Ridley Scott prepara un film su Mosè, Chris Columbus adatterà Calico Joe, Christopher Nolan vuole dirigere un film di James Bond

di Pietro Ferraro Commenta

News e nuovi progetti via Collider, The Playlist e Deadline per i registi Ridley Scott (Prometheus), Chris Columbus (Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo – Il ladro di fulmini) e Christopher Nolan (Inception).

Il regista Ridley Scott a settantaquattro anni suonati non mostra alcun segno di rallentamento, il prossimo venerdì debutta negli States il suo Prometheus, mentre il regista si sta preparando a girare il suo prossimo film alla fine del mese, il dramma The Counselor scritto da Cormac McCarthy. Ora la fonte ci informa che Scott sta aggiungendo un altro progetto alla sua lunga liista di potenziali pellicole in sviluppo, come ha recentemente rivelato in un’intervista in cui ha parlato di Moses, un adattamento del racconto biblico di Mosè.

Durante un’intervista con Esquire Scott si è lasciato sfuggire i suoi piani per un adattamento a sfondo biblico: “Ho qualcosa in ballo. Lo sto già facendo. Si intitola Moses…Sta per realizzarsi“. Scott ha anche ammesso che probabilmente non avrebbe dovuto lasciarsi scappare la notizia, ma visto che ormai era in ballo ha svelato che la trama verterà sul rapporto tra Mosè e il faraone Ramses. Ricordiamo che ci sono già due progetti in sviluppo dedicati a Mosè, quello di Steven Spielberg dal titolo Gods and Kings che il regista dovrebbe dirigere nella primavera del 2013 e quello di Darren Aronofsky dal titolo Noah che si appresta ad iniziare le riprese a breve con Russell Crowe come protagonista.

Dopo aver scelto di non dirigere il sequel Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo: Il mare dei mostri riservandosi il ruolo di produttore esecutivo, il regista Chris Columbus produrrà, scriverà e dirigerà un adattamento del romanzo Calico Joe di John Grisham ambientato nel mondo del baseball ed ispirato alla vera storia del giocatore Ray Chapman. Il libro ruota attorno ad una Prima base ventunenne che viene convocata dai Cubs quando la squadra si trova nel disperato bisogno di un sostituto. Il libro di Grisham è descritto come un romanzo di “padri e figli e di perdono e redenzione“.

In attesa che il prossimo 20 luglio esca negli States Il cavaliere oscuro: Il ritorno, ultima incursione di Christopher Nolan in quel di Gotham City, il regista di Inception in una recente intervista ha rivelato che se il suo progetto su un biopic di Howard Hughes è definitivamente archiviato, la sua ferma intenzione di dirigere un episodio della saga di James Bond resta intatta. Nolan ha detto di essere un fan di lunga data della serie di 007 e ha ribadito che il suo non è solo un desiderio, ma qualcosa che sta seriamente pianificando in un prossimo futuro.

Secondo la fonte Nolan sembrerebbe interessato a riavviare il franchise, invece di raccogliere il testimone lasciato dai precedenti registi come è accaduto sino ad ora. Tra i grandi registi che hanno tentato di dirigere un capitolo della fortuna serie c’è stato anche Steven Spielberg all’inizio della sua carriera, ma all’epoca il suo restò un desiderio.. Da notare che di recente l’attore Tom Hardy ha espresso il desiderio di interpretare James Bond, come saprete Hardy ha vestito i panni del terrorista Bane nell’imminente terzo capitolo della saga del Cavaliere oscuro, dichiarazione quest’ultima che supporta la teoria di un potenziale reboot che vedrebbe Nolan e Hardy tornare a collaborare.

(Photo Credits | Getty Images)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>