Sergio Castellitto dirigerà Venuto al mondo, il film tratto dal libro della moglie Margaret Mazzantini

di Diego Odello 9

Sergio Castellitto tornerà dirigere la trasposizione cinematografica di un testo della moglie Margaret Mazzantini, dopo il successo di Non ti muovere: l’artista romano sarà dietro la macchina da presa di Venuto al mondo, che produrrà insieme a Roberto Ciccutto e Luigi Musini.

Il film racconterà la storia di Gemma, una donna che, in compagnia del suo figlio sedicenne Pietro, parte per Sarajevo, dilaniato dalla guerra, per incontrare Gojko un poeta bosniaco molto importante per lei, perché unico collegamento con l’amore della sua vita, il fotografo Diego.

Ancora non si conoscono i nomi degli attori che interpreteranno il film, sicuramente non ci sarà Castellitto (almeno da protagonista), che ha detto di non aver l’età per recitare in una storia di giovani e di ragazzi scapestrati, mentre potrebbe prendervi parte Penelope Cruz, che è stata contattata prima che vincesse l’Oscar.

Commenti (9)

  1. Il libro è bellissimo. Margaret Mazzantini ha superato se stessa. Dopo ” Non ti muovere”, questo romanzo è destinato ad un successo travolgente. Non arrivera’ solo sulle vette delle classifiche dei piu’ letti italiani ma, anche per il contenuto, sorvolera’ quelle straniere….
    Io ho impiegato 4 giorni per leggerlo ed oggi che ne sono passati altri 4 non me lo sono ancora scrollato di dosso…non faccio che pensare a Diego a Gemma e a Pietro e alla vita in generale….
    Grazie Signora Mazzantini per questo capolavoro….
    P.S. Si’ per l’eta’ Castellitto non potrebbe interpretare Diego anche se ce lo vedrei….
    Vedrei un attore giovane tipo Scamarcio…
    Un saluto a tutti e buona lettura

  2. Oibella Scamarcio è giovane ma non ha sedici anni! Lo vedrei di più nella parte di Diego, evanescente come i suoi occhi, e farei tornare il fratello Germano nella parte di Gojko. Per Gemma invece è perfetta Stefania Rocca carina e pungigliosa..il libro comunque è tragistupesorprendente, una girandola di sapori, credi di essere arrivata alla fine e si ricomincia di nuovo. Questa Margaret è un diavolo!

  3. questo libro dopo averlo letto l ho raccontato a mia sorella e mentre lo raccontavo mi sono commossa soparatutto quando alla fine pietro diceva che la parola più bella era grazie..tra l altro è stato bello leggerlo proprio in croazia…
    ho sempre amato la scrittura della mazzantini e ho letto tutti i suoi libri…basta leggere due frasi che penetri nei personaggi…
    Quando uscirà il film starò ad aspettare l apertura del cinema per poterlo vedere..

  4. scamarcio secondo mè è troppo bello per interpretare diego…diego dalla descrizione non erra bellissimo..baci a tutti

  5. libro bellissimo, il film potrebbe esserlo ma…
    Già la scelta di P.Cruz mi sembra inappropriata poi quando sento parlare di B.DelToro o di J.Bardem..
    Questo è un bel libro italiano che doveva e poteva veder rispettata la peculiarità italiana anche nel film. Ci avrei visto C.Pandolfi, romana come la protagonista e perfettamente all’altezza della parte. Kim Rossi Stuart nella parte del poeta maledetto Diego (o un bravo genovese meglio ancora) e un attore slavo per la parte di Goiko, un Rade Serbedzija per esempio.
    I grandi nomi internazionali mi sembra servano solo a far cassa…

  6. Sono d’accordo , stefania rocca è gemma, e rade serbedzija è goiko per diego , rossi stuart và bene, ha il suo stesso phatos.spero che castellitto superi se stesso in questo film,se nn altro per rendere visibile questa storia allucinante, che la moglie ha disegnato così magistralmente.

  7. Si assolutamente Kim rossi stuart nella parte di Diego, mentre leggevo il libro avevo il suo viso, il suo modo di muoversi e parlare in mente. X quanto riguarda Gemma la Pandolfi o la Golino secondo me sarebbero perfette scostanti, un po’ nevrotiche….vi prego scamarcio NO!!!il libro e’ stato un tumulto di emozioni speriamo bene x il film!!!

  8. Il libro e’ bellissimo, travolgente, non riesco a smettere di pensarci… ho finito di leggerlo quattro giorni fa e continuo a rileggere le parti piu’ belle e felici della storia d’amore di Gemma e Diego. Grazie all’autrice per aver scritto questo capolavoro, mi sono commossa.
    Mi piacerebbe vedere Giovanna Mezzogiorno nel ruolo di Gemma e Elio Germano nel ruolo di Diego spero che non venga scelto Scamarcio.

  9. Ho letto il libro qualche tempo fa’. La Mazzantini scrive benissimo, ha la capacità di trascinarti emotivamente nella storia.
    Questo suo romanzo però non mi é piaciuto, non finisce mai. Ogni volta salta fuori una nuova sorpresa, dentro ci si trova di tutto e anche di più, comunque troppo.
    Credo che tagliare cento pagine, togliendo qualcuna delle sorprese finali a catena, lo avrebbe reso veramente un bel romanzo.
    Inoltre si capisce facilmente che é stato scritto pensando al cinema, la storia sembra già confezionata per il grande schermo.
    Magari però con i tagli imposti dai tempi cinematografici ne potrà uscire fuori un bellissimo film.
    Anche io vedrei bene Giovanna Mezzogiorno nel ruolo di Gemma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>