimanjaro e la comedy You Are Here.

Brian Geraghty (The Hurt Locker) sarà protagonista in Kilimanjaro di Walter Strafford. Secondo la fonte la storia è incentrata su un uomo (Geraghty) che è determinato a scalare il Monte Kilimanjaro dopo un recente rottura. Geraghty è stato di recente co-protagonista nel thriller ATM e presto lo vedremo in Flight, il dramma di Robert Zemeckis con protagonista Denzel Washington.

ATM-Trappola mortale, recensione

Corey (Josh Peck) e David (Brian Geraghty), due colleghi di lavoro ed amici sono in procinto di festeggiare il Natale ad un party organizzato dalla società per cui lavorano, i due sono consulenti finnaziari. Quando Corey rivela all’amico che la graziosa collega d’ufficio Emily (Alice Eve) sta per esser trasferita in altra sede, David prende il coraggio a due mani e proprio durante il party natalizio chiede alla ragazza di poterla accompagnare a casa, lei accetta e Corey, anche lui in cerca di un passaggio si accoda da perfetto terzo incomodo, facendo irritare non poco l’amico. Durante il tragitto verso casa Corey chiede se si può fare una sosta per prelevare del contante ad un vicino bancomat, Corey riluttante accetta, ma quando i tre si ritroveranno all’interno dell’ATM scopriranno che nel frattempo al’esterno un inquietane tipo con indosso un giaccone e con il volto coperto sembra attendere la loro uscita, quando l’uomo massacrerà un passante proprio di fronte a loro, i tre ragazzi capiranno di essere finiti nelle mire di uno maniaco omicida.

John Goodman in Flight di Robert Zemeckis

Deadline ci aggiorna sui casting per il dramma Flight di Robert Zemeckis che vede ufficialmente a bordo anche l’attore John Goodman. Nel film il protagonista Denzel Washington interpreta un pilota alcolizzato e tossicodipendente, che riesce a portare al suolo un aereo danneggiato diventando un eroe. Una successiva indagine rivelerà che il pilota era sotto l’influenza di droghe ed alcol durante durante il volo, ma si deciderà di nascondere le prove al fine di coprire il pilota, che nel frattempo cerca di ricostruirsi una vita.

Brian Geraghty in Flight di Robert Zemeckis

Collider annuncia che l’attore Brian Geraghty (The Hurt Locker) si è unito a Denzel Washington, Don Cheadle, Bruce Greenwood e Kelly Reilly per reciatre nel dramma Flight di Robert Zemeckis. Washington interpreta “un pilota alcolizzato e tossicodipendente il cui velivolo subisce un malfunzionamento del motore costringendolo a salvare in extremis l’aereo e i suoi passeggeri, diventando così un eroe. Quando la FAA indagherà e scoprirà le prove di droga ed alcol tenterà di insabbiare l’inchiesta per aiutare a preservare l’immagine del capitano, che nel frattempo sta cercando di cambiare il corso della sua vita“.

The Hurt Locker, recensione

Iraq 2004, il sergente di prima classe William James (Jeremy Renner), un veterano del campo di battaglia, arriva durante il periodo post-invasione come nuovo leader di una squadra di artificieri e sminatori dell’esercito statunitense, un’unità speciale con un elevatissimo tasso di mortalità (EOD). James è stato chiamato a sostituire il sergente Thompson ucciso in azione a Baghdad da un’improvvisato ordigno esplosivo radio-comandato. Il resto della sua squadra è composta dal sergente J.T. Sanborn (Anthony Mackie) e lo specialista Owen Eldridge (Brian Geraghty). James si farà subito notare per i suoi metodi poco ortodossi nell’approccio agli ordigni, unito ad un atteggiamento spericolato che Sanborn ed Eldridge considerano da subito borderline ed estremamente rischioso, il che farà crescere la tensione all’interno della squadra.

Nick Offerman e Megan Mullally in Gay Dude

Variety ci aggiorna su un set di new entry per la comedy della Lionsgate Gay Dude diretta da Chris Nelson e incentrata su due liceali che fanno un patto per perdere la loro verginità prima del diploma, ma il piano andrà a monte quando uno dei due farà outing. Reclutati per il film Nick Offerman, Megan Mullally, Gary Cole e il Brian Geraghty di The Hurt Locker. I quattro si uniscono ad Hunter Cope, Nicholas Braun, Dakota Johnson, Drema Walker e la Sarah Hyland del serial tv Modern Family.

Bobby, recensione

Los Angeles 5 giugno 1968, nel prestigioso hotel Ambassador meta di divi hollywoodiani, starlette e politici di grido siamo nelle ore immediatamente precedenti al discorso che il senatore Robert Kennedy in corsa per le primarie della California sta per proclamare ai suoi sostenitori, riuniti nell’albergo divenuto per l’occasione quartier generale della sua campagna elettorale.

Seguiremo le vicissitudini che anticiperanno l’attentato perpetrato da un folle armato che proprio durante il discorso di Kennedy sparerà dalla folla assiepata nella sala, uccidendo il senatore e ferendo ospiti e personale dell’albergo.

Conosceremo tra gli altri il cameriere Josè (Freddy Rodriguez) bloccato da un doppio turno che lo costringerà a rinunciare ad una delle partite di baseball del secolo finendo per regalare i biglietti al suo amico cuoco Edward (Laurence Fishburne), il sovrintendente alle cucine Timmons (Christian Slater) razzista ed arrogante che verrà licenziato proprio quel giorno dal direttore dell’albergo Paul (William H. Macy) sposato con la parrucchiera Miriam (Sharon Stone) e la cui relazione con una bella centralinista (Heather Graham) verrà scoperta dalla consorte proprio grazie a Timmons, in cerca di vendetta per il repentino licenziamento.

Matt Damon non ci sarà in The Bourne Legacy, Alice Eve in ATM, Julia Ormond in My Week With Marilyn, Javier Bardem minatore

Javier Bardem potrebbe essere il protagonista di un film dedicato alla vicenda dei minatori cileni bloccati per più di due mesi in una miniera a 622 metri di profondità (e che ancora non sono stati liberati).

Anche Julia Ormond e Dougray Scott parteciperanno al biopic My Week With Marilyn diretto da Simon Curtis: la prima sarà Vivien Leigh (al posto di Catherine Zeta-Jones), mentre il secondo interpreterà il ruolo del drammaturgo Arthur Miller.